Materiale stampato dal sito INFOTDGEOVA.IT a cura di Achille Lorenzi

Home Novità Cerca Forum Dottrine Esperienze Citazioni
Sangue Libri Profezie Modifiche TNM Sanzioni Strategia
Video Mappa Links Cronologia Varie Sostieni Chi sono
NEWSLETTER: ___________
Monday, 29 May 2017 04:07
Cerca nel sito --Torna alla pagina precedente

:: LIBRO CONSIGLIATO

libro: Crisi di Coscienza

Crisi di coscienza.
Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Quasi nulla si sa dei "vertici" che guidano i Testimoni di Geova, di cosa accade durante le loro sedute deliberative, dei criteri che guidano le loro decisioni, spesso di enorme impatto nella vita dei fedeli: neppure gli aderenti ne sono al corrente. Terribilmente penetrante è il controllo esercitato sui "fratelli". Il libro testimonia il meccanismo che ha condotto uno di questi uomini, membro del Corpo direttivo, a entrare in una crisi di coscienza tale da fargli abbandonare il gruppo, e in esso una posizione di grande prestigio sociale, dopo 58 anni di appartenenza. (continua)

Spigolature
Non tutti sanno che...
Guardatevi dall’'organizzazione'. Essa non è per niente necessaria. Riconosciamo che una visibile organizzazione e l’adozione di una denominazione specifica ci condurrebbe a un incremento numerico e ci farebbe apparire più rispettabili agli occhi del mondo ... Tuttavia l’uomo carnale non può capire come una compagnia di persone, priva di ogni visibile Organizzazione, riesca ad ottenere un qualsiasi risultato» -The Watch Tower, Marzo 1883. Se oggi un TdG dicesse queste cose verrebbe disassociato per apostasia. Per i Testimoni attuali, infatti, credere nell'Organizzazione è essenziale per fare la volontà di Dio. Chi non fa parte della loro organizzazione non è considerato un "vero cristiano", indipendentemente dalla sua fede e dall'impegno nel cercare di seguire l'esempio di Cristo. Fuori dall'Organizzazione c'è solo "il mondo di Satana".

:: LA TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO ::

“Vorresti leggere la Parola di Dio accuratamente
tradotta in un italiano facile a capirsi?”
 
- Venga il tuo Regno, 1981, p. 190 -

Se chiedete ai Testimoni di Geova (TdG) qual è la migliore traduzione della Bibbia in lingua italiana, quasi tutti, in perfetta buona fede, loderanno senza riserve la loro “Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture” (TNM).

La Società Torre di Guardia ha scritto che in tale traduzione “le idee, una volta oscurate dall'italiano arcaico, ora risplendono di significativa luce” (La verità che conduce alla vita eterna, 1968, p. 192). Le versioni cattoliche e protestanti sarebbero quindi “oscurate dall’italiano arcaico”. E ancora, su La Torre di Guardia del 15-8-1990, pp. 16-17, si afferma che la traduzione TdG “ … ha il pregio di essere aggiornata, accurata e di facile lettura”.



Ma le cose stanno veramente in questo modo?

L’ignoranza della lingua italiana dei traduttori di Brooklyn, in particolare per quanto riguarda l’Antico Testamento, li ha indotti ad inserire nella loro traduzione una terminologia impropria, strana e a volte incoerente. Nel leggere la loro letteratura, si rileva un italiano corretto e senza intoppi fino a quando non si incontra una citazione dell’Antico Testamento. Qui la lettura si attorciglia e si dibatte in un linguaggio sibillino e fastidioso, finché dura la citazione, quindi rientra nell’alveo di un italiano corretto.

Ecco un elenco di alcune espressioni “particolari” che ricorrono di frequente nella TNM e che ne rendono tutt'altro che facile la lettura e la comprensione:

TNM

Altre versioni in italiano

 1. Amorevole benignità amore, misericordia, grazia
 2. Decisioni giudiziarie leggi, giudizi
 3. Tempo indefinito eternità
 4. Positivamente  certamente
 5. Uomo robusto  uomo
 6. Paese produttivo  paese, nazione, stato
 7. I suoi medesimi  i suoi
 8. I suoi propri i suoi
 9. Maestosi principi, persone importanti
10. Nocività peccati, crimini
11. Irriprovevole irreprensibile
12. Fin dal ventre fin dal grembo materno
13. Gruppi nazionali popoli
14. Sentieri battuti sentieri, strade
15. Lasciata interamente abbandonata
16. Leoni forniti di criniera leoni
17. Spogliatore  predatore, sfruttatore
18. Questo sistema di cose questo mondo
19. Soppiantatore usurpatore
20. Tombe commemorative tombe
21. Distretto giurisdizionale provincia
22. Verisissimamente vi dico in verità vi dico
23. Contenditore avversario
24. Tempi di lunga durata secoli eterni
25. Supplicazioni suppliche


Alle successive due parole non riesco a trovare una parola che dia il senso in italiano:

26. Congregatore ?
27. Rammemoratore  ?


L'analisi della TNM rivela che il suo italiano  
è tutt'altro che chiaro e comprensibile

Nelle pagine seguenti viene riportato un elenco di citazioni che dimostrano come la chiarezza e la scorrevolezza del linguaggio siano molto carenti in questa versione, senza parlare poi della grammatica e della sintassi. Con questo lavoro non ci si propone quindi di verificare quale sia la traduzione che più si avvicini alla traduzione letterale o più corretta del testo ebraico o greco, ma si vuole soltanto mettere in risalto come le pretese dei TdG che la loro traduzione sia scritta “in un italiano facile a capirsi”, e che sia quindi preferibile ad altre Bibbie “oscurate dall’italiano arcaico”, non corrispondano alla realtà dei fatti. 

“Di conseguenza la donna vide che l’albero … era qualcosa che metteva voglia agli occhi …” Gn. 3,6.

“E Geova sentiva un odore riposante …” Gn. 8,21.

“… e la forza delle sue mani era agile …” Gn 49,24.

“Ma contro alcuno dei figli d’Israele nessun cane affilerà la lingua ” Es 23,28.

“E certamente manderò il senso di abbattimento davanti a te …” Es. 23,28.

“E ogni creatura sciamante che sciama sulla terra è cosa abominevole” Lv 11,41.

“… poiché dovete conoscere che cosa significa il mio estraniarmi” Nm 14,34.

“… e la sua testa deve divenire scompigliata …” Lv 13,45.

“… e il territorio divenne il loro da Aroer …” Gs 13,16.

“Quindi i superstiti scesero verso i maestosi; Il popolo di Geova scese a me contro i potenti” Gdc 5,13 - ( “maestosi” = prìncipi).

“… ed ecco, ammassano la città contro di te” Gdc 9,31 – (“…sollevano la città contro di te” – Bibbia CEI).

“Egli custodisce i piedi dei suoi leali …” 1 Sam 2,9 - (E il resto del corpo, no?).

“In quanto a Geova, aveva scoperto l’orecchio di Samuele il giorno prima che venisse Saul, …” 1 Sam 9,15.

“Ora Gionatan, figlio di Saul, aveva un figlio dai piedi zoppi2 Sam 4,4 – (Il figlio era zoppo, non i suoi piedi).

“Non dovete mangiare nulla insieme al sangue…” Lv 19,26.

Un commento su questo versetto. Altre versioni in italiano dicono:

- Non mangerete nulla che contenga sangue. (Luzzi/Riveduta); 
- Non mangerete carne con il sangue. (CEI).

Queste versioni rendono chiaro il concetto, in un italiano inequivocabile: la carne (o alcuna cosa) si può mangiare, a meno che non contenga sangue. L'italiano della TNM invece può fare intendere che si può mangiare il sangue, se non è accompagnato da nient'altro! Da quello che si legge nella TNM si deduce quindi che si possa mangiare il sangue da solo!

Altri passi tradotti in un italiano facile a capirsi”:

“E ci fu un uomo che nella sua innocenza tese l’arco, ma colpiva il re d’Israele”  2 Cr 18,33 – (Se “nella sua innocenza” quest’uomo ammazzò il re d’Israele, cosa avrebbe combinato se non fosse stato innocente?).

• “… ma i loro maestosi stessi non misero la nuca al servizio dei loro padroni” Ne 3,5 – (“… ma i loro notabili non piegarono il collo a lavorare all’opera del loro Signore” – Bibbia CEI).

“…E mostrarono una spalla ostinata …” Ne 9,29 – (“… la loro spalla rifiutava il giogo…” – Bibbia CEI).

“… e la città di Susa stessa strillò e fu gioiosa Est 8,15 – (per i traduttori di Brooklyn “gridò” non andava bene, hanno privilegiato gli “strilli”).

“Non è stata strappata dentro di loro la loro corda di tenda?...” Gb 4,21 – (“La funicella della loro tenda non viene forse strappata?” – Bibbia CEI).

“(A) Colui che pone in luogo alto quelli che sono bassi. …” Gb 5,11 – (“Colloca gli umili in alto e gli afflitti solleva a prosperità” – Bibbia CEI).

“Perfino uno stesso uomo di mente vuota avrà buon motivo Appena una zebra asinina nascerà uomo.” Gb 11,12 – (???... la Bibbia CEI traduce: “L’uomo stolto mette giudizio e da onagro indomito diventa docile”.

“Nel pensiero, chi è senza inquietitudine disprezza la stessa estinzione; Essa è preparata per quelli dai piedi vacillanti. Le tende degli spogliatoi sono senza preoccupazioni, E quelli che fanno adirare Dio hanno la sicurezza Che appartiene a chi ha portato un dio nella sua mano”. Gb 12, 5-7; - (La Società Torre di Guardia ha definito la sua traduzione risplendente di “significativa luce” ed anche “aggiornata, accurata e di facile lettura”. – Riuscite a capire cosa c'è scritto in questo passo?).

“Ecco, egli demolisce, affinché non ci sia edificazione; Serra all’uomo, affinché non si apra” Gb 12,14 – (Bibbia CEI: “Ecco, se egli demolisce, non si può ricostruire, se imprigiona uno, non si può liberare”).

Positivamente egli vi riprenderà …” Gb 13,10 – (Il termine “positivamente” è caduto in disuso in italiano. Tuttavia i traduttori di Brooklyn dicono che è la Bibbia cattolica ad essere “oscurata dall’italiano arcaico”.

Perché porto io la mia carne nei miei denti …” Gb 13,14 – (“Voglio afferrare la mia carne con i denti …” – Bibbia CEI).

“Perché effettivamente si copre la faccia col suo grasso…” Gb 15,27 – (Bibbia CEI: “…aveva la faccia coperta di grasso”).

Il suo vigore diviene affamato, E il disastro sta pronto a farlo zoppicareGb 18,12 – (Il vigore ha fame e zoppica!!!).

Dio stesso riserverà la nocività di uno ai suoi figli; Lo ricompenserà affinché (lo) sappia Gb 21,19 – (Vediamo se riusciamo a capirci qualcosa senza l’ausilio di un'altra Bibbia. Dunque: c’è un tizio, non si sa chi, che fornisce nocività a “Dio” stesso affinché le riservi ai suoi figli. Quindi Dio ricompensa, non si sa chi, affinché sappia che è stato ricompensato. Chiaro?).

“Anche oggi il mio stato di preoccupazione è ribellione; La mia propria mano è pesante a motivo dei miei sospiri” Gb 23,2 - (Bibbia CEI: “Ancor oggi il mio lamento è amaro e la sua mano grava sopra i miei gemiti”).

Racchiude la faccia del trono, Spandendo su di esso la sua nuvolaGb 26,9 – (“Copre la vista del suo trono stendendovi sopra la sua nube” – Bibbia CEI).

Ancora dal libro di Giobbe

“Vorresti leggere la Parola di Dio accuratamente tradotta in un italiano facile a capirsi?” 
- Venga il tuo Regno, 1981, p. 190 -

“…rosicchiano una regione arida …” Gb 30,3 – (“rosicchiano” o brucano per l’arido deserto  – Bibbia CEI).

“Per l’abbondanza della potenza della mia veste si cambia …” Gb 30,18 – (… come per magia la “veste si cambia” - Bibbia CEI: “A gran forza egli mi afferra per la veste …”.

"I miei propri intestini furono fatti ribollire e non tacquero …” Gb 30,27 – (gli intestini pronunciarono parole ed emisero rumori – Bibbia CEI: “Le mie viscere ribollono senza posa e giorni di affanno mi assalgono).

“…E la mia mano baciava la mia boccaGb 31,27 – (si veda qui).

“… E la lite delle sue ossa è continua” Gb 33,19 – (ossa litigiose – Bibbia CEI: “Lo corregge con il dolore nel suo letto e con la tortura continua delle ossa”).

“La sua carne scompare alla vista, E le sue ossa che non si vedevano certamente si denudano Gb 33,21.

• “E certamente ti attirerà anche dalla bocca delle strettezze … E la consolazione della sua tavola sarà piena di grasso” Gb 36,16 – (Bibbia CEI: Anche te intende sottrarre dalla gola dell’angustia … e la tua tavola sarà colma di vivande grasse).

“Ti riempirai certamente della sentenza giudiziaria sul malvagio; La sentenza giudiziaria e la giustizia; esse stesse faranno presa” Gb 36,17 – (Bibbia CEI: Ma se colmi la misura con giudizi da empio giustizia e condanna ti verranno addosso).

“Nelle sue mani ha coperto il lampo, E gli impone comando contro l’assalitore. Al suo rombo lo annuncia, Anche il bestiame riguardo a colui che sale” Gb 36, 32-33 – (Semplicemente illeggibile! – Bibbia CEI: Arma le mani di folgori e le scaglia contro il bersaglio. Lo annunzia il suo fragore, riserva d’ira contro l’iniquità).

“Dopo di esso un suono ruggisce; Egli tuona col suono della sua superiorità …” Gb 37,4 – (idem come sopra – Bibbia CEI: dietro di esso brontola il tuono, mugghia con il suo fragore maestoso).

L’uragano viene dalla stanza interna Gb 37,9 – (Bibbia CEI; Dal mezzogiorno avanza l'uragano
).

“…E tutti i figli di Dio emettevano urla di applauso?” Gb 38,7 – (Bibbia CEI: … mentre gioivano in coro le stelle del mattino e plaudivano tutti i figli di Dio?).

“Puoi tu dare potenza al cavallo? … La dignità del suo sbuffare è spaventevole Gb 39,19-20 – (Bibbia CEI: … il suo alto nitrito incute spavento).

“E gradatamente Giobbe morì, vecchio e sazio di giorni”) Gb 42,17 – (Un nuovo modo di morire: “gradatamente” – Bibbia CEI: Poi Giobbe morì, vecchio e sazio di giorni).

Dal libro dei Salmi

“… La loro parte interiore è davvero avversità …” Sal 5,9 – (Bibbia CEI: … è pieno di perfidia il loro cuore). Sal 5,10.

“… Tutta la notte faccio nuotare il mio letto; Delle mie lacrime faccio traboccare il mio proprio divano Sal 6,6 – (I letti sanno nuotare?).

“Sorgi, o Geova; affrontalo in faccia; Fallo chinare; provvedi scampo alla mia anima dal malvagio con la tua spada, Dagli uomini, (mediante) la tua mano, o Geova, Dagli uomini di (questo) sistema di cose, la cui parte è in (questa) vita, E il cui ventre riempi con il tuo tesoro nascosto, che sono sazi di figli E che in effetti riservano ai loro fanciulli ciò che lasciano” Sal 17, 13-14 - (Si fa molta fatica a capirci qualcosa. Ecco come traduce la Bibbia CEI Sal 16, 13-24: Sorgi, Signore, affrontalo, abbattilo; con la tua spada scampami dagli empi, con la tua mano, Signore, dal regno dei morti che non hanno più parte in questa vita. Sazia pure dei tuoi beni il loro ventre, se ne sazino anche i figli e ne avanzi per i loro bambini).

“Li occulterai nel luogo segreto della tua persona …” Sal 31,20 – (Bibbia CEI, Sal 30,21: Tu li nascondi al riparo del tuo volto …).

“…Geova salvaguarda i fedeli, Ma ricompensa ampiamente chiunque mostra superbia” Sal 31,23 – (Geova non “ricompensa ampiamente” ma “ripaga ampiamente”).

Quando tacevo le mie ossa si consumarono per il mio gemere tutto il giorno Sal 32,3 – (Bibbia CEI – Sal 31,3: Tacevo e si logoravano le mie ossa, mentre gemevo tutto il giorno).

“… (Mi) abbatterono quando non lo sapevo …” Sal 35,15 – (no, “non lo sapevo”, ma, “all’improvviso”).

“Non c’è nella mia carne nessun punto sano a causa della tua denuncia …” Sal 38,3 – (non si tratta di “denuncia” ma, “ira,” “sdegno,” “furore”).

“In quanto a quelli che mi amano e ai miei compagni, continuano a star lontani dalla mia piaga, E i miei medesimi intimi conoscenti se ne sono stati a distanza” Sal 38,11 – (Bibbia CEI – Sal 38,2: Amici e compagni si scostano dalle mie piaghe, i miei vicini stanno a distanza).

“Mi traeva anche da una fossa ruggente …” Sal 40,2 – (Bibbia CEI – Sal 39,3: Mi ha tratto dalla fossa della morte …).

“Su di lui è versata una cosa buona a nulla …” Sal 41,8 – (Bibbia CEI – Sal 40,9: Un morbo maligno su di lui si è abbattuto, …).

• “Con assassinio contro le mie ossa mi hanno biasimato quelli che mi mostrano ostilità …” Sal 42,10 – Bibbia CEI – Sal 41,11: Per l’insulto dei miei avversari sono infrante le mie ossa …).

• “Perché dovrei temere nei giorni del male (Quando) il medesimo errore dei miei soppiantatori mi circonda?” - Sal 49,5 – (soppiantatori? no, “perversi”).

Ecco, hai provato diletto nella stessa veracità nelle parti interiori …” - Sal 51,6 – (Veracità dove? Nell’intestino?).

“I sacrifici a Dio sono uno spirito rotto; un cuore rotto e affranto, o Dio, tu non disprezzerai” - Sal 51,17 – (Qualcuno sa spiegare che cos'è uno “spirito rotto”?).

“…Fanno dichiarazioni circa il nascondere trappole …” - Sal. 64,5 – (Bibbia CEI Sal 63,6: … si accordano per nascondere tranelli …).

“…Le uscite del mattino e della sera fai gridare di gioia– Sal 65,8 – (Bibbia CEI Sal 64,9: … di gioia fai gridare la terra, le soglie dell’oriente e dell’occidente).

• “… E i tuoi medesimi sentieri battuti gocciolano di grasso” - Sal 65,11 – (Bibbia CEI Sal 64,12: … Coroni l’anno con i tuoi benefici, al tuo passaggio stilla abbondanza).

“I pascoli del deserto continuano a gocciolare …” - Sal 65,12 – (gocciolare? no, “stillano” – Bibbia CEI).

“La capelluta sommità del capo” Sal 68,21 – (?).

“… E sono stati recisi dalla tua propria mano (soccorrevole)” – Sal 88,5 – (Se questa mano – soccorrevole – fosse stata “persecutoria” cosa mai avrebbe combinato?).

“O Dio di atti di vendetta, Geova, O Dio di vendetta brilla!” - Sal 94,1 – (Bibbia CEI Sal 93,1: Dio che fai giustizia, o Signore, Dio che fai giustizia: mostrati!).

“Si alleerà con te il trono che causa avversità Mentre progetta affanno mediante decreto?” - Sal 94,20 – (Qui lascio a voi capirci qualcosa e andare a cercare una traduzione che possa chiamarsi tale).

“… Con melodie urliamo in trionfo con lui” - Sal 95,2 – (Non saranno forse “urla melodiose (?)).

“… Tuoni il mare e ciò che lo riempie” – Sal 96,11 – (Bibbia CEI Sal 95,11: “… frema il mare e quanto racchiude).

“…E le mie medesime ossa si sono arrossate dal calore proprio come un focolare - Sal 102,3 – (Bibbia CEI Sal 101,4: … come brace ardono le mie ossa).

Mi sono fatto emaciato …” – Sal 102,7 – (Si dovrebbe dire: sono diventato, non: mi sono fatto).

“So bene, o Geova, che le tue decisioni giudiziarie sono giustizia E che mi hai afflitto con fedeltà- Sal 122,3 – (Bibbia CEI Sal 121,3: Signore, so che giusti sono i tuoi giudizi e con ragione mi hai umiliato).

Gerusalemme è edificata come una città Che è stata congiunta unitamente Sal 122,3 – (Bibbia CEI Sal 121,3: Gerusalemme è costituita come città salda e compatta).

“…Certamente non salirò sul divano del mio grande giaciglioSal 132,3 – (Bibbia CEI Sal 131,3: … non mi stenderò sul mio giaciglio).

“Certamente non concederò sonno ai miei occhi, Né assopimento ai miei propri occhi brillanti” Sal 132,4 – (Bibbia CEI Sal 131,4: non concederò sonno ai miei occhi né riposo alle mie palpebre).

“Se io ti dimenticassi, o Gerusalemme, Possa la mia destra dimenticare Sal 137,5 – (Bibbia CEI Sal 136,5: Se ti dimentico, Gerusalemme, si paralizzi la mia destra).

“Ti loderò perché sono fatto in maniera tremendamente meravigliosa …” Sal 139,14 – (Bibbia CEI Sal 138, 14: Ti lodo, perché mi hai fatto come un prodigio; …).

“… il mio luogo per la fuga è perito da me …” Sal 142,4 – (Bibbia CEI Sal 141,4: Mentre il mio spirito vien meno, tu conosci la mia via).

“… Le nostre figlie come angoli scolpiti nello stile dei palazzi Sal 147,17 – (Bibbia CEI Sal 143,12: … le nostre figlie come colonne d’angolo nella costruzione del tempio).

Getta il suo ghiaccio come bocconi …” sal 147,17 – (Bibbia CEI Sal 147,17: Getta come briciole la grandine …).

Dal libro dei Proverbi

“La vera sapienza ha edificato la sua casa … Ho organizzato la scannatura della sua carne; ha mischiato il suo vino; per di più, ha apparecchiato la sua tavola” Pr 9,1-2
- (CEI: La Sapienza si è costruita la casa, … Ha ucciso gli animali, ha preparato il vino e ha imbandito la tavola.

“L’uomo di amorevole benignità tratta rimunerativamente la sua propria anima, ma la persona crudele dà l’ostracismo al suo proprio organismoPr 11,17
– (CEI: Benefica se stesso l’uomo misericordioso, il crudele invece tormenta la sua stessa carne”.

“Benché la mano sia nella mano, la persona cattiva non resterà impunita; ma la progenie di giusti certamente scamperà” Pr 11,21 – (CEI: Certo non resterà impunito il malvagio, ma la discendenza dei giusti si salverà).

“C’è chi spande eppure cresce; anche chi si trattiene da ciò che è giusto, ma ne risulta solo indigenza” Pr 11,24 – (CEI: C’è chi largheggia e la sua ricchezza aumenta, c’è chi risparmia oltre misura e finisce nella miseria).

“L’anima generosa sarà essa stessa resa grassa, e chi innaffia liberamente (altri) sarà anche lui liberamente innaffiato” Pr 11,25 – (CEI: La persona benefica avrà successo e chi disseta sarà dissetato).

“In quanto a chiunque dà l’ostracismo alla sua propria casa, prenderà possesso del vento …” Pr 11,29 – (CEI: Chi crea disordine in casa erediterà vento …).

“La luminosità degli occhi fa rallegrare il cuore; la notizia che è buona fa ingrassare le ossa Pr 15,30 – (CEI: Uno sguardo luminoso allieta il cuore; una notizia lieta rianima le ossa).

“Rotola le tue opere su Geova stesso …” Pr 16,3 – (CEI: Affida al Signore la tua attività e i tuoi progetti riusciranno).

“L’anima di chi lavora duramente ha lavorato duramente per lui, perché la sua bocca ha fatto duramente pressione su di lui” Pr 16,26 – (CEI: L’appetito del lavoratore lavora per lui, perché la sua bocca lo stimola).

“Chi è stupido non prova diletto nel discernimento, salvo che il suo cuore si scopra Pr 18,2
– (CEI: Lo stolto non ama la prudenza, ma vuol solo far mostra dei suoi sentimenti).

Chi ha gran furore (ne) porterà la pena; perché se tu (lo) liberi continuerai anche a farlo ripetute volte” Pr 19,19 – (CEI: Il violento deve essere punito, se lo risparmi, lo diventerà ancora di più).

L’alito dell’uomo terreno è la lampada di Geova, che scruta attentamente tutte le parti più interne del ventre” Pr 20,27 – (CEI: Lo spirito dell’uomo è una fiaccola del Signore che scruta tutti i segreti recessi del cuore).

Le ferite da contusione sono quelle che purificano dal male, e i colpi, le parti più interne del ventre” Pr 20,30 – (CEI: Le ferite sanguinanti spurgano il male, le percosse purificano i recessi di cuore).

La gloria di Dio è di tener nascosta la cosa, e la gloria dei re è di scrutare la cosa Pr 25,2
– (CEI: È gloria di Dio nascondere le cose, è gloria dei re investigarle).

“Chi toglie una veste in un giorno freddo è come l’aceto sugli alcali e come un cantore con canti per un cuore mesto” Pr 25,20 – (CEI: … è togliersi le vesti in un giorno rigido: aceto su una piaga viva, tali sono i canti per un cuore afflitto).

Il vento del nord reca come con dolori di parto un rovescio di pioggia, e la lingua (che rivela) un segreto, una faccia denunciata Pr 25,23 – (CEI: La tramontana porta la pioggia, un parlare in segreto provoca lo sdegno sul volto).

“Il gocciolare di un tetto che costringe ad andar via in un giorno di continua pioggia e la moglie rissosa sono paragonabili. Chiunque le dà riparo dà riparo al vento, e l’olio è ciò che la sua destra incontra” Pr 27, 15-16 – (CEI: Il gocciolar continuo in tempo di pioggia e una moglie litigiosa, si rassomigliano: chi la vuol trattenere, trattiene il vento e raccoglie l’olio con la mano destra).

“Mediante il ferro, il ferro stesso si affila. Così un uomo affila la faccia di un altro” Pr 27,17 - (CEI: Il ferro si aguzza con il ferro e l’uomo aguzza l’ingegno del suo compagno).

“Il geco (dei muri) afferra con le sue proprie mani ed è nel grande palazzo del re” Pr 30,28
– (CEI: … la lucertola, che si può prendere con le mani, ma penetra anche nei palazzi dei re).

Non teme per la sua casa a causa della neve, poiché tutta la sua casa indossa doppie vesti” Pr 31,21 – (CEI: Non teme la neve per la sua famiglia, perché tutti i suoi di casa hanno doppie vesti).

Il suo proprietario è uno noto alle porte … “ Pr 31,23
– (CEI: Suo marito è stimato alle porte della città dove siede con gli anziani del paese).

Qoèlet e Cantico dei Cantici

• “E anche il sole ha rifulso, e il sole è tramontato, e viene ansimando al suo luogo da dove rifulgerà” Qo 1,5 – (CEI: Il sole sorge e il sole tramonta, si affretta verso il luogo da dove risorgerà).

• “Poiché come il suono delle spine sotto la pentola …) Qo 7,6 – (CEI: … perché com’è il crepitio dei pruni sotto la pentola …).

• “’Vedi, ho trovato questo’, disse il congregatore, ‘una cosa (presa) dopo l’altra, per trovare il sunto’” Qo 7,27 – (CEI: Vedi, io ho scoperto questo, dice Qoèlet, confrontando una ad una le cose, per trovarne la ragione).

• “Ecco, sei bella, o mia compagna … I tuoi capelli sono come un branco di capre che sono scese saltellando … I tuoi denti sono come un branco di pecore …). Ct 4,1-2 – (CEI: Come sei bella, amica mia, … Le tue chiome sono un gregge di capre, che scendono dalle pendici … I tuoi denti come un gregge di pecore …).

• “… le mie stesse parti interiori divennero tumultuose dentro di me” Ct 5,4
– (CEI: … e un fremito mi ha sconvolta).

Dal libro di Isaia

• “...i ciondoli e i braccialetti e i veli, le acconciature per il capo e le catenelle dei piedi e le fasce per il petto e le ‘case dell’anima’ …” Is 3,19-20 - (CEI: … orecchini, braccialetti, veli, bende, catenine ai piedi, cinture, boccette di profumi, …).

• “Siate dannosi, o popolo, e siate frantumati … Cingetevi, e siate frantumati!...” Is 8,9 – (CEI: Sappiatelo, popoli: sarete frantumati … cingete le armi e sarete frantumate).

• “Guai a quelli … che, scrivendo di continuo, hanno scritto assoluto affanno” Is 10,1 – (CEI: Guai a coloro che fanno decreti iniqui e scrivono in fretta sentenze oppressive).

• “Perciò il [vero] Signore, Geova degli eserciti, continuerà a mandare sui suoi pingui un’infermità consumante …” Is 10,16 – (CEI: Perciò il Signore, Dio degli eserciti, manderà una peste contro le sue più valide milizie;).

• “… Un deciso sterminio inonderà nella giustizia” Is 10,22 – (CEI: … è decretato uno sterminio che farà traboccare la giustizia).

• “… Devi divenire tutta scoraggiata, o Filistea! …” Is 14,14 – ( “Scoraggiante” è questo modo di tradurre “in italiano”  la Parola di Dio).

• “Perciò le mie medesime viscere sono tumultuose proprio come un’arpa …” Is 1,11 – (CEI: Perciò le mie viscere fremono per Moab come una cetra …).

• “… e perfino la pinguedine della sua carne sarà resa magra” Is 17,4 – (CEI: …sarà smunta la floridezza delle sue membra).

• “O miei trebbiati e figlio della mia aia, ciò che ho udito da Geova degli eserciti, l’Iddio di Israele, vi ho riferito” Is 21,10 – (CEI: O popolo mio, calpestato, trebbiato sulla mia aia, ciò che ho udito dal Signore degli eserciti, Dio di Israele, a voi ho annunziato).

• “Terrore e cavità e trappola sono su di te, abitante del paese” Is 24,17 – (CEI: Terrore, fossa e laccio ti sovrastano, o abitante della terra).

• “E Geova degli eserciti certamente farà per tutti i popoli, su questo monte, un banchetto di piatti ben oliati, un banchetto di (vini) chiariti, di piatti ben oliati di midollo, di (vini) chiariti, filtrati” Is 25,6 – (CEI: Il Signore degli eserciti preparerà su questo monte un banchetto di grasse vivande, per tutti i popoli, un banchetto di vini eccellenti, di cibi succulenti, di vini raffinati).

• “E su questo monte egli certamente inghiottirà la faccia dell’avvolgimento che si avvolge su tutti i popoli, e l’opera tessuta che si intesse su tutte le nazioni” Is 25,7 – (CEI: Egli strapperà su questo monte il velo che copriva la faccia di tutti i popoli e la coltre che copriva tutte le genti).

• “Nella continua pace salvaguarderai l’inclinazione che è ben sostenuta, perché si confida in te” Is 26,3 – (CEI: Il suo animo è saldo; tu gli assicurerai la pace, pace perché in te ha fiducia).

• “I tuoi morti vivranno. Un mio cadavere: sorgeranno. Svegliatevi e gridate con gioia, voi che risiedete nella polvere! Poiché la tua rugiada è come la rugiada delle malve, e la terra stessa farà cadere [nella nascita] gli impotenti nella morte” Is 26,19 – (CEI: Ma di nuovo vivranno i tuoi morti, risorgeranno i loro cadaveri. Si sveglieranno ed esulteranno quelli che giacciono nella polvere, perché la tua rugiada è rugiada luminosa; la terra darà alla luce le ombre).

• “E il fiore appassito del suo adornamento di bellezza che è in capo alla fertile valle deve divenire come il fico primaticcio prima dell’estate, che quando chi sta vedendo lo vede, mentre è ancora nella palma della sua mano, lo inghiotte” Is 28,4 – (CEI: E avverrà al fiore caduco del suo splendido ornamento, che domina la valle fertile, come a un fico primaticcio prima dell’estate: uno lo vede, lo coglie e lo mangia appena lo ha in mano).

• “E dovete contaminare il rivestimento delle tue immagini scolpite d’argento e la copertura della tua statua fusa d’oro. Le spargerai …” Is 30,22 – (CEI: Considererai cose immonde le tue immagini ricoperte d’argento; i tuoi idoli rivestiti d’oro getterai via …).

• “E gli occhi di quelli che vedono non saranno incollati …” Is 32,3 – (CEI: Non si chiuderanno più gli occhi di chi vede …).

• “… e la città scenderà in uno stato di abbassamento” Is 32,19 – (CEI: … e la città sprofonderà).

• “Felici voi che seminate lungo tutte le acque, mandando avanti i piedi del toro e dell’asino” Is 32, 20 – (CEI: Beati voi! Seminerete in riva a tutti i ruscelli e lascerete in libertà buoi e asini).

• “… Non guarderò più il genere umano con gli abitanti (del paese) della cessazione” Is 38,11 – (CEI: … non vedrò più nessuno fra gli abitanti di questo mondo).

• “… affinché io sciolga anche i fianchi dei re …” Is 45,1 – (CEI: … sciogliere le cinture ai fianchi dei re …).

• “... e di sicuro ti darò tesori nelle tenebre e i tesori nascosti nei nascondigli, affinché tu conosca che io sono Geova …” Is 45,3 – (CEI: Ti consegnerò tesori nascosti e le ricchezze ben celate …).

• “O cieli fate gocciolare da sopra, e gli stessi cieli nuvolosi stillino giustizia …” Is 45,8 – (CEI: Stillate, cieli, dall’alto e le nubi facciano piovere la giustizia …).

• “E i re dovranno divenire per te balii, e le loro principesse nutrici per te …” 49,23 – (CEI: I re saranno i tuoi tutori, le loro principesse tue nutrici).

• “… poiché i figli della desolata sono più numerosi dei figli della donna con un proprietario maritale …” Is 54,1 – (CEI: … perché più numerosi sono i figli dell’abbandonata che i figli della maritata …).

• “… La vostra propria lingua ha continuato a borbottare assoluta ingiustizia” Is 59,3 – (CEI: … le vostre labbra proferiscono menzogne, la vostra lingua sussurra perversità).

• “Durante tutta la loro angustia fu angustioso per lui. E il suo proprio messaggero personale li salvò. Nel suo amore e nella sua compassione egli stesso li ricomprò, e li sollevava e li portava tutti i giorni di molto tempo fa” Is 63,9 – (CEI: … fu per loro un salvatore in tutte le angosce. Non un inviato né un angelo, ma egli stesso li ha salvati; e portati su di sé in tutti i giorni del passato).



E questo sarebbe un “italiano moderno, chiaro e comprensibile”?

Gli anonimitraduttori della TNM hanno dimostrato, come si è visto, una grossolana conoscenza della lingua italiana, eppure hanno scritto:

“Nella Traduzione del Nuovo Mondo si è cercato di cogliere l’autorevolezza, il vigore, il dinamismo e la franchezza delle Scritture Ebraiche e Greche originali e di esprimere queste caratteristiche in italiano moderno”. (TNM, 1987, Rbi8-I, p.7).

“La Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture è una traduzione della bibbia che potete capire facilmente. Perché? Perché il linguaggio difficile a capirsi e antiquato è stato sostituito con l’italiano moderno in tutte le sue pagine”. (È la Bibbia realmente la Parola di Dio?, 1969, p. 192).

“Vorresti leggere la Parola di Dio accuratamente tradotta in un italiano facile a capirsi?” (Venga il tuo Regno, 1981, p. 190)

“Non è stato risparmiato sforzo nei molti anni di preparazione di questo testo per rendere la moderna traduzione italiana la più accurata e la più leggibile a disposizione”. (L’eterno proposito di Dio ora trionfa, 1975, p. 192).

“La traduzione biblica più spesso citata in questo libro è una versione in italiano moderno. Avete osservato come è molto più facile leggerla? Le idee, una volta oscurate dall’italiano arcaico, ora risplendono di significativa luce”. (La verità che conduce alla vita eterna, 1968, p. 192).

Commenta questa pagina:



STAMPA QUESTA PAGINA
Stampa questa pagina

Vuoi sostenere questo sito? Clicca qui

***
Traduci la pagina:
Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

 
Segnala la pagina su OK NOTIZIESEGNALO.COMSegnala su DiggitaSegnala su Del.icio.usSegnala su FacebookAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su GoogleAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su yahoo Di che cosa si tratta?

Free Sitemap Generator
REALIZZAZIONE TECNICA :: PROZAC2000 ST
Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici