Vai ai contenuti

Dizionari giuridici e citazioni "farlocche"



Dizionari giuridici e citazioni "farlocche"


Sul sito www.tdgonline.net si trova un lungo articolo che si propone di demolire le tesi dei soliti “detrattori”, secondo le quali la Watch Tower Society (WTS) sarebbe un’associazione che svolge attività commerciale e guadagna.

Il presente scritto non si propone di valutare o criticare il merito delle affermazioni né degli autori di tdgonline, né dei “detrattori”.
Ci limitiamo a rilevare come gli anonimi autori di tdgonline, pur non essendo la voce ufficiale della WTS e dei TdG, hanno da essa imparato molto bene la sublime arte di “addomesticare” e mutilare le citazioni, diventando maestri nel far dire a qualunque autore quel che si vuole, a prescindere dal significato originario del testo e dalle intenzioni del suo autore.
.
Vediamo un po’ se hanno citato fedelmente il Dizionario giuridico Francesco de Franchis [grassetti, sottolineature, corsivi ed evidenziazioni sono miei].
.............................................................................

Significato di "Incorporated"


Nel regime di common law (il regime giuridico prevalente nei paesi di area anglosassone, USA e GB compresi) non c'è distinzione tra persone giuridiche create a scopo di lucro o a fini caritativi. […] Circa i modi in cui viene conferito lo status di persona giuridica a un'associazione le leggi variano, e specificamente negli USA da stato a stato (F. De Franchis, Dizionario giuridico - Law Dictionary, vol. 1: inglese-italiano, Giuffrè, Milano 1984, pp. 818-9).

Francesco De Franchis (Dizionario giuridico - Law Dictionary, vol. 2: italiano-inglese, pp. 1074-5) spiega che "nella tradizione di civil law [quella del nostro ordinamento giuridico, ad esempio; lz] non vi è mai stata confusione, come nella common law [il regime giuridico anglosassone; lz], tra le persone giuridiche con scopi di lucro ed altre persone giuridiche come le fondazioni, le associazioni, ecc.".

L'"incorporation, quindi, indica solo che una associazione è diventata "persona giuridica" (vale a dire soggetto giuridicamente rilevante) nel sistema statunitense, ma senza alcuna indicazione circa le finalità che ha, che siano o no di natura commerciale. Anziché essere una ditta individuale, per così dire (in cui i fondi eventuali ad esempio sono di proprietà individuale), la "incorporated" indica un'associazione in cui più di uno è responsabile del suo andamento. Una "inc." può essere oppure no "non-profit", ma l'"inc." non indica nulla al riguardo.
.............................................................................

La frase “nella tradizione di civil law [quella del nostro ordinamento giuridico, ad esempio; lz] non vi è mai stata confusione, come nella common law [il regime giuridico anglosassone; lz], tra le persone giuridiche con scopi di lucro ed altre persone giuridiche come le fondazioni, le associazioni, ecc.” è tratta dalla voce “Persona/e giuridiche” (p. 1074, vol. italiano-inglese), cioè quella voce che spiega come si può rendere in inglese l’espressione italiana “Persona/e giuridica”.  


Pagina 1074
Cliccare per ingrandire

Se invece andiamo a vedere, nello stesso dizionario, la voce che spiega il significato della espressione inglese “Incorporated o inc.” (p. 818, vol. Inglese-Italiano), leggiamo la definizione: “Avente personalità giuridica; il termine è riferito negli S.U. alle società commerciali [...]”.  


Pagina 818
Cliccare per ingrandire

Se poi proseguiamo alla pagina seguente, citata nel sito tdgonline.net, sempre del medesimo dizionario, alla voce che spiega il significato del termine inglese “Incorporation of companies”, leggiamo: “Creazione di società commerciali aventi personalità giuridica” (p. 819, vol. inglese-italiano).

Pagina 819
Cliccare per ingrandire
.............................................................................
L'anonimo sito prosegue:
.............................................................................

Business association?


Per quanto riguarda l'espressione "business association" il già citato De Franchis (vol. 1, p. 405), spiega nell'accezione "business" che questo termine "denota più spesso qualsiasi attività o occupazione che non sia di piacere; il profitto non è parte essenziale della definizione giuridica di trade o business". Che un ente sia detto "business association" non indica nulla circa la sua natura lucrativa o non lucrativa.  
[...]
La citazione, per come compare spesso in Internet dice: ""La Società Torre di Guardia non è altro che un'associazione commerciale. Essa rappresenta semplicemente il capitale affidato ai suoi funzionari affinché lo usino a loro discrezione... La Società Torre di Guardia di Trattati di Sion non è un'associazione religiosa ma commerciale. Non ha alcun credo; essa semplicemente rendiconta il denaro che riceve e che spende; proprio come una ditta commerciale riceve depositi e rilascia ricevute o fatture allo scopo di giustificare come spende il denaro"" - Charles T. Russell, in La Torre di Guarda (ed. inglese) del 1/8/1895, pp.180-181.

Tenete presente che questa è la traduzione fatta dai nostri detrattori. L'originale inglese, nella parte incriminata, dice:"is only a business association (has no creed or confession)". Già in un precedente articolo abbiamo evidenziato come i nostri oppositori masticano l'inglese dei Chewingum. Crediamo che traducendo in quel modo abbiano toccato il fondo. Ricordiamo (scusateci, non vogliamo apparire saccenti) che tradurre non è soltanto attribuire un significato "meccanico" alle parole. Bisogna darne il senso corretto nell'epoca in cui furono scritte. Queste espressioni compaiono su una rivista della fine dell'ottocento. Linguaggio diverso e contesto diverso.
.............................................................................

La citazione della pagina 405 del dizionario si riferisce alla voce “Business”, e in effetti si legge “denota più spesso qualsiasi attività o occupazione che non sia di piacere; il profitto non è parte essenziale della definizione giuridica di trade o business. Ai sensi della s. 22 del Registration of Business Names Act 1916, business include la professione; ai fini fiscali, secondo la decisione Inland […], business indica un’attività professionale esercitata con continuità.


Pagina 405
Cliccare per ingrandire

Ma andiamo a leggere la spiegazione dell’espressione “Business associations”, che è quella in questione, quella che gli anonimi autori intendono spiegarci. Solo poche righe più sotto (p.405-406, vol. inglese-italiano), dello stesso dizionario, nello stesso lemma: “Business associations. Termine alquanto generico che indica le associazioni di due o più persone, munite o meno di personalità giuridica, aventi fini di lucro […]”.  

Infine, tanto per completare il quadro, leggiamo cosa c’è scritto sotto la voce italiana “Società”, alla pag. 1311 (vol. italiano-inglese) dello stesso dizionario: “La società commerciale in genere è definita business association;si noti che il termine society non indica la società commerciale, ma la non-business association. Le business associations, ossia le società commerciali, sono distinte in due gruppi […] munite (incorporated) di personalità giuridica”.

Proseguendo, alla pagina seguente, si legge “Negli S.U. la società commerciale munita di personalità giuridica è definita non già company, ma bensì corporation (o business corporation): il suo nomedeve essere seguito dal suffisso incorporated o, più spesso, inc.”. Leggiamo ancora qualche riga più sotto, nella stessa pagina, del dizionario: “Si osserva altresì che la struttura della società commerciale viene utilizzata anche per dar luogo ad una organizzazione che non si propone scopi di lucro; in questo senso […] nel sistema […] nordamericano si parla di non-stock corporation. Peraltro non si fa luogo all’emissione di azioni.”  


Pagina 1311
Cliccare per ingrandire

Eh, sì! Sono proprio i soliti “oppositori” che masticano l’inglese dei Chewingum! Che razza di ignoranti, questi “detrattori” hanno proprio “toccato il fondo”. Non sono neanche capaci di usare un dizionario giuridico.

È proprio vero  che tradurre non è soltanto attribuire un significato "meccanico" alle parole.
Ora, non si vuole dire che gli autori di tdgonline.net abbiamo torto nel difendere la WTS, e neppure si vuole dire che la WTS sia o non sia un’associazione commerciale che guadagna, piuttosto che un’opera pia che fa del bene per la gloria di Dio.

Ma se sono nel giusto e se sono convinti di aver ragione, che bisogno avevano di vituperare in tal modo quel povero dizionario???


Crisi di coscienza,
Fedeltà a Dio
o alla propria religione?
Di Raymond Franz,
già membro del
Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova
Click sull'immagine per
accedere alla pubblicazione
 
   
       
 
   
       
16/06/2019
Torna ai contenuti