Materiale stampato dal sito INFOTDGEOVA.IT a cura di Achille Lorenzi

Home Novità Cerca Forum Dottrine Esperienze Citazioni
Sangue Libri Profezie Modifiche TNM Sanzioni Strategia
Video Mappa Links Cronologia Varie Sostieni Chi sono
NEWSLETTER: ___________
Saturday, 16 February 2019 18:09
Cerca nel sito --Torna alla pagina precedente

:: STORIA E DOTTRINA ::

PAROLA di DIO o PAROLA di UOMINI?

di Claudio Forte

"Invano continuano ad adorarmi, perché insegnano come dottrine comandi di uomini" Marco 7:7 - "Conoscerete la verità e la verità vi renderà liberi" - Giovanni 8:32

"Quando alcuni corrono un grave pericolo da una fonte che non sospettano o sono sviati da quelli che considerano loro amici, è una cattiveria avvertirli? Forse preferiscono non credere all’avvertimento. Può darsi che se ne offendono. Ma libera questo dalla responsabilità morale di dare tale avvertimento?" "Preferireste che la verità fosse nascosta o volete conoscere i fatti?" - La Torre Di Guardia del 15/1/75 pag. 35

La Svegliatevi!del 22/5/90, in un articolo su "Cinque comuni errori della logica" adoperati nelle argomentazioni, spiega che il primo errore è screditare le persone: ...come è facile affibbiare a qualcuno l’etichetta di "stupido", "pazzo" o "disinformato", quando dice qualcosa che non vogliamo sentire! Una tattica analoga consiste nello screditare la persona con sottili insinuazioni...attenti a non cadere in questo errore!

Siamo perfettamente d’accordo: infatti è molto facile definire qualcuno come "critico del modo in cui Geova compie la sua opera" o "mancante di umiltà" o semplicemente "apostata" senza portare argomentazioni scritturali che dimostrino che quanto affermato è falso.

La Torre di Guardia del 15/9/72 afferma: ha dunque Geova un profeta per avvertire dei pericoli e per dichiarare cose avvenire?...Chi è questo profeta? Questo profeta non fu un uomo ma un gruppo di uomini e donne. Fu il piccolo gruppo dei seguaci delle orme di Cristo Gesù, chiamati Studenti Biblici internazionali. Oggi si chiamano cristiani testimoni di Geova

La Svegliatevi! del 22/4/69 affermava: "in tempi passati vi sono alcuni che hanno predetto la "fine del mondo" annunciando persino una data specifica...la fine non è venuta si sono resi colpevoli di falsa profezia. Perché? Che cosa mancava?...mancava a tali persone la verità di Dio e l’evidenza che Egli le guidava e le impiegava! Ma che dire oggi? Oggi abbiamo l’evidenza richiesta TUTTA, ed è schiacciante!

"...poichè sorgeranno falsi cristi e falsi profeti..."Matteo 24:24

"...non fatevi chiamare "condottieri"... "Matteo 23:10
["cristi" è un termine greco che significa UNTI: il Corpo Direttivo dei tdG è l’unico, tra le organizzazioni religiose, ad attribuirsi il ruolo di "cristi", di "profeti" e di "condottieri"]

Invitiamo quindi i TESTIMONI di GEOVA SINCERI a valutare quanto qui riportato basandosi solo sulla BIBBIA: ogni insegnamento diverso è di origine umana e non divina!

La Bibbia infatti avverte: "Se anche noi stessi o un angelo dal cielo vi predicasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo predicato, sia anàtema!" Galati 1:8.

LA SOCIETA’ TORRE DI GUARDIA

LA BIBBIA

Riassunto delle principali "profezie" della Società Torre di Guardia

INIZIO DEGLI "ULTIMI GIORNI": 1799, 1874, 1910, 1914

IL TERMINE DEGLI ULTIMI GIORNI: 1914, 1918, 1925, 1975, ?

ARMAGHEDON: doveva venire nel: 1874, 1914, 1920, 1925, 1975, ?

LA RESURREZIONE DI ABRAMO, DAVIDE, ecc. doveva avvenire nel 1925

" Quando il profeta parlerà nel nome di GEOVA e la cosa non succede e non si avvera, quella sarà una parola che GEOVA non ha pronunciato; il profeta l'ha detta per presunzione; tu non lo devi temere". Deuteronomio 18:22
I° Presidente della Società: Russell: profetizza la fine di questo sistema per il 1914 (partendo dal 1799 come inizio degli ultimi giorni). 2° vol. di "Studi sulle Scritture"

2° Presidente: Rutherford: profetizza la fine del sistema per il 1925. Nello stesso anno dovevano risorgere Abramo, Davide, ecc. "Milioni di persone ora viventi non moriranno mai", ed. 1920

3° Presidente Knorr: profetizza la fine di questo sistema per il 1975. L’anno dopo dice che bisognava aggiungere il tempo trascorso tra la creazione di Adamo e quella di Eva [nota: dimenticandosi che le pubblicazioni precedenti spiegavano che furono creati nello stesso anno]

4°Presidente Franz: profetizza la fine del sistema prima che la generazione che ha visto gli avvenimenti del 1914 scompaia

5° attuale Presidente Henschel: poiché quelli che hanno visto gli avvenimenti del 1914 sono ormai quasi tutti morti, cambia il significato del termine "generazione" (a partire dal numero del 8/11/95 scompare la "profezia" riportata a pag. 4 di "Svegliatevi!") senza, per adesso, aver fissato un’altra data per la fine; ma continuando a dichiarare che "il tempo stabilito si è avvicinato".

E Geova mi disse:
"Quei profeti profetizzano menzogne nel mio nome; io non li ho mandati, non ho dato loro nessun ordine, e non ho parlato loro".
Geremia 14:14

"molti falsi profeti sorgeranno e svieranno molti" Matteo 24:11

"Ma sorsero anche falsi profeti fra il popolo, come ci saranno anche fra voi falsi maestri che introdurranno di soppiatto sette distruttive..." 2 Pietro 2:1

"in quanto a quel giorno e a quell’ora nessuno lo sa" Matteo 24:36

"Guardate di non farvi ingannare; perché molti verranno in nome mio, dicendo:... "Il tempo stabilito si è avvicinato". Non andate dietro a loro" Luca 21:8

CRONOLOGIA BIBLICA e PROFEZIE:

"I fissati tempi delle nazioni" iniziano nel 607 a.C. e, aggiungendo i 2520 anni indicati da Daniele, si arriva al 1914 d. C".

"Potete vivere per sempre...," ecc.
[nota: la data della distruzione di Gerusalemme da parte di Nabucodonosor non avvenne nel 607 a C. come si può verificare su qualunque libro di storia!

"non spetta a voi acquistare conoscenza dei tempi e delle stagioni che il Padre ha posto nella propria autorità" Atti 1:7

La "RESURREZIONE DEGLI UNTI"

è già avvenuta nel: 1918 [per Russell nel 1878]

"Quindi è finito il mistero di Dio", ed. '69,  pag.150

"questi uomini hanno deviato dalla verità dicendo che la resurrezione sia già avvenuta, e sovvertono la fede di alcuni" II Timoteo 2:18
[commentando il versetto precedente La Torre di Guardia del 1/4/86 pag.31 dice che "giustamente Paolo assimila questi uomini a degli apostati con i quali i Cristiani non si assoceranno mai"]
La PROFEZIA del 1975

"Dobbiamo noi supporre che la battaglia di Armaghedon sarà completamente finita nell’autunno del 1975 e che il lungamente atteso regno millenario di Cristo comincerà allora?...può comportare solo una differenza di settimane o mesi non anni. La Torre di Guardia 1/2/69 pag. 83

"questo non è il tempo di scherzare con le parole di Gesù che in quanto a quel giorno ed a quell’ora nessuno sa..." [come dire: non date retta a Gesù che è il "Padrone", ma a noi che siamo "lo schiavo fedele"! Noi ne sappiamo più del Figlio di Dio!] Torre di Guardia 1/2/69 pag. 85

"in considerazione di queste prove si sarebbe veramente duri di orecchi e lenti ad osservare non comprendendo che siamo nella generazione che Gesù predisse avrebbe immediatamente preceduto la venuta del Nuovo Ordine di Dio. E siamo molto avanti in quella generazione secondo tutte le prove che abbiamo sotto gli occhi". Torre di Guardia 1/7/74 pag. 405

La Torre di Guardia del 15/9/68 pag. 563 raccomandava di ridurre al minimo il tempo per svago, riposo o altre attività visto che ormai questo sistema sta per finire. La Svegliatevi! del 22/4/69 affermava che "entro pochi anni al massimo...Dio interverrà..

La Svegliatevi! del 8/11/69 invitava i giovani a non andare alle scuole superiori perché tanto non sarebbero riusciti nemmeno a completare gli studi.

Il Ministero del Regno del giugno 1974 incoraggiava i Testimoni a vendere case, terreni, ecc. e dedicarsi a tempo pieno all’opera di casa in casa. [Nota: nello stesso periodo la Società acquistava case e terreni per ampliare le sue proprietà a Brooklyn]

"in quanto a quel giorno e a quell’ora nessuno lo sa" Matteo 24:36

"Guardate di non farvi ingannare; perché molti verranno in nome mio, dicendo:... "Il tempo stabilito si è avvicinato". Non andate dietro a loro." Luca 21:8

Di CASA in CASA

È tramite la nostra perseveranza nel proclamare questa "buona notizia del regno" [= servizio di campo distribuendo la letteratura] che possiamo raggiungere la Salvezza
La Torre di Guardia del 1/1/80 pag.14

Nella stessa rivista, dedicata all’importanza della testimonianza di casa in casa, è contenuta la testimonianza di una donna cinese che ha trascorso la sua vita in prigione lontano dal marito e dai figli per obbedire al comando di predicare di porta in porta (vietato dalle autorità cinesi che però permettevano altre forme di testimonianza)

Sempre La Torre di Guardia del 1/1/80 "spiega" Matteo 9:10-14 omettendo quei punti che farebbero capire che Gesù stava solo spiegando ai discepoli come ottenere ospitalità: infatti al versetto 11 dice " "e lì rimanete finché non partiate" e al 14 "non vi spostate di casa in casa". Per cercare di distrarre l’attenzione del lettore da questi punti, a pag. 10 la stessa rivista aggiunge: "il racconto non dice se andassero nelle sinagoghe o nei luoghi di mercato. Ma è detto che furono date loro istruzioni di andare a casa delle persone". In realtà Gesù non stava parlando di come dare testimonianza sia perché i discepoli lo sapevano già avendolo sempre seguito (come riportano i vangeli che non dicono nulla del fatto che Gesù andasse di casa in casa, ma raccontano di come dava testimonianza in luoghi pubblici o nelle abitazioni se invitato) sia perché Gesù stava spiegando loro solo come procurarsi l’alloggio!

La Torre di Guardia del 15/5/83 commenta ATTI 20:20-21 spiegando a pag. 13 " ...prima che quegli anziani divenissero cristiani, l’apostolo Paolo aveva insegnato loro le verità fondamentali del cristianesimo nell’opera "di casa in casa". Volendo così dimostrare che la presunta opera di casa in casa di Paolo era stato il metodo iniziale grazie al quale gli anziani di Efeso erano divenuti cristiani. Notate invece che l’ordine viene invertito in quanto Paolo stesso dice che aveva insegnato a quegli uomini prima pubblicamente e poi di casa in casa (cioè nelle loro case)!

Perché allora è così importante per il Corpo Direttivo che i TdG vadano di porta in porta?
Perché altrimenti ci sarebbe una diminuzione dell’enorme quantità di pubblicazioni distribuite e quindi la più grande casa editrice del mondo con i suoi grandi e costosi uffici, le stamperie e gli enormi edifici per gli alloggi di quelli che vi lavorano dovrebbe chiudere!

Non vi è un solo esempio nella Bibbia in cui Gesù o i discepoli vadano di porta in porta a predicare!

Atti 5:42 e Atti 20:20 si riferiscono a "case private" e non alla predicazione "porta a porta" come lascia intendere il Corpo Direttivo.

Lo stesso termine in Atti 2:46 viene tradotto "nelle case private" anche nella Traduzione del Nuovo Mondo: le regole grammaticali non cambiano a piacimento del Corpo Direttivo! Ma questo i poveri TdG non devono saperlo per cui questo versetto non viene menzionato nella Torre di Guardia che "spiega" la necessità di andare di porta in porta!

In Matteo 9:10-14 come si comprende dal contesto Gesù non stava parlando della testimonianza di porta in porta ma stava solo dando disposizioni agli apostoli su come trovare alloggio!

In ATTI 17:16-34 si parla della testimonianza in luoghi pubblici come la Sinagoga, il mercato, l’Aeropago. Così come in ATTI 2:1-41, ATTI 13:12-16, ATTI 13:44-48, ATTI 14:1, ATTI 17:1-4, 10-12, ecc. ecc. Non vi è alcun riferimento ad una predicazione porta a porta. Quando Paolo si reca in una casa lo fa perché invitato come in ATTI 16:12-15, 25-34. E se è vero che Cornelio ed i suoi udirono il messaggio di Cristo in casa del centurione questo non fu durante un opera di predicazione di casa in casa da parte di Pietro ma ad un incontro in quella specifica casa! Vedi ATTI 10:24-48

Tutti questi racconti precedono il racconto dell’attività di Paolo ad Efeso: alla luce di ciò qual è il "giusto intendimento" della dichiarazione di Paolo in ATTI 20:21? Dove Paolo aveva reso testimonianza a Giudei e Greci, forse andando di porta in porta?

Oppure si era recato in luoghi pubblici e specialmente nelle sinagoghe? In tutto il libro di ATTI non vi è in realtà un solo punto in cui si parli di predicazione di porta in porta!

Gli APOSTATI

"Oggi gli apostati, che deviano dalla verità, percuotono verbalmente "lo schiavo fedele e discreto"...che li ha cibati spiritualmente."... "negano che la fine di questo sistema sia vicina"
La Torre di Guardia del 15/7/99 a pag. 17

"Guardate di non farvi ingannare; perché molti verranno in nome mio, dicendo:... "Il tempo stabilito si è avvicinato". Non andate dietro a loro." Luca 21:8

La DISASSOCIAZIONE:

non bisogna avere alcun tipo di rapporto (neanche un saluto) con chi si è allontanato dalla Società. La Torre di Guardia 1/1/82

E se salutate soltanto i vostri fratelli, che fate di straordinario? Non fanno anche i pagani altrettanto? Matteo 5:46

Non giudicate, e non sarete giudicati; non condannate, e non sarete condannati... Luca 6:37

Ma io vi dico: amate i vostri nemici Matteo 5:44

La " VERITA’ " NON SI NASCONDE:

È vietato ai Testimoni di Geova leggere pubblicazioni critiche verso le dottrine della Società.
La Torre di Guardia 15/3/86

Tutte le più "vecchie" pubblicazioni della Società non sono più disponibili. [Perché? Non era cibo spirituale? La Verità può cambiare? Dio può cambiare? Perché non si possono leggere?

Perché la maggior parte delle dottrine insegnate una volta come "Verità fondata sulla Bibbia" sarebbero oggi considerate "apostasia"]

Perché chiunque fa cose malvagie odia la luce e non viene alla luce, affinché le sue opere non siano scoperte. Giovanni 3:20

"diletti non credete ad ogni espressione ispirata, ma provate le espressioni ispirate per vedere se hanno origine da Dio, perché molti falsi profeti sono usciti nel mondo". I Giovanni 4:1

"accertatevi di ogni cosa"
I Tessalonicesi 5:21

Ma chi mette in pratica la Verità viene alla luce, affinché le sue opere siano manifeste poiché sono state fatte in armonia con Dio . Giovanni 3:21

LA SALVEZZA:

non c’è salvezza fuori dall’Organizzazione. Non è sufficiente credere in Dio, nella Bibbia ed in Gesù Cristo, ma bisogna accettare tutte le dottrine [leggi, norme, interpretazioni] previste dall’Organizzazione.
La Torre di Guardia del 1/4/86 pag.30-31

È tramite la nostra perseveranza nel proclamare questa "buona notizia del regno" [= servizio di campo distribuendo la letteratura] che possiamo raggiungere la Salvezza.
La Torre di Guardia del 1/1/80 pag.14

I veri cristiani che saranno salvati sono quelli che appartengono all’unica Organizzazione di Dio è seguono le sue norme e dottrine restando sottomessi ad essa.
La Torre di Guardia del 1/4/68

Solo i Testimoni di Geova...hanno la speranza scritturale di sopravvivere all’imminente fine di questo sistema condannato, dominato da Satana il Diavolo La Torre di Guardia del 1/9/89 pag. 19

"Siete separati da Cristo chiunque voi siate che cercate di essere dichiarati giusti per mezzo della legge". Galati 5:4

"vi ho scritto queste cose perché sappiate che avete la vita eterna voi che credete nel nome del figlio di Dio". I Giovanni 5:13

"Infatti è per grazia che siete stati salvati, mediante la fede; e ciò non viene da voi; è il dono di Dio. Non è in virtù di opere affinché nessuno se ne vanti". Efesini 2:8-9

"ma se è per grazia non è più per opere, altrimenti la grazia non è più grazia". Romani 11:6

"sappiamo che l’uomo è dichiarato giusto...solo per mezzo della fede in Gesù Cristo, anche noi abbiamo riposto la nostra fede in Gesù Cristo, affinché siamo dichiarati giusti a motivo della fede verso Cristo. Galati 2:16

"Io non annullo la grazia di Dio, perché se la giustizia si ottenesse per mezzo della legge, Cristo sarebbe morto inutilmente". Galati 2:21

"Egli ci ha salvati non per opere giuste da noi compiute ma per la sua misericordia". Tito 3:5

Egli ci ha anche resi idonei a essere ministri di un nuovo patto, non fondato sulle "dottrine", ma sullo Spirito; perché le "dottrine" uccidono, ma lo Spirito vivifica. 2 Corinti 3:6

CORPO DIRETTIVO (o schiavo fedele e discreto)

"In senso strettamente biblico Gesù è il mediatore solo per gli Unti" Torre di Guardia del 1/10/79 (vedi anche Torre di Guardia 1/6/80, ecc.)

Il Corpo Direttivo è la "Madre" mentre Geova è il Padre 
Torre di Guardia del 15/10/57

["Non può avere Dio come Padre chi non ha la Chiesa come Madre" Cipriano "padre della Chiesa" del III Sec. D C.]

Il Corpo Direttivo è il "canale" tramite il quale possiamo avere comprensione della parola di Dio... L’Organizzazione è la sola sulla Terra che può comprendere le cose profonde di Dio. Chi è al di fuori non può comprendere la Bibbia...la Bibbia appartiene all’Organizzazione e non ai singoli individui indipendentemente dalla sincerità con la quale credono di poter interpretare la Bibbia... l’Organizzazione teocratica è essenziale ...non possiamo amare Dio e negare il suo canale di comunicazione...bisogna restare sottomessi all’organizzazione ed accettare tutto...
Torre di Guardia del 1/4/68 - Torre di Guardia del 15/12/73 – ecc.

[la Chiesa è la sposa di Cristo, solo associandosi ad essa si può avere la vita eterna, fuori c’è solo tenebre ed errore...bisogna restare fedeli alla Chiesa ed obbedire alle sue norme...ecc. Cipriano III Sec.

La Torre di Guardia del 15/5/86 chiedeva:

"I Concili religiosi sono approvati da Dio?". Rispondendo NO definiva a pag.24 questi Concili post-apostolici come "Assemblea rappresentativa delle Chiese dotata di potere decisionale in materia di fede, morale e disciplina ecclesiastica" senza accorgersi che è la stessa funzione del Corpo Direttivo.

[I testimoni di Geova infatti parlano sempre nei termini di "Geova e la sua Organizzazione" mettendo del tutto in secondo piano il ruolo di Gesù "unica via ed unico mediatore" secondo la Bibbia. Lo Spirito Santo poi non viene quasi mai menzionato]

Poiché vi è un solo Dio ed anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini: Gesù Cristo. I Timoteo 2:5

Gesù gli disse: Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me [non dice se non per tramite della Società Torre di Guardia. Per salvarsi non occorre passare da Brooklyn!].Giovanni 14:6

"Ma Gesù, chiamatili a sé disse: voi sapete che i principi delle nazioni le signoreggiano e che i grandi le sottomettono al loro dominio. Ma non sia così tra voi: anzi, chiunque vorrà essere grande fra voi sarà vostro servitore, e chiunque tra di voi vorrà essere primo, sarà vostro servo". Matteo 20:25-27

"Ma voi non vi fate chiamare "Maestro" perché uno solo è il vostro maestro, e voi siete tutti fratelli...e non vi fate chiamare "Condottieri" [Corpo Direttivo ha lo stesso significato] perché una sola è la vostra guida: il Cristo. Matteo 23:8,10

"poiché nessuno può porre altro fondamento oltre a quello già posto, cioè Cristo Gesù". I Corinti 3:11

"comunque prima che arrivasse la fede eravamo custoditi sotto la legge...quindi la legge è divenuta nostro tutore che conduce a Cristo affinché fossimo dichiarati giusti a motivo della fede. Ma ora che la fede è arrivata non siamo più sotto tutore. Galati 3:23-25

"Cristo ci ha liberati perché restassimo liberi. State dunque attenti a non farvi porre di nuovo sotto giogo di schiavitù" Galati 5:1

Il "Corpo Direttivo di Gerusalemme"

La Torre di Guardia del 15/3/90 pag.11-12 spiega:

"...ci sono abbondanti prove che Cristo scelse un gruppo di uomini dalla classe dello schiavo perché prestassero servizio come visibile Corpo Direttivo". L’articolo continua dicendo che "al più tardi entro il 49 d.C il Corpo Direttivo fu ampliato in modo da includere, oltre i rimanenti apostoli, alcuni anziani di Gerusalemme...[ci si aspetterebbe quindi che man mano che il cristianesimo si diffonde fuori di Gerusalemme e della Giudea anche l’autorità di questo Corpo Direttivo si dovesse estendere. Quali sono in realtà i fatti secondo la Bibbia? Se questo fantomatico Corpo Direttivo fosse realmente esistito come mai Gesù, dopo la conversione di Paolo, considerata l’importantissima missione che doveva compiere, non lo invia a Gerusalemme a prendere disposizioni organizzative ma lo manda a Damasco da un certo Anania che non era quindi un anziano di Gerusalemme? Neanche dopo Paolo si recò a Gerusalemme se non dopo ben 3 anni come egli stesso tiene a sottolineare (Galati 1:17). In quell’occasione non si recò presso nessuna sede centrale e non incontrò alcun Corpo Direttivo per il semplice motivo che non esisteva!. Poi si stabili ad Antiochia e per altri 14 anni non si recò più a Gerusalemme. A pag. 10 della rivista sopraccitata, la Torre di Guardia cerca grossolanamente di alterare i fatti per adattarli alle sue tesi: viene mostrato un disegno con 19-20 uomini, che dovrebbe rappresentare il "Corpo Direttivo del I° secolo": a pag. 12 viene detto che Cristo avrebbe aggiunto a questi alcuni anziani di Gerusalemme; ma il racconto di ATTI cap. 15 mostra che erano presenti a quell’incontro tutti gli anziani e non soltanto alcuni in quanto si parla sempre di "apostoli ed anziani" senza limitazione di numero. Considerato che alla Pentecoste furono battezzati circa 3000, che poco tempo dopo divennero 5000 (ATTI 2:41, 4:4) e che ciò avvenne nel 33 d.C., è ragionevole pensare che 16 anni dopo vi fosse solo un gruppetto di anziani a Gerusalemme? Si trattò in realtà di un grande raduno di tutti gli anziani per decidere una soluzione al problema posto (cfr. ATTI 15:12, "grande moltitudine"). Il fatto che questo incontro si tenesse proprio a Gerusalemme dipendeva solo dal fatto che il problema era sorto a Gerusalemme. Fatto ancora più importante un incontro del genere (che comunque non si può paragonare agli incontri ristretti e segreti del Corpo Direttivo di Brooklyn) non si tenne mai più! né Paolo, ne Pietro, né Giacomo o altri scrittori biblici infatti, menzionano mai l’esistenza di un corpo di anziani a Gerusalemme delegati alla supervisione delle attività di tutti i cristiani del mondo. Quando Gerusalemme nel 70 d.C. fu distrutta, dove si sarebbe trasferito questo Corpo Direttivo? Giovanni che scrisse sicuramente dopo il 70 d.C. non ne parla assolutamente! Sono queste le abbondanti prove della Torre di Guardia?]

Mentre ero per strada e mi avvicinavo a Damasco, verso mezzogiorno, improvvisamente dal cielo mi sfolgorò intorno una gran luce. Caddi a terra e udii una voce che mi disse: "Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?" Io risposi: "Chi sei, Signore?" Ed egli mi disse: "Io sono Gesù il Nazareno, che tu perseguiti"... Allora dissi: "Signore, che devo fare?" E il Signore mi disse: "Àlzati, va' a Damasco, e là ti saranno dette tutte le cose che ti è ordinato di fare".... e, così, giunsi a Damasco. Un certo Anania, uomo pio secondo la legge, al quale tutti i Giudei che abitavano là rendevano buona testimonianza, venne da me, e, accostatosi, mi disse: "Fratello Saulo, ricupera la vista". E in quell'istante riebbi la vista e lo guardai. Atti 22:6-13

Né salii a Gerusalemme da quelli che erano stati apostoli prima di me, ma me ne andai in Arabia e tornai di nuovo a Damasco Galati 1:17

da CHI ce ne andremo?

Le parole che Pietro pronunciò quando Gesù chiese agli apostoli se volevano lasciarlo, vengono interpretate col fatto che "non possiamo trovare la guida di cui abbiamo bisogno per capire le Scritture al di fuori dell’Organizzazione dello "schiavo fedele e discreto" Torre di Guardia 15/8/81 pag.19

[nota: Pietro dice TU hai parole di vita eterna: non si riferisce quindi ad un luogo (Organizzazione) ma ad una Persona (Gesù) che è infatti l’unico mediatore, l’unica "Via"e l’unico Maestro. La Società Torre di Guardia vorrebbe invece prendere il posto di Gesù, cosa che l’Apostolo Paolo si guardò bene dal fare! (I Corinti 1:13)]

Perciò Gesù disse ai dodici: "Non volete andarvene anche voi? Simon Pietro gli rispose: Signore, da chi andremmo noi? Tu hai parole di vita eterna; e noi abbiamo creduto e abbiamo conosciuto che tu sei il Santo di Dio Giovanni 6:67-69

...forse che Paolo è stato crocifisso per voi, o è in nome di Paolo che siete stati battezzati? I Corinti 1:13

La "CHIESA di Cristo e l’UNITA’ dei Cristiani

non c’è salvezza fuori dall’Organizzazione. Non è sufficiente credere in Dio, nella Bibbia ed in Gesù Cristo, ma bisogna accettare tutte le dottrine [leggi] previste dall’Organizzazione per garantire l’unità [dottrinale].

La Torre di Guardia del 1/4/86 pag.30-31

Bisogna seguire tutte le norme e le dottrine del Corpo Direttivo per essere approvati da Dio e salvati

La Torre di Guardia del 1/4/68 - Torre di Guardia del 15/12/73 – ecc.

La Torre di Guardia del 1/1/75 pag. 26 insegna che i veri Cristiani dovrebbero coltivare anche "la santa qualità dell’odio" ma questo non deve essere mai rivolto ai fratelli [dal che se ne deduce deve essere rivolto a tutti quelli che non accettano "l’Organizzazione teocratica" in quanto appartenenti alla "falsa religione". Vedi anche CANTICO n° 160 che recita ad un certo punto:..."odio chi disprezza la tua verità".

Gesù invece aveva insegnato che i Veri Cristiani dovevano coltivare solo la qualità dell’amore anche verso i "nemici" Matteo 5:44

[nota: la "Chiesa" dal greco "ecclesia"= assemblea, riunione, è l’insieme dei cristiani che hanno riconosciuto Gesù come loro unico Salvatore e unico Maestro. Il concetto di unità dottrinale e di gerarchia religiosa (Papa, Corpo Direttivo, ecc.) si sviluppa solo nel periodo post-apostolico con i "Padri della Chiesa" come Ignazio di Antiochia e Cipriano] quando ormai ci si era allontanati dal Cristianesimo predicato da Gesù. Infatti quello che rendeva le riunioni cristiane "Chiesa" (bastavano comunque 2-3 persone: vedi Matteo 18:20) non era la formale associazione di qualche gruppo organizzato, ma l’incontro dei singoli individui uniti dalla comune fede. Solo successivamente "ecclesia" assunse il significato di "organizzazione" ed "autorità religiosa".

Gesù fu ritenuto pericoloso ed ucciso proprio perché voleva liberare le persone dalla religione intesa come "organizzazione" e forma di controllo di alcuni uomini su altri (vedi Galati: 5:1)

Egli ci ha anche resi idonei a essere ministri di un nuovo patto, non fondato sulle "dottrine", ma sullo Spirito; perché le "dottrine" uccidono, ma lo Spirito vivifica. 2 Corinti 3:6

"Da questo conosceranno tutti che siete miei discepoli, se avete amore gli uni verso gli altri" [e non "fra di voi" come traduce la Nuovo Mondo con spirito settario. Gesù voleva dire che i suoi discepoli si sarebbero riconosciuti per il loro amore mostrato verso il prossimo e non dall’appartenenza ad una organizzazione settaria] Giovanni 13:35

Se infatti amate quelli che vi amano, che premio ne avete? Non fanno lo stesso anche i pubblicani? Matteo 5:46

Non giudicate, e non sarete giudicati; non condannate, e non sarete condannati; perdonate, e vi sarà perdonato Luca 6:37

Ed ecco, un dottore della legge si alzò per metterlo alla prova, e gli disse: "Maestro, che devo fare per ereditare la vita eterna?" Gesù gli disse: "Nella legge che cosa sta scritto? Come leggi?" Egli rispose: "Ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta l'anima tua, con tutta la forza tua, con tutta la mente tua, e il tuo prossimo come te stesso". Gesù gli disse: "Hai risposto esattamente; fa' questo, e vivrai" Luca 10:25-28

Allora il re dirà a quelli della sua destra: "Venite, voi, i benedetti del Padre mio; ereditate il regno che v'è stato preparato fin dalla fondazione del mondo. Perché ebbi fame e mi deste da mangiare; ebbi sete e mi deste da bere; fui straniero e mi accoglieste; fui nudo e mi vestiste; fui ammalato e mi visitaste; fui in prigione e veniste a trovarmi". Allora i giusti gli risponderanno: "Signore, quando mai ti abbiamo visto affamato e ti abbiamo dato da mangiare? O assetato e ti abbiamo dato da bere? Quando mai ti abbiamo visto straniero e ti abbiamo accolto? O nudo e ti abbiamo vestito? Quando mai ti abbiamo visto ammalato o in prigione e siamo venuti a trovarti?" E il re risponderà loro: "In verità vi dico che in quanto lo avete fatto a uno di questi miei minimi fratelli, l'avete fatto a me" Matteo 25:34-40

[Per i TdG l’amore cristiano per il prossimo si manifesta con il numero di ore dedicato all’opera di "casa in casa", nella letteratura da distribuire e viene "quantizzato" nel relativo "rapporto" mensile. In sostanza viene scambiata per "religione" quella che è una semplice opera di propaganda e di vendita "mascherata" per conto di una casa editrice americana]

Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo. Ogni tralcio che in me non dà frutto, lo toglie via; e ogni tralcio che dà frutto, lo pota affinché ne dia di più. Voi siete già puri a causa della parola che vi ho annunziata. Dimorate in me, e io dimorerò in voi. Come il tralcio non può da sé dar frutto se non rimane nella vite, così neppure voi, se non dimorate in me. Io sono la vite, voi siete i tralci. Colui che dimora in me e nel quale io dimoro, porta molto frutto; perché senza di me non potete far nulla. Se uno non dimora in me, è gettato via come il tralcio, e si secca; questi tralci si raccolgono, si gettano nel fuoco e si bruciano. Se dimorate in me e le mie parole dimorano in voi, domandate quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto, così sarete miei discepoli.[nota: l’unità dei cristiani è quindi individuale (come i diversi tralci sono legati alla stessa vite) ed è di tipo spirituale e non dottrinale] Giovanni 15:1-8

quel che abbiamo visto e udito, noi lo annunziamo anche a voi, perché voi pure siate in comunione con noi; e la nostra comunione è con il Padre e con il Figlio suo, Gesù Cristo.
1Giovanni 1:3

che siano tutti uno; e come tu, o Padre, sei in me e io sono in te, anch'essi siano in noi: affinché il mondo creda che tu mi hai mandato Giovanni 17:21

Poiché dove due o tre sono riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro. [ancora una volta Gesù non ritiene necessaria alcuna "Organizzazione"] Matteo 18:20

Un NOME per i Cristiani

"Chiunque invocherà il nome di Geova sarà salvato" (Atti 2:21 secondo traduzione del Nuovo Mondo) [nota: nel testo originale vi è "Signore"]

"è fondamentale per i Cristiani usare il nome di Dio per avere un intima relazione con Lui"

TdG del 15/10/82 pag. 31

"non vi è altro nome dato agli uomini sotto il cielo, nel quale possiamo essere salvati" ATTI 4:12 .ed è quello di Gesù Cristo (v.10) [traduzione Nuovo Mondo]

"vi ho scritto queste cose perché sappiate che avete la vita eterna voi che credete nel nome del figlio di Dio" I Giovanni 5:13

[nota: Gesù insegno ai Cristiani a rivolgersi a Dio come figli chiamandolo "Padre" (Matteo 6:9) proprio per avere un’ intima relazione con Lui. Quale figlio si rivolgerebbe a suo padre chiamandolo per cognome o nome? E’ notevole che Gesù non si rivolse mai al Padre chiamandolo Geova nemmeno secondo la traduzione del Nuovo Mondo]

"Poiché voi non avete ricevuto uno spirito di schiavitù che causi di nuovo timore, ma avete ricevuto uno Spirito di adozione come figli, mediante il quale gridiamo: Abba, Padre!" Rom. 8:15

[nota: La Società Torre di Guardia dice che bisogna rivolgersi a Dio chiamandolo Geova, Gesù invece dice che dobbiamo chiamarlo Padre: come Cristiani quale insegnamento dovremmo seguire, quello di un’organizzazione religiosa del ventesimo secolo o quello del Figlio di Dio?]

GESU’: un dio?

Giovanni 1:1 significa:
un dio [Gesù] era accanto a Geova

"non vi è nessun dio accanto a me"
Deuteronomio 32:39

Commenta questa pagina:



STAMPA QUESTA PAGINA
Stampa questa pagina

Vuoi sostenere questo sito? Clicca qui

***
Traduci la pagina:
Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

 
Segnala la pagina su OK NOTIZIESEGNALO.COMSegnala su DiggitaSegnala su Del.icio.usSegnala su FacebookAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su GoogleAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su yahoo Di che cosa si tratta?

 

REALIZZAZIONE TECNICA A TITOLO GRATUITO: TAGLAB ST

Privacy Policy | Cookie Policy

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici