Vai ai contenuti

Falsa religione



FALSA RELIGIONE


FARSI CANCELLARE DAGLI ELENCHI:


Ci chiedi se una persona che viene alla verità è necessario che si faccia cancellare dagli elenchi della religione a cui era associato. Il libro Verità 135 dice: "Dobbiamo comunicare loro che ci ritiriamo dalle loro org.". Questo non vuol dire che in ogni caso dobbiamo scrivere una simile comunicazione. Se non vi sono dubbi nella comunità di cui facciamo parte che ora siamo T.d.G. e non più cattolici, può non essere necessario comunicare la cosa per iscritto. In questo caso dipende dalla propria coscienza. Vi sono però delle nazioni in cui viene imposta una tassa per la religione. Il denaro raccolto dallo Stato viene poi versato alla chiesa di cui uno fa parte. In paesi dove esiste una tale tassa tutti i T.d.G. dovrebbero senz'altro farsi cancellare dagli elenchi della chiesa per evitare di contribuire a finanziare la falsa religione (CAD:SSC 5.5.78)

Per quanto riguarda la necessità o meno di scrivere una lettera di dimissioni alla chiesa in cui si apparteneva in precedenza, potete notare ciò che viene indicato sul Km 7.66 p 3 (SCF:SSC 12.10.88)

Nella ns. nazione italiana non è obbligatorio dover inviare una comunicazione scritta alla chiesa alla quale un cristiano era associato per puntualizzare la propria dissociazione, dal momento che, nel caso non lo facesse, non resterebbe alcun sostegno alla falsa religione. La cosa è diversa in quelle nazioni dove esiste per legge la disposizione di detrarre da ogni cittadino una percentuale di denaro da evolvere alla religione di appartenenza. Nel caso però l'individuo che vuol divenire un T.d.G. era una persona particolarmente conosciuta come attivista nell'ambito della religione alla quale apparteneva, allora sarebbe consigliabile che facesse notifica scritta della sua decisione (SCD:SSE 19.11.86).



Crisi di coscienza,
Fedeltà a Dio
o alla propria religione?
Di Raymond Franz,
già membro del
Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova
Click sull'immagine per
accedere alla pubblicazione
 
   
       
 
   
       
23/09/2020
Torna ai contenuti