Vai ai contenuti

Commento di un articolo di Svegliatevi!



Analisi e commento di un articolo di Svegliatevi!

Di Enrico Lancellotti



Questo è il commento che ho elaborato qualche tempo fa, mentre ero ancora nei TdG, di un articolo uscito nella rivista "Svegliatevi!" di maggio 2006. Lo scopo è quello di cercare di capire come le menti dei giovani vengono manipolate attraverso questi articoli diretti in maniera particolare a loro. Ci tengo molto perché, siccome sono un giovane (ho 20 anni :-D) che è cresciuto con i "consigli" contenuti in questi articoli, voglio portare allo scoperto i "trucchi" retorici utilizzati dalla WTS. Il mondo deve sapere!

Il titolo ci da già modo di fare una riflessione. Dietro le righe, si può capire come la WTS cerca di carpire l'attenzione dei giovani a partire da un soggetto di "interesse generale", per poi arrivare, come si vedrà nel seguito dell'articolo, a spingere i giovani nella direzione che vuole.



E' importante, per carpire l'attenzione di noi giovani, costantemente alla ricerca di pareri e dell'approvazione dei nostri coetanei (per il nostro naturale bisogno di appartenenza ad un gruppo), cominciare l'argomento con commenti fatti appunto da ragazzi come noi che dimostrano di avere i nostri stessi interessi/dubbi/perplessità/domande/atteggiamenti.

Obiettivo WTS: Abbassare la nostra guardia durante la lettura.
Si utilizzano frasi "fatte" per far capire al giovane lettore che la WTS CI CAPISCE!! Quindi, non ci sentiamo condannati se non siamo avidi lettori, ma ci sentiamo compresi! Per un ragazzo, essere compreso è assolutamente fondamentale, perché non si sente solo, e sente che c'è qualcuno che capisce i suoi stati d'animo.



Vedi commento precedente riguardante le interviste ai nostri coetanei.


ATTENZIONE! Dopo aver argomentato sull'importanza di LEGGERE, la WTS, abilmente, porta l'attenzione dei ragazzi sulla lettura della Bibbia (che, di per se, non è assolutamente sbagliata, ma cerchiamo di continuare a leggere l'articolo per capire dove ci vuole portare la WTS)! Quindi, analizziamo i passi compiuti fino ad ora:

    • Molti giovani trovano difficile leggere = se anche tu la pensi così, sappi che non sei da solo; eccoti dunque le esperienze di tuoi simili (stimolo del bisogno dell'appartenenza a un gruppo);

    • Alcuni giovani trovano difficile leggere la Bibbia = Anche per te lo è? Se si, sappi che non sei solo (stimolo sempre l'appartenenza ad un gruppo). Guarda, qui di seguito ci sono altre esperienze di ragazzi che la pensano proprio come te!...

Piano piano ci avviciniamo al punto ove mira la Wts: adesso sta dicendo al giovane lettore: Caro giovane, però devi sforzarti, perché è importante LEGGERE (attenzione… IN GENERALE!)! Guarda qui di seguito cosa dicono altri tuoi coetanei che invece hanno deciso di leggere regolarmente…

Inconsciamente ci si domanda: Ma, leggere cosa? La Bibbia, o leggere tutto, in generale?

Proseguiamo con lo studio dell'articolo…


A questo punto, chi legge comincia a capire che essere un buon lettore serve per avere più cultura, per essere una persona migliore e di più ampie vedute, come si deduce dai commenti. Avete fatto attenzione? Lo schema è:

  • Leggere è difficile;

  • Leggere LA BIBBIA è ancor più difficile (il tutto correlato dal "non sentirti solo, perché molti giovani hanno questo PROBLEMA");

  • Leggere serve a migliorarti ("vedi caro giovane, tanti tuoi coetanei hanno intrapreso la lettura e sono persone migliori di prima");

  • …Quale sarà il prossimo passo? Andiamo avanti.

CODICE ROSSO!!! Avete notato l'ultima domanda? Dopo aver creato una serie di domande che dovrebbero servire per analizzare meglio le letture che si fanno, ecco che arriva la domanda "Cosa mi insegnano sul Creatore?".

In pratica, ogni volta che si fa una lettura, bisogna chiedersi cosa viene insegnato sul Creatore (=Geova). In altre parole, leggendo tra le righe, le letture che affrontiamo, ci insegnano qualcosa su Geova? Se non insegnano nulla, o addirittura insegnano qualcosa di sbagliato, è corretto farle? Questo riporta alla domanda d'obbligo che si crea inconsciamente nella mente ignara di chi legge:
quali sono allora le letture adatte? No problem, la WTS risponde subito. Proseguiamo con la lettura…



Ecco fatto. Lentamente, la WTS fa capire a chi legge che la Bibbia è una lettura caldamente consigliata e altamente piacevole.

Quindi, caro giovane, vedi che i tuoi coetanei hanno scoperto come trovare piacevole la lettura della Bibbia? Osserva come altri tuoi coetanei parlano dell'effetto che ha fatto su di loro la lettura della BIBBIA!

Sta per arrivare la mazzata finale. Siamo proprio sicuri che basti la lettura della Bibbia? La domanda inconscia che sorge nella mente del giovane lettore è: Adesso che ho capito che la lettura della BIBBIA (nel frattempo ho eliminato dalla mia mente letture diverse da essa) è importante e piacevole, come faccio a comprenderla?

Naturalmente, la WTS ha pensato proprio a tutto! Basta continuare nella lettura dell'articolo…



Chiaro, no? Se leggi la Bibbia insieme a quello che ti scriviamo noi, riuscirai ad accostarti a Dio! Bello, vero? Allora, cosa aspetti? Ti sei convinto che LA LETTURA DELLA BIBBIA E DELLE NOSTRE PUBBLICAZIONI E' FONDAMENTALE? E' tempo di agire!



Uniamo i pallini.

Partendo dall'asserzione, sulla quale tutti siamo d'accordo, che LEGGERE E' IMPORTANTE PER CRESCERE PERSONALMENTE E PER DIVENTARE PERSONE MIGLIORI, la WTS ci porta a ragionare su QUALI LETTURE CI FANNO DIVENTARE PERSONE MIGLIORI.

E, nel momento in cui essa asserisce che le letture migliori sono quelle della Bibbia accompagnate dal sussidio delle sue pubblicazioni, INSERISCE INTERVISTE DI GIOVANI CHE SUPPORTANO IL SUO PUNTO DI VISTA.

Leggere è importante - La Bibbia è importante -

Leggere la Bibbia è importante;


Leggere la Bibbia è importante - Leggere le ns. pubblicazioni è importante - E' importante leggere la Bibbia insieme alle nostre pubblicazioni.

Pura retorica, sillogismi Aristotelici. Chi ha studiato filosofia, sa bene che i sofismi erano ragionamenti che, dal punto di vista retorico, non facevano una piega, ma che dal punto di vista reale erano castelli montati per aria. Non sembra, con un occhio attento, di leggere dei sofismi anche nelle pubblicazioni WTS?

Alla fine, al giovane che ha letto l'articolo, non resta scampo. La retorica utilizzata non fa una piega… se non viene analizzata con occhio attento!
P.S. Per quanto riguarda le interviste, incoraggio chi ha letto questo articolo a confrontare, nella sezione "Esperienze", la "Testimonianza di F.B.", che parla di come la WTS storpia addirittura le esperienze dei volontari che si offrono per raccontarle al fine di sostenere le sue tesi. Purtroppo pochi sanno che molte interviste narrate nelle pubblicazioni TdG non sono vere, bensì storpiate.

Enrico Lancellotti


Crisi di coscienza,
Fedeltà a Dio
o alla propria religione?
Di Raymond Franz,
già membro del
Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova
Click sull'immagine per
accedere alla pubblicazione
 
   
       
 
   
       
22/11/2019
Torna ai contenuti