Materiale stampato dal sito INFOTDGEOVA.IT a cura di Achille Lorenzi

Home Novità Cerca Forum Dottrine Esperienze Citazioni
Sangue Libri Profezie Modifiche TNM Sanzioni Strategia
Video Mappa Links Cronologia Varie Sostieni Chi sono
NEWSLETTER: ___________
Saturday, 16 February 2019 18:30
Cerca nel sito --Torna alla pagina precedente

:: ESPERIENZE ::

"Come pecore vi abbiamo seguito,  ma ora siamo stanchi...!

Qualche tempo fa, immaginandomi di essere vecchio e stanco, come alcuni miei compagni d'opera lo sono veramente, inviai una lettera alla sede centrale dei Testimoni di Geova, con tanto di indirizzo per la risposta, risposta che però non ebbi mai il piacere di ricevere. Ecco la lettera:


Cari fratelli,

Sono un fratello che, come un agnellino segue la sua mamma, così vi ha fedelmente seguito in tutti questi decenni pieni di vicissitudini e di affanni, anche se ora sono arrivato alla quasi “sazietà dei miei giorni”, e vi chiedo solo: fino a quando?

Già i miei genitori, sin da quando ero piccolo, mi hanno inculcato l’urgenza dei tempi, essendo loro della generazione che ha visto e vissuto il 1914, il 1925, il 1942, ed infine il 1975, con tutte le storie piene di delusione che l’hanno tristemente accompagnato... non si sa bene per colpa di chi, ma non è questo il punto... fatto sta che sono rimasti fedeli sino alla fine e mi hanno trasmesso, anche dopo l’ultima delusione che comunque Armaghedon non poteva essere lontano, l'importanza di essere sveglio, vigilante e di “spendere” i miei giorni mettendo il Regno al primo posto, che non ne sarei rimasto deluso... perché i tempi erano urgenti...!

Per rispetto al loro desiderio, perché se lo meritavano dopo aver speso una vita nella Verità, perché mi avevano comunque insegnato a osservare dei sani e validi principi, ho dato loro ascolto e ho vissuto i miei giorni con un senso di urgenza spendendomi per la Verità come meglio potevo, e... ho atteso anch’io... tanto la generazione non sarebbe passata...!

Ho subito un secondo scrollamento quando abbiamo ricevuto il nuovo intendimento sulla “generazione”... e ora mi chiedo: ma quanto è urgente questa fine? Con me siamo alla seconda generazione che sta ormai quasi finendo e che se ne andrà anch’essa...

Cosa devo dire ai miei figli... cosa devo loro promettere in nome vostro, visto che siete voi i depositari dell’intendimento divino? Mi ritornano in mente le parole di Gesù:
“In quanto a quel giorno o a quell’ora nessuno sa, né gli angeli del cielo né il Figlio, ma solo il Padre.

Ridando uno sguardo indietro, alle pubblicazioni che con tanta cura i miei genitori hanno sempre tenuto e custodito come fossero un tesoro, ho riletto le stesse identiche frasi: 1914, urgente predicare il regno, 1919, siamo a una svolta, 1925, siamo alla fine! 1942, la guerra finirà! 1975, mancano settimane, mesi, ma non anni! La generazione del 1914 non passerà! Nuovo intendimento...! Nel frattempo, accompagnando queste date, si affiancavano altri intendimenti... vaccinazioni... adesso si... ora no... domani vedremo... sembrava un bollettino meteorologico! Il trapianto di organi: dal 1968 ad oggi è stato un continuo susseguirsi di aggiornamenti!: Cannibalismo... spiritismo... il cuore trapiantato influirà sul nostro carattere... Ora... è una questione di coscienza... ma di quale coscienza?

Spesso ho potuto leggere la seguente frase: “Come alcuni hanno potuto erroneamente...”. Ma come!? Siete sempre stati voi che vi siete messi alla testa del gregge spiegandoci che siete il Canale che Dio usa per guidare il Suo popolo! Se uno legge materiale non proveniente da Voi, è una persona poco spirituale, e tutti gli scritti che non provengono dallo schiavo sono spazzatura... Leggete solo le nostre pubblicazioni, le altre sono apostate! Guai a leggere manoscritti o libri di apostati! Ci corrompono!!!

Fidandoci quindi di Voi, vi abbiamo seguito come pecore ubbidienti, abbiamo letto solo ciò che voi ci davate da leggere... intendevamo solo quello che voi volevate che intendessimo... facevamo solo quello che voi ci dicevate di fare e non fare...
Votazioni, tasse, pubblicazioni... contribuzioni, costruzioni Sale del Regno, Sale Assemblee... corri a costruire qui... corri a costruire la... serate sino a tardi per i fratelli... preparare assemblee... discorsi... tutte cose istruite da voi... per poi sentirci dire: “Alcuni hanno erroneamente compreso...”. Queste frasi mi fanno sentire un grande e perfetto imbecille! Forse non ho mai capito nulla allora, mi viene da pensare, quando ho letto ripetute volte l’urgenza dei tempi. Sono io che ho interpretato male le spiegazioni... l’intendimento... le correzioni... e pagavo questi “miei errori” con il mio tempo che trascorreva inesorabilmente...! 
Ma in cuor mio pensavo: “Questa è l’Organizzazione terrena di Geova! Non è perfetta, è vero, ma è guidata da Geova, come loro stessi asseriscono e ci hanno dichiarato ufficialmente... devo solo attendere fedelmente e fiduciosamente... attendiamo...!”.

Ma ecco che parecchi anni fa compare sulla scena un primo libro di Franz... lo conoscete vero? Leggendo fra quelle pagine, viene spontaneo chiedersi: ma si fanno così le ricerche del materiale per poter scrivere le pubblicazioni? Prova a cercare qui... oppure vai a vedere cosa dice il tal dei tali; o, vedi quella biblioteca cattolica?... Senza nemmeno chiedere in preghiera lo Spirito di Geova? 

Non mi venite a dire che Franz è un apostata... Ha speso una vita per la Verità, ha fatto parte del Corpo Direttivo, e dalle sue stesse parole ho appreso che quando i membri del Corpo Direttivo si riunivano spesso non facevano nemmeno una preghiera per richiedere l’aiuto divino...! Poi uno, vedendo veramente un sacco d’ingiustizie, preso dallo scoraggiamento e dalla delusione, se ne va, perché non viene nemmeno ascoltato degli avvertimenti che come una sentinella fa, e viene pure preso e scanzonato come apostata? Ma dico... cosa pretendiamo dai fratelli...?

Ma veniamo alla conclusione...! Dopo decenni e decenni che mi avete sempre insegnato di stare lontano dalla bestia selvaggia, vengo a scoprire che senza dire niente ai fratelli vi siete iscritti nel '91 e per dieci anni siete stati associati all’ONU? E non mi venite a dire ONG o non ONG e DIP che non centrano nulla perché di queste cose me ne intendo molto bene facendo parte del mio lavoro! Questo fatto è veramente grave! Non solo il fatto in se stesso, ma anche che l’abbiate tenuto nascosto, e ancor più dopo lo scandalo giornalistico! Nemmeno le scuse a noi fratelli, magari adducendo un qualsivoglia motivo di errore! Assolutamente trasparenti...!  

Poi, dopo stressanti e continue esortazioni a pagare a Cesare fino all’ultimo centesimo di tasse, perché il cristiano deve essere esemplare nella sottomissione governativa, vengo a sapere che siamo evasori fiscali per oltre 90 miliardi di vecchie lire! Ma come? Io che ho sempre pagato le mie tasse fino all’ultimo centesimo, come privato cittadino, mi trovo, come persona religiosa e Testimone di Geova a essere accusato di evasione fiscale? Non vi abbiamo dato nelle nostre "intere" contribuzioni, anche la parte di tasse da dare a Cesare? Perché ve la siete trattenuta ingiustamente in maniera tale da incorrere nel reato di evasione e quindi sottrazione di ciò che è dovuto?

E in ultimo... queste continue, pressanti richieste di contribuzioni... a destra... a sinistra... in alto... in basso... per questo... per quello... per l’altro... ma poi però nelle pubblicazioni scrivete: “Da noi non si fanno collette...!”. Se ripenso che decenni fa c’era una sola cassetta contribuzione... ora sembra una processione...! Bisogna fare dieci bustine intitolate per non confondersi...!

Prendiamo le riviste... le paghiamo, perché le paghiamo, non osate nemmeno dire il contrario, e poi le ulteriori contribuzioni che in teoria dovrebbero essere nostre, molto astutamente con il discorso degli aiuti per l’opera e non per la stampa, dobbiamo mettere anche quelle, così le paghiamo due volte...! Ma fino a quando e fino a dove intendete spremerci?

Ora, concludendo... abbiamo troppi anni sulle spalle per andarcene... “dove ce ne andremo?”, disse qualcuno...! Non abbiamo altre alternative... abbiamo abbandonato il mondo... i nostri parenti che sono del mondo! Non vi contaminate con loro alle loro feste e tradizioni, statene lontani! (poi mi trovo però iscritto a braccetto con la bestia selvaggia!).

I nostri passi si sono fatti stanchi cari fratelli... si stanno ormai quasi trascinando... tenetene conto nei vostri continui cambiamenti di rotta fra intendimenti e ripensamenti... e prendete una decisione definitiva! Seguite Geova, non ONU o qualcos’altro...! E ricordatevi... se me lo concedete... “Dio non è da beffeggiare, poiché...”, sapete il resto della scrittura, vero?

Scrivete qualcosa per noi fratelli d’età avanzata... e anche per quelli che lo sono di meno ma che attendono comunque una risposta da tutti voi... fateci sapere che almeno ci tenete in considerazione e porgete le scuse a chi vi ha seguito fedelmente in tutti questi decenni! 

Avete sbagliato? e chi non sbaglia? Come disse Gesù: Scagli la prima pietra! Ma almeno porgere le scuse è il minimo da farsi...! 

Vi lascio l’indirizzo di mio nipote che mi ha cortesemente aiutato nella stesura di questa lettera (lettera firmata con indirizzo). Non abbiatevene dei toni un po' arrabbiati della mia lettera, tenete conto che sono anche la reazione di decenni e decenni di fedele servizio accompagnati da diverse delusioni e rammaricamenti...

Vostro affezionato fratello,
(segue la firma)

Che ne pensate? Non avrebbe almeno meritato una risposta consolatrice questo fratello che ora non è più? Ha atteso a lungo anche la risposta che però non è mai arrivata! Spero che Dio sia più pronto ad ascoltarci di quanto non abbiano dimostrato quelli della sede centrale! Uno che si è immedesimato e messo davvero nei panni di un povero anziano, preso in giro per una vita, non può fare a meno di soffrire per coloro che davvero hanno vissuto questa triste realtà ed esperienza. 

Ho scritto questa  lettera con vero animo contrito, ripensando ai miei compagni TdG che non sono più... l'ho scritta a loro nome e nel loro nome! Che ogni riga possa toccare la sincerità di coloro che seguono ancora adesso, trascinandosi stanchi, i cuori sinceri che albergano nei loro animi spossati. E per i più giovani... possano essere toccati dalla profondità del messaggio contenuto in modo da riscattare la loro gioventù prima che anche la loro non sia più, prima che sia troppo tardi! Solo allora la mia lettera sarà stata veramente utile. Diversamente, rimarrà solo una bella sequenza di pensieri, il libero sfogo di una persona riflessiva che ha raccolto il gemito inespresso di coloro che si sono fatti vecchi inseguendo un pastore... inesistente. 

Sonny

Commenta questa pagina:



STAMPA QUESTA PAGINA
Stampa questa pagina

Vuoi sostenere questo sito? Clicca qui

***
Traduci la pagina:
Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

 
Segnala la pagina su OK NOTIZIESEGNALO.COMSegnala su DiggitaSegnala su Del.icio.usSegnala su FacebookAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su GoogleAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su yahoo Di che cosa si tratta?

 

REALIZZAZIONE TECNICA A TITOLO GRATUITO: TAGLAB ST

Privacy Policy | Cookie Policy

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici