Vai ai contenuti

Analisi critica di alcuni insegnamenti

In evidenza > Critica insegnamenti e strategia teocratica

Analisi critica di alcuni insegnamenti dei testimoni di Geova


I TdG attribuiscono grande importanza all’uso del nome proprio di Dio. Questo perché il Corpo Direttivo continua a ripetere che "..coloro di cui Dio si compiace devono conoscere ed usare il suo nome

    Scopo del presente studio è quello di avere una panoramica generale sull’argomento in questione, analizzando ciò che la Bibbia afferma al riguardo.

    Gérard Gertoux nel suo libro Storia del nome di Dio afferma che è possibile ricavare da un geroglifico egizio la pronuncia del nome del Dio di Israele, in quarta di copertina del suo libro viene specificato che questi è un ebraista ed uno specialista del Tetragramma

    Nei primi secoli i cristiani fecero prevalente ricorso alla Bibbia dei Settanta per l’evangelizzazione e per lo studio delle profezie.

    Dottrina dei 12 apostoli- Dottrina del Signore (predicata) ai gentili per mezzo dei dodici Apostoli

    Con questo studio si vuole evidenziare come i TdG abbiano "adattato" alla loro interpretazione della figura di Gesù tutti quei versetti che indicavano il contrario, in modo da fare apparire la dottrina della Trinità come una frode deliberata senza il minimo sostegno della Bibbia.

    Oggi, in mezzo a discussioni sempre più accese che tendono ad una comprensione nuova della figura di Gesù, in mezzo ad affermazioni che vogliono fare di Gesù uno “theiòs aner”, “un uomo divino”

    Analisi delle obiezioni anti-trinitarie riportate in un opuscolo dei Testimoni di Geova

    La prima parte di un'interessante considerazione dottrinale.
    Riflessioni sulla ricerca della verità. La verità qualcosa da cercare presso altri uomini e quindi al di fuori di noi stessi? O è invece vicina più di quanto si pensi?

    Osservazioni libere su Fede e Ragione.Si considera in questa pagina una delle domande più comuni poste dai TdG, per approfondire poi quelli che sono temi fondamentali della fede ebraico-cristiana.
    Considerazioni su questa dottrina e sulle vedute dei TdG in merito.

    A proposito della crescita attuale dei TdG, nel km 4/97, p.2, viene fatto un interessante e significativo paragone con i cristiani del primo secolo

    “Ecco perché sono davanti al trono di Dio; ed gli rendono sacro servizio giorno e notte nel suo tempio ; e colui che siede sul trono spiegherà su loro la sua tenda.

    Tesi di Diploma in Scienze Religiose di La Fata Baldassare. Il dott. Baldassare è un ex Testimone di Geova di Partinico (PA).

    Nel libro “Il Mistero compiuto" (The finished mystery) , edizione del 1918, ecco come veniva "spiegato" questo passo: «E il tino fu calcato fuori della città, e dal tino uscì sangue fino ai freni dei cavalli, per la distanza di milleseicento stadi»

    I contraddittori insegnamenti della Watchtower in merito alla questione del "giudizio universale"

    Quando la storia diventa profezia«Le interpretazioni non appartengono a Dio?» ­ Genesi 40:8

    Lettera Al Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova di Adriano Baston
    Considerazioni sulla cronologia della "Torre di Guardia". I testimoni di Geova insegnano che i settant'anni di cui si parla nel libro di Geremia.

    Il sesto giorno (dal "Fotodramma della creazione") Tabella riportata a pagina 1395 della t
    raduzione del Nuovo Mondo, edizione del 1967:

    Questo è quello che credono i Testimoni di Geova. Ecco come si esprime in merito una loro pubblicazione.

    «La Torre di Guardia ha ritenuto non appropriato fare uso di una traduzione che ha tali stretti rapporti con lo spiritismo». Eppure per anni la WTS ha citato la traduzione di J. Greber, pur sapendo che essa aveva "stretti rapporti con lo spiritismo".
    Il punto di vista del Corpo Direttivo sull'istruzione universitaria.

    In diverse pubblicazioni della Società Torre di Guardia si afferma che essere giocatori di calcio professionisti e testimoni di Geova sono delle realtà incompatibili.


    • Le feste, come i compleanni, il Natale, il carnevale, ecc., o certi "gesti" con significato sociale o affettivo come i brindisi, sono condannati in base alla dottrina attuale del Corpo Direttivo dei TdG essenzialmente per tre motivazioni.

    La Società Torre di Guardia è contraria all’idea di battezzare i bambini. Ma a quale età si riferisce la Società quando utilizza la parola “bambino”?

    Cosa ci dicono le testimonianze dei primi scrittori cristiani sul modo in cui i discepoli del Signore tenevano le loro riunioni?

    Questo studio mette in evidenza come «i testimoni di Geova, pur senza una precisa percezione del fatto, vivono immersi in un'atmosfera permeata d'occulto».

    Crisi di coscienza,
    Fedeltà a Dio
    o alla propria religione?
    Di Raymond Franz,
    già membro del
    Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova
    Click sull'immagine per
    accedere alla pubblicazione
     
       
           
     
       
           
    06/11/2019
    Torna ai contenuti