Materiale stampato dal sito INFOTDGEOVA.IT a cura di Achille Lorenzi

Home Novità Cerca Forum Dottrine Esperienze Citazioni
Sangue Libri Profezie Modifiche TNM Sanzioni Strategia
Video Mappa Links Cronologia Varie Sostieni Chi sono
NEWSLETTER: ___________
Friday, 19 April 2019 06:59
Cerca nel sito --Torna alla pagina precedente

:: La WTS E L'ONU ::

Le prove definitive dell'associazione della Watchtower con l'ONU

Traduzione e adattamento dal francese:
http://www.chez.com/tjrecherches/ONU.htm

In seguito allo scandalo dell'associazione della Watchtower con l'ONU [link], i portavoce della Watchtower hanno cercato di inventare delle scuse per giustificare la loro condotta.

Secondo il portavoce inglese, l'associazione non aveva che lo scopo di ottenere accesso alla biblioteca dell'ONU, e la Watchtower non aveva dovuto accettare alcun criterio di ammissione in quanto ONG associata all'ONU dal 1991, né aveva dovuto firmare alcun documento. Secondo questo portavoce, non appena la Watchtower Society (WTS) si è resa conto dei nuovi criteri si è dimessa, nell'ottobre del 2001.

Sfortunatamente [per la WTS] i documenti inviati alle ONG associate all'ONU nel 1994 e nel 1999 dimostrano ampiamente che l'Associazione dei Testimoni di Geova doveva firmare ogni anno un formulario di rinnovo della sua associazione con l'ONU e che essa doveva giustificare all'ONU le ragioni della sua associazione.

Ecco i documenti inviati a tutte le ONG nel 1999 dall'ONU, in cui si ricordano i criteri che una ONG deve soddisfare per richiedere la sua associazione con l'ONU.

Questi documenti si trovano ancora nel sito dell'ONU

http://www.un.org/french/geninfo/ngo/brochure.htm
(francese)

http://www.un.org/dpi/ngosection/brochure.htm 
(inglese)

Cliccare sulle immagini per ingrandirle

Troviamo qui due punti: i criteri per divenire una ONG associata all'ONU e le responsabilità di una ONG associata all'ONU.

I criteri

Nella pagina centrale


Quali sono i criteri per essere associati al Dipartimento di Informazione?

Le Organizzazioni eleggibili per l'associazione con il DPI sono quelle che:

  • condividono gli ideali dello Statuto delle Nazioni Unite;

  • operano esclusivamente su base non lucrativa;

  • mostrano un comprovato interesse verso i problemi delle NU e la comprovata capacità di raggiungere un pubblico vasto o specifico, come docenti, rappresentanti dei mezzi di comunicazione di massa, politici ed esponenti del mondo della finanza;

  • hanno la volontà ed i mezzi per condurre efficaci programmi di informazione circa le attività delle Nazioni Unite mediante la pubblicazione di notiziari, bollettini e opuscoli, l'organizzazione di conferenze, seminari, tavole rotonde, il coinvolgimento dei media.

La Watchtower Bible & Tract Society of New York ha soddisfatto questi criteri? Ha cercato di informare positivamente sull'operato dell'ONU? Un Testimone di Geova conosce certamente la risposta, ma se voi non siete Testimoni; ecco quindi qualche indizio:


*** w99 1/5 p. 15 "Il lettore usi discernimento" ***

Una moderna "cosa disgustante"

A partire dalla prima guerra mondiale abbiamo visto l'adempimento maggiore del segno di Gesù riportato in Matteo capitolo 24. Ma ricordate le sue parole: "Quando scorgerete la cosa disgustante che causa desolazione . . . stabilita in un luogo santo . . . , allora quelli che sono nella Giudea fuggano ai monti". (Matteo 24:15, 16) Anche questo aspetto della profezia deve avere un adempimento nel nostro tempo.

A dimostrazione della fiducia dei servitori di Geova nell'adempimento di questa profezia, La Torre di Guardia inglese del 1° gennaio 1921 la prese in esame in relazione a certi sviluppi in Medio Oriente. Successivamente, nel numero di giugno del 1930, a pagina 86, La Torre di Guardia diceva esplicitamente: "La Lega delle nazioni . . . ha la netta tendenza ad allontanare il popolo da Dio e da Cristo, ed è perciò una cosa che provoca desolazione, il prodotto di Satana ed un'abominazione al cospetto di Dio". Così "la cosa disgustante" apparve nel 1919. Col tempo la Lega fu sostituita dalle Nazioni Unite. Da tempo i testimoni di Geova hanno smascherato queste organizzazioni umane per la pace come disgustanti al cospetto di Dio.

*** w91 1/6 p. 19 Il loro rifugio è una menzogna! ***

La cristianità aveva riposto le sue speranze nella Lega o Società delle Nazioni, ma questa fu rovesciata anche senza la venuta di Armaghedon. Ora essa ha trasferito la sua lealtà alle Nazioni Unite, ma questa organizzazione dovrà presto affrontare la "guerra del gran giorno dell'Iddio Onnipotente", e non sopravvivrà. (Rivelazione 16:14) Nemmeno la rediviva organizzazione dell'ONU potrà mai recare pace e sicurezza. La profetica Parola di Dio mostra che l'organizzazione delle Nazioni Unite con i suoi paesi membri 'combatterà contro l'Agnello [Cristo nel potere del Regno], ma, siccome egli è Signore dei signori e Re dei re, l'Agnello li vincerà'. - Rivelazione 17:14.

*** re cap. 34 p. 248 Svelato un grande mistero ***

L'ONU non ha la soluzione. Perché? Perché il Datore di vita di tutta l'umanità non è colui che ha dato vita all'ONU. Essa avrà vita breve, perché, secondo il decreto di Dio, "se ne andrà nella distruzione". I nomi dei fondatori e degli ammiratori dell'ONU non sono scritti nel rotolo della vita di Dio. Come possono uomini mortali e peccatori, molti dei quali scherniscono il nome di Dio, realizzare mediante l'ONU ciò che Geova Dio ha dichiarato che egli compirà non mediante mezzi umani, ma mediante il Regno del suo Cristo? - Daniele 7:27; Rivelazione 11:15.

L'ONU è in realtà una blasfema contraffazione del messianico Regno di Dio retto dal suo Principe della pace, Gesù Cristo, del cui dominio principesco non ci sarà fine. (Isaia 9:6, 7) Anche se l'ONU dovesse riuscire a portare una pace temporanea, presto scoppierebbero altre guerre. Questa è la natura degli uomini peccatori. "I loro nomi non sono stati scritti nel rotolo della vita dalla fondazione del mondo". Il Regno di Geova retto da Cristo non solo porterà pace eterna sulla terra, ma, sulla base del sacrificio di riscatto di Gesù, risusciterà i morti, i giusti e gli ingiusti che sono nella memoria di Dio. (Giovanni 5:28, 29; Atti 24:15) Questo includerà tutti quelli che sono rimasti saldi nonostante gli attacchi di Satana e del suo seme, e altri che devono ancora mostrarsi ubbidienti. Ovviamente il rotolo della vita di Dio non conterrà mai i nomi di ostinati seguaci di Babilonia la Grande o di coloro che avranno continuato ad adorare la bestia selvaggia. - Esodo 32:33; Salmo 86:8-10; Giovanni 17:3; Rivelazione 16:2; 17:5.

*** w87 1/7 p. 13 'Non c'è pace per i malvagi' ***

Quello di istituire l'ONU fu un tentativo politico di portare la pace al quale presero parte entrambi i re. Ma è un tentativo destinato a fallire, dal momento che si oppone al Regno di Dio. (Matteo 24:15; Rivelazione 17:3, 8) 

*** w85 1/10 Pace e sicurezza: da quale fonte? ***
[Figura
a pagina 6]

'L'intero mondo giace nella potenza del malvagio'. Ciò comprende le Nazioni Unite.

  *** w85 1/10 p. 5 Pace e sicurezza: da quale fonte? ***

Ricordate inoltre che l'Organizzazione delle Nazioni Unite è figlia di questo mondo e pertanto ne eredita le caratteristiche. Le debolezze, i mali e la corruzione che contraddistinguono le singole nazioni esistono inevitabilmente anche nelle Nazioni Unite. Nel 1972 Aleksandr Solzenicyn avrebbe detto: "Circa venticinque anni fa nasceva, con grandi speranze da parte di tutta l'umanità, l'Organizzazione delle Nazioni Unite. Ahimè, in un mondo immorale anch'essa è divenuta immorale". La Bibbia avverte: "'Non c'è pace', ha detto Geova, 'per i malvagi'". (Isaia 48:22) Un'organizzazione "immorale" non potrà mai portare pace e sicurezza.

*** ka cap. 16 pp. 312-313 Si avvicina il completamento del "segno" predetto ***

Sì, ma perché la simbolica bestia selvaggia, l'Ottava Potenza Mondiale, le Nazioni Unite d'oggi, si identifica con la "cosa disgustante che causa desolazione"? Il fatto che è assomigliata a una bestia selvaggia con sette teste cavalcata da una meretrice mostra che alla vista di Dio essa è impura, "disgustante" dinanzi a Lui. Poiché "viene dai sette", dalle potenze mondiali non cristiane, non è un'organizzazione cristiana. Metà delle nazioni membri delle Nazioni Unite nemmeno professano d'esser cristiane, ma vi troviamo nazioni della cristianità in unione politica con nazioni non cristiane o pagane. Le Nazioni Unite sono parte di questo mondo e costituiscono un "amico del mondo" e, di conseguenza, sono un "nemico di Dio". (Giacomo 4:4; Giovanni 8:23; 18:36) Ad esse sono attribuite da quelli che le idolatrano speranze messianiche, e sono accettate dalla cristianità come un sostituto dello stabilito regno messianico di Dio. Disgustante!

*** bf cap. 2 p. 61 Dalla sua caduta finché si calca lo "strettoio" ***

...dalla seconda guerra mondiale l'"immagine" è stata le Nazioni Unite, composte, ora, di 127 nazioni membri. Siccome è un'immagine della "bestia selvaggia" con il numero del nome 666, essa è un'immagine d'umana imperfezione e fallimento politico. Non può aver successo.

È conforme allo Statuto dell'ONU ritenere questa organizzazione "satanica", "immonda" ed "in opposizione al Regno di Dio"? Come vedremo più avanti, la Watchtower ha effettivamente informato i suoi lettori circa l'operato dell'ONU ma non per indurli a a partecipare a tali azioni o per promuoverle ma solo per avvertirli di non averne nulla a che fare, e per criticare. È questo conforme allo statuto dell'ONU? Ecco cosa dichiara il secondo documento della tabella riportata sopra a proposito dei rapporti di responsabilità delle ONG associate all'ONU:

Le responsabilità

Nella pagina a sinistra:


Il Dipartimento di informazione e le ONG cooperano regolarmente. Le ONG associate al Dipartimento di Informazione divulgano informazioni concernenti l'ONU ai loro membri, permettendo di approfondire la conoscenza e il sostegno alla base. La diffusione assume le seguenti forme:

- Pubblicizzare le attività dell'ONU nel mondo su questioni come la pace e la sicurezza, lo sviluppo economico e sociale, la difesa dei diritti dell'uomo, le attività umanitarie e il rispetto del diritto internazionale.
- Promuovere le celebrazioni e gli anni internazionali proclamati dall'Assemblea generale, in modo da attirare l'attenzione mondiale su importanti questioni riguardanti l'Umanità.

Nella pagina a destra:


Quali sono le responsabilità delle ONG associate al Dipartimento di Informazione?

Fin dalla fondazione delle Nazioni Unite a San Francisco nel 1945, le ONG hanno apportato dei contributi utili alla comunità internazionale attirando l'attenzione su alcune questioni, suggerendo idee e programmi, diffondendo informazioni e mobilitando l'opinione pubblica a sostegno delle Nazioni Unite e delle istituzioni specializzate. L'associazione con il Dipartimento di Informazione costituisce un impegno in tal senso. Le ONG associate devono dedicare una parte dei loro programmi di informazione alla promozione e alla conoscenza dei principi e delle attività dell'ONU.

Possiamo davvero credere che la Watchtower abbia mobilitato l'opinione pubblica a sostegno delle Nazioni Unite? Una breve visita nella letteratura geovista:


*** g93 22/9 p. 20 Un governo mondiale: Le Nazioni Unite sono la soluzione? ***

Un governo mondiale: Le Nazioni Unite sono la soluzione?

NEGLI ultimi anni le Nazioni Unite hanno ottenuto rinnovata fiducia e ammirazione nel mondo. Per milioni di persone la sigla "ONU" evoca immagini eroiche: soldati con il casco blu che accorrono coraggiosamente nelle "zone calde" del mondo per portare la pace, soccorritori che portano cibo alle popolazioni affamate dell'Africa, uomini e donne impegnati a lavorare altruisticamente per istituire un nuovo ordine mondiale.

Secondo un'indagine condotta per nove mesi dal Washington Post, i cui risultati sono stati pubblicati dall'International Herald Tribune, dietro a questa immagine vi è una realtà fatta di "una burocrazia enorme e in gran parte incontrollata, vittima di abusi e carenze che ne pregiudicano l'efficacia". Dallo studio, basato su migliaia di pagine di documenti e su interviste con funzionari ed ex funzionari dell'ONU, è emerso il seguente quadro.

Aiuti all'Africa: L'ONU ha riversato in Africa, un continente piagato da guerra, carestia, povertà e malattie, aiuti estremamente necessari per un valore di miliardi di dollari, salvando un numero incalcolabile di vite.

Tuttavia, migliaia di vite e milioni di dollari sono pure andati perduti a motivo di carenze a livello amministrativo, negligenza e, a volte, corruzione. Nella Somalia colpita dalla carestia, dove ogni giorno la fame faceva numerose vittime, l'ONU ha inviato soccorsi. Secondo il Tribune, però, Aryeh Neier, direttore esecutivo di un'organizzazione umanitaria (Human Rights Watch), avrebbe dichiarato: "Le Nazioni Unite e le sue varie organizzazioni sono state così mostruosamente negligenti e incompetenti che non hanno fatto quasi nulla per alleviare le sofferenze in Somalia".

L'articolo inoltre accusava alcuni funzionari dell'ONU di dirottamento degli aiuti alimentari, appropriazione indebita di aiuti umanitari, frode, borsa nera e speculazione sui tassi di cambio. Gli investigatori dell'ONU hanno trovato prove di frodi di questo tipo in ben sette paesi africani.

Missioni di pace: Mantenere la pace è un obiettivo primario dell'ONU, anche se negli anni che sono passati dalla sua istituzione nel 1945 ad oggi ci sono stati oltre cento conflitti gravi e 20 milioni di persone sono morte in guerra. Dal 1987, però, l'ONU si è impegnata in 13 missioni di pace, tante quante ne aveva intraprese dalla sua istituzione fino a quell'anno.

Anche se alcuni potrebbero dire che il costo di queste operazioni è preferibile al tremendo costo della guerra, molti si lamentano di alcuni eccessi. Ad esempio, le operazioni di pace si protraggono per decenni, facendo spendere centinaia di milioni di dollari mentre i negoziati rimangono a un punto morto. Per la missione di pace dell'ONU in Cambogia vengono stanziati oltre 1 milione di dollari per televisori e videoregistratori per le truppe e altri 600.000 dollari per abbonamenti a riviste e quotidiani.

Riforme: Molti invocano riforme all'interno dell'ONU, ma non c'è un accordo unanime su cosa riformare. I paesi in via di sviluppo chiedono maggior voce in capitolo nel processo decisionale e vorrebbero ampliare i programmi economici e sociali. Le nazioni industrializzate vogliono invece imporre dei tagli a questi programmi ed eliminare corruzione, cattiva amministrazione e sprechi.

Un alto funzionario dell'ONU ha detto: "Per attuare una vera riforma bisogna fare una cosa assolutamente impossibile in una burocrazia: una bella pulizia. Per fare qualcosa di significativo bisogna grattar via 45 anni di cirripedi [crostacei che si attaccano tenacemente alla chiglia delle navi ostacolandone la navigazione], e si tratta di un bel po' di cirripedi".

Pur rendendosi conto che c'è bisogno di un unico organismo che amministri gli affari mondiali, i cristiani non credono che le Nazioni Unite siano la soluzione. Attendono invece il Regno di Dio, il governo per il quale Gesù insegnò ai suoi discepoli a pregare. - Matteo 6:10.

Per i Testimoni di Geova l'ONU non serve praticamente a niente, se non è addirittura "immonda", solo il Regno di Dio sarà efficace. La letteratura geovista diffonde principalmente le critiche che sono fatte su questa Organizzazione per riconoscerne solo brevemente e laconicamente alcuni suoi progressi, sommergendoli sotto una marea di critiche.

*** w89 1/9 p. 7 "Piena di nomi blasfemi" ***

Tutte queste aspettative si dimostrarono false quando nel 1939 scoppiò la seconda guerra mondiale. La Lega delle Nazioni fallì. Non era che un'organizzazione umana costituita da uomini imperfetti. Lo stesso si può dire dell'organizzazione che le è succeduta, le Nazioni Unite. Tuttavia, il giorno in cui fu firmato lo Statuto delle Nazioni Unite, un editoriale del New York Times lo definì "l'albero della pace", dicendo: "È nata una grande speranza . . . grandi cose possono accadere". Similmente, capi della chiesa hanno definito l'ONU "l'unica speranza" per la pace e l'"ultima speranza". 

Ascrivere ad organizzazioni umane cose che solo il Regno di Dio realizzerà è blasfemo. Pertanto, la Bibbia predice che dopo una breve esistenza le Nazioni Unite se ne andranno "nella distruzione". Solo il perfetto governo celeste di Dio può portare pace durevole all'umanità. - Rivelazione 17:11, 12; Isaia 9:6, 7; Daniele 2:44.

*** w87 1/9 p. 20 ***

Dopo la fine della seconda guerra mondiale nel 1945, furono istituite le Nazioni Unite le quali successero alla sventurata Lega delle Nazioni. Hanno molti più membri di quanti ne aveva la Lega, per cui dovrebbero essere un'organizzazione più forte e meritevole di maggiore fiducia da parte del mondo del genere umano. Fu così che nel 1945 la simbolica "bestia selvaggia di colore scarlatto" 'ascese dall'abisso', e la simbolica meretrice, Babilonia la Grande, le saltò nuovamente in groppa, dove siede spudoratamente tuttora. (Rivelazione 17:3, 5, 8) Ma non per molto ancora, secondo quanto predice Rivelazione 17:16-18:24. Perché?

Le Nazioni Unite sono in realtà un'alleanza mondana contro Geova Dio e i suoi dedicati Testimoni sulla terra. Sono in effetti una cospirazione, in quanto le nazioni del mondo tramano fra loro contro la visibile organizzazione di Geova Dio sulla terra. Le Nazioni Unite furono prefigurate, nel loro ruolo in questo "termine del sistema di cose", dalla cospirazione di cui si parla in Isaia 8:12. - Matteo 24:3.

Quale notevole sostegno all'ONU, vero? Quali informazioni utili a favore dell'ONU!

Ma veniamo ai tentativi imbarazzati e maldestri del portavoce inglese di giustificare l'associazione della Watchtower con l'ONU.


... A quel tempo non ci fu richiesto di apporre alcuna firma su nessun modulo. Anni dopo, all'insaputa del Corpo Direttivo dei testimoni di Geova, le Nazioni Unite pubblicarono i "Criteri per l'associazione alle ONG", nei quali era detto che chi si fosse affiliato alle ONG doveva condividere gli obiettivi delle Nazioni Unite. Non appena ne siamo venuti a conoscenza, abbiamo interrotto la nostra appartenenza alle ONG ed abbiamo restituito la tessera di accesso che ci era stata consegnata. ...


La lettera originale
 

"Anni dopo"?

L'associazione di una ONG con l'ONU deve essere rinnovata ogni anno. Prima di determinare a partire da quali anni i Testimoni di Geova sono stati obbligati a firmare annualmente un modulo di impegno verso l'ONU e un formulario che giustificasse la loro attività a favore dell'ONU, consideriamo il modulo che essi hanno dovuto compilare nel 1999, cioè due anni prima della loro "presa di coscienza". 

Ogni anno l'ONG affiliata all''ONU, deve fornire i nomi dei suoi rappresentanti presso l'ONU e definire il campo di attività e firmare il modulo apposito dove vengono riportate queste informazioni.

Chi, secondo voi, firmava ogni anno questo modulo? Un semplice bibliotecario subalterno dell'associazione? No, un bibliotecario o un ricercatore del Comitato dei Redattori non ha il potere di associare la sua organizzazione all'ONU, solo un membro dirigente lo può fare. In assenza di documenti forniti dalla Watchtower all'ONU, che l'ufficio del DPI non provvede perché confidenziali, siamo obbligati a ricercare nell'annuario pubblicato dall'ONU per provare che la Watchtower è stata associata all'ONU; ne abbiamo attualmente due: quello del 1994 e quello del 1999.

1994:


1999


La collaborazione con l'ONU è avvenuta ai più alti livelli dell'organizzazione della Watchtower!

- Nel 1994: i due rappresentanti presso l'ONU furono Ciro Aulicino (membro del Comitato degli Scrittori) e Robert Johnson (portavoce ufficiale della Watchtower a quell'epoca e membro del Comitato del Servizio). Il responsabile elencato della Watchtower è Loyd W. Barry, membro del Corpo Direttivo: è lui che ha firmato il modulo di associazione perché il suo nome si trova nell'indice in cui vengono citati i nomi dei responsabili.

- Nel 1999, Loyd Barry è sempre il presidente dell'associazione, e Ciro Aulicino il principale rappresentante, Johnson è scomparso. Ecco la traduzione di una pagina web che spiega il ruolo di Johnson nel 1994, quando era sull'elenco dei rappresentanti:


Chi è Robert Johnson, iscritto nell'elenco dell'ONU del 1994 come 
Rappresentante Alternativo?

AF

Nel 1994, Robert Johnson era membro del Comitato del Servizio ed era il portavoce ufficiale della Watchtower. Egli è rimasto il portavoce principale del movimento fino a che James Pellechia è stato nominato capo delle Relazioni pubbliche intorno al 1995.

Secondo fonti interne al movimento, Johnson è un oratore molto gentile e anche una persona simpatica, lui e sua moglie Grace sono dei membri apprezzati della famiglia Betel.

Johnson ha servito< tempo come Sorvegliante di Zona, per un certo periodo.

Il fatto che Johnson era il portavoce ufficiale della Watchtower nel 1994, e che era un membro preminente del Comitato del Servizio, collega ufficialmente questo Comitato con il Comitato degli Scrittori (con Ciro Aulicino) e questo dimostra che funzionari di ogni reparto sono stati implicati nell'associazione come ONG con l'ONU e che essi erano a conoscenza della partecipazioni di ciascuno.

Si deve anche osservare che Ciro Aulicino è un ricercatore del Comitato degli Scrittori e in quanto tale non aveva alcun potere da parte sua di associare la Società con l'ONU come organizzazione non governativa. Il suo "boss" Harry Peloyan deve certamente aver contribuito per ottenere dal membro del Corpo Direttivo Lloyd Barry e dopo la morte di costui, da un altro membro del CD (forse Jack Barr) di firmare annualmente il questionario di associazione. Come Redattore capo della rivista Svegliatevi!, Peloyan era nella posizione ideale per fornire degli articoli apparentemente positivi sugli scopi dell'ONU tratti da Svegliatevi! E per influenzare i membri necessari e altri funzionari della Watchtower in modo da ottenere lo status di organizzazione non governativa per la Società.



I campi di attività in cui la Watchtower ha dichiarato di operare sono:

nel 1999-2000: Principalmente HR, in altri soggetti: REL DIS EDU ENV WOM PEA.  (Vedere la seconda pagina dal basso partendo dalla destra, tabella del 1999).

- nel 1999-2000: Principalmente HR, in altri soggetti: REL DIS EDU ENV WOM PEA. (Vedere la seconda pagina dal basso partendo dalla destra, tabella del 1999).

Ecco la spiegazione di queste abbreviazioni per il 1994 e il 1999:

Esaminiamo nei dettagli i diversi settori di attività nei quali la Società Watchtower pretende di operare:

HR: Diritti dell'uomo.

Rispetta veramente la Watchtower i Diritti dell'Uomo? Si vedano, per esempio, in queste pagine alcune esperienze in merito a come vengono trattati tutti coloro che esprimono le loro opinioni e che per questo vengono espulsi dall'organizzazione www.infotdgeova.it/disassociati.php .

REL: libertà di religione e di credenza.

La Società Watchtower è nota da oltre 60 anni nelle corti di giustizia nella difesa della propria libertà di culto. Tuttavia sorgono alcune domande a proposito di come la Watchtower considera la libertà di religione, rispetto a come la considera l'ONU.

1/ L'attesa impaziente della prossima distruzione di tutte le religioni che essi definiscono "Babilonia la Grande", è in armonia con lo statuto dell'ONU su questo argomento?

La Watchtower ha cercato di rispondere a questa domanda nelle colonne di una Svegliatevi! del 1979, parlando del futuro paradiso che i Testimoni di Geova attendono:

*** g79 8/12 p. 15 I diritti dell'uomo saranno mai garantiti? ***

Ci sarà libertà di religione, nel senso che tutti avranno la libertà di adorare il vero Dio senza interferenze. Ma Cristo Gesù non permetterà ogni forma di religione. Riflettete per un attimo: Un tempo, in India, certi devoti della dea Kalì, detti thug, strangolavano le persone in sacrificio alla loro dea. Credevano sinceramente che essa lo esigesse. Fu errato interferire nella loro libertà di adorazione e vietare quella pratica? No di certo.


Considerando un caso estremo di flagrante violazione dei diritti umani, l'autore di Svegliatevi! tenta di far accettare la sua precedente dichiarazione, dato che secondo lui, e secondo tutti i Testimoni di Geova, tutte le altre religioni saranno distrutte. L'autore ci promette quindi una religione unica, quella del "vero Dio", quella dei Testimoni di Geova, e ognuno sarà libero di praticarla nella nuova terra, altrimenti sarà messo a morte.

Ecco a questo proposito una citazione tratta dal noto libro di catechesi dei Testimoni di Geova "Potete vivere per sempre su una terra paradisiaca":

*** pe cap. 21 p. 178 Il Giorno del Giudizio: durante e dopo ***

Sarà in tali condizioni paradisiache che Gesù Cristo e i suoi 144.000 re associati giudicheranno l'umanità. Coloro che sceglieranno di servire Geova potranno ricevere la vita eterna. Ma anche nelle migliori delle circostanze alcuni rifiuteranno di servire Dio. Le Scritture dicono: "Benché al malvagio si mostri favore, semplicemente non imparerà la giustizia. Nel paese della dirittura agirà ingiustamente". (Isaia 26:10) Quindi dopo aver ricevuto ogni opportunità di cambiar vita e di imparare la giustizia, quei malvagi saranno distrutti. Alcuni saranno messi a morte anche prima della fine del Giorno del Giudizio. (Isaia 65:20) Non sarà permesso loro di rimanere per corrompere o rovinare la terra paradisiaca.

Il Paradiso dei Testimoni di Geova assomiglia alla teocrazia talebana!

2/ L'ostracismo, l'emarginazione e la prospettiva di distruzione presentata ai membri che dissentono dalla dottrina ufficiale, anche se solo su aspetti secondari, è conforme allo statuto dell'ONU?

Su questo argomento, è interessante notare il cambiamento del punto di vista dei Testimoni di Geova sulla libertà di coscienza e l'ONU fra il 1978 e il 1991.

Come è sua abitudine , la società Watchtower non ha mai perso una sola occasione per far credere ai suoi adepti che la fine è vicina.

DIS: Disarmo

Mentre la società Watchtower attende un periodo in cui gli uomini, uniti sotto l'unico culto del Dio Geova, non faranno più la guerra, essa ha sempre rifiutato di dichiarasi pacifista o contraria alla pena di morte. Per questa ragione, nel corso di 50 anni i giovani Testimoni di Geova non hanno accettato lo lo status di obiettori di coscienza, rifiutando di essere considerati dei pacifisti. D'altra parte, oltre a convertire le persone, quale campagna ha lanciato la Società Watchtower per il disarmo? L'abbiamo forse vista, per esempio, opporsi all'utilizzo delle mine antiuomo nel corso delle varie manifestazioni su questo argomento? No.

EDU: Educazione

Il solo programma educativo della Watchtower consiste nell'insegnare a leggere alle persone che vogliono studiare la Bibbia con i Testimoni. Per più di 100 anni, essa si è opposta agli "studi superiori, creando così una generazione di Testimoni di Geova esposti alla disoccupazione e limitati nell'accesso alla cultura e alla scienza. Attualmente, benché non siano vietati, gli "studi superiori" vengono autorizzati solo nell'ambito di una maggiore qualificazione per il servizio divino [l'opera di proselitismo]. Anche questo è conforme allo statuto dell'ONU? 

ENV: Ambiente

Oltre a criticare le autorità mondiali sulla loro incapacità di amministrare le risorse della terra a a promettere che sotto il Regno di Dio il pianeta sarà rispettato, la Watchtower si è impegnata in qualche sua campagna ecologica e ambientale?

WOM: La condizione delle donne.

Dichiarando che la donna deve essere sottomessa al marito, che una donna che lascia suo marito a causa della violenza coniugale non ha il diritto di risposarsi, che una donna violentata è passibile di disassociazione se non si oppone al violentatore [si veda questa pagina], non consentendo alla donna di avere responsabilità nella congregazione, sostenendo che una donna deve coprirsi il capo quando prega in pubblico, la Watchtower si distingue forse nella lotta per migliorare la condizione delle donne?

PEA: La Pace e la Sicurezza internazionale.

Dichiarando che la pace e la sicurezza internazionale si realizzeranno quando il 99,9% della popolazione mondiale sarà sterminato da Dio durante la battaglia di Armaghedon, la Società Watchtower persegue veramente un modo efficace per la realizzazione di questi due obiettivi?

Non insegna la Società che il grido di "Pace e sicurezza" che verrà emanato dall'ONU non sarà che un inganno e che i fedeli Testimoni di Geova non dovranno parteciparvi? Perché quindi la Watchtower si è associata sotto questa denominazione con l'ONU ?

È interessante osservare che la missione principale con cui la Watchtower si era referenziata presso l'ONU, fra il 1994 e il 1999 è cambiata.

Nel 1994, era "la libertà di religione" il suo principale obiettivo ed è logico pensare che questa è la sola ragione che ha motivato la sua associazione; almeno nel 1994 la Watchtower non utilizzava ancora una cortina fumogena per nascondere le sue motivazioni: essa si associava all'ONU per difendere la sua libertà di culto, "insudiciandosi" come le altre religioni con "la cosa disgustante".

Nel 1999, sono "i diritti dell'uomo" ad essere messi al primo posto. Abbiamo già esposto numerosi passaggi tratti dagli scritti della Watchtower che dimostrano come essa consideri l'ONU inutile ed incapace di realizzare i diritti dell'uomo sulla terra, e che i Testimoni di Geova non si uniscono a questo genere di lotte, essendo interamente occupati a predicare il regno di Dio di cui l'ONU non sarebbe che una contraffazione

Ecco ancora la citazione di un articolo che riassume questo punto di vista. Si tratta di un articolo rivolto a tutti i Testimoni di Geova pubblicato nella Torre di Guardia del 1/2/1971, p. 83:


Perplesso a causa del vostro atteggiamento neutrale

Il mondo sarà perplesso a causa della vostra condotta anche se vi atterrete strettamente all'atteggiamento cristiano di neutralità rispetto alla politica e alle guerre delle nazioni del mondo, se assumerete l'atteggiamento che il regno di Cristo non fa parte del mondo e che la cittadinanza del cristiano è nei cieli. (Giov. 18:36; Filip. 3:20) Esso pensa che tutte le persone bene intenzionate debbano sostenere i movimenti per i diritti civili e dare attivo appoggio ai migliori candidati politici, ai migliori partiti e programmi politici, e, in particolare, sostenere le Nazioni Unite come sola speranza di pace duratura per l'uomo. Giacché quasi tutto il clero, sia della cristianità che del paganesimo, è profondamente immischiato nella politica, non può capire perché non dobbiate immischiarvene anche voi.

Così, questa nuova classificazione fra il 1994 e il 1999 è una nuova luce che contraddice l'insegnamento tradizionale della Watchtower. Tuttavia questa nuova luce è stata tenuta talmente ben nascosta che i dirigenti geovisti non hanno potuto far altro che dare le dimissioni quando la faccenda è venuta a galla.

Ritorniamo ora al portavoce inglese, a partire da quando le ONG che si associano all'ONU devono sostenere lo statuto dell'ONU e promuovere l'ONU, come si afferma nello stesso sito dell'ONU, e questo fin dal 1968, data in cui le  risoluzioni 1296 e 1297 hanno precisato il ruolo di questa associazione. 

La risoluzione 1297 riguardante l'associazione con il DPI (ufficio con il quale la Società Watchtower si è affiliata) fa riferimento nell'articolo 6 alla risoluzione 1296 per definire il ruolo di questa associazione. (La risoluzione 1296 si riferisce all'associazione delle ONG con l'ECOSOC).

La risoluzione 1296 serve quindi da modello alla risoluzione 1297, nella quale si dichiara fra l'altro:


Disposizioni per la consultazione con le Organizzazioni non governative

I seguenti principi saranno applicati per l'instaurazione dei rapporti consultivi con le organizzazioni non governative 

L'organizzazione sarà interessata degli argomenti che fanno parte della competenza del Consiglio economico e sociale riguardo agli argomenti economici, sociali, culturali, educativi, di salute, scientifici, tecnologici e relativi internazionali ed alle domande dei diritti dell'uomo.

1. L'organizzazione si interesserà degli argomenti che fanno parte della competenza del Consiglio Economico e Sociale riguardo ad argomenti sociali, culturali, educativi, di salute, scientifici, tecnologici, relativi all'economia internazionale e alle domande sui diritti dell'uomo.

2. Gli obiettivi e gli scopi dell'organizzazione saranno conformi allo spirito, agli scopi ed ai principi dello statuto delle Nazioni Unite. 

3. L'organizzazione deciderà di sostenere il lavoro delle Nazioni Unite e di promuovere la conoscenza dei relativi principi ed attività, in conformità con i suoi propri obiettivi e scopi e la natura e la portata della relative competenze ed attività.
 

Dei documenti dell'ufficio DPI confermano chiaramente che anche nel 1992 le ONG che si associavano all'ONU dovevano corrispondere a questi criteri:

Questi documenti del febbraio 1992, che segnalavano l'iscrizione delle nuove ONG associate con l'ONU, ricordano ancora una volta che le ONG cooperano con l'ONU per promuovere l'ONU e le sue attività. Questa d'altronde è la sola ragione e il solo scopo per cui una ONG si associa all'ONU!!! (vedere più sotto la parte riservata al portavoce portoghese).

Come ha potuto quindi il portavoce inglese affermare che la Watchtower non sapeva nulla di tutto ciò?

Tanto più che per associarsi con l'ONU bisogna compilare un dossier molto dettagliato, ed è dopo lo studio di questo dossier che le ONG sono accettate o respinte, come nel caso dei tre documenti riportati qui sopra!!!

Ecco un esempio di formulario che deve essere compilato da una ONG per essere associata con l'ONU:

L'ONG deve specificare dettagliatamente i settori di attività e i soggetti da essa trattati e che sono in relazione con l'ONU.

Per concludere con quanto affermato dal portavoce inglese [e cioè che l'associazione non aveva che lo scopo di ottenere accesso alla biblioteca dell'ONU], vi sono negli Stati Uniti delle biblioteche, per lo più nelle università, che hanno una "sezione speciale ONU", e che sono dunque "depositarie delle NAZIONI UNITE"; in queste sezioni potete trovare tutte le informazioni sull'ONU di cui avete bisogno. Gli unici documenti nella biblioteca dell'ONU che non sono accessibili al pubblico in genere ma solo alle ONG associate all'ONU, sono i rapporti fatti dalle ONG all'ONU. Per il resto tutte le informazioni sono reperibili nelle biblioteche pubbliche ed ora anche in Internet. Per esempio, i dossiers di questa pagina per il 1994, sono stati trovati in una di queste biblioteche (www.jehovahs-witness.com/forum/thread.asp?id=14672&site=3 ). Per un esame più approfondito su questa menzogna del portavoce inglese, si veda la pagina www.infotdgeova.it/onu2.php).

Infine veniamo alle affermazioni del portavoce portoghese, secondo il quale l'associazione è avvenuta per poter usufruire delle strutture umanitarie dell'ONU. Ecco comunque la precisazione dell'ufficio del DPI in merito a ciò che tale dipartimento può apportare alle ONG: 

L'ONU organizza delle conferenze e dei seminari per le ONG associate, e concede l'accesso alla sua biblioteca, sempre allo scopo che le ONG in seguito facciano pubblicità all'ONU ed al suo operato. È tutto. Non solo il portavoce portoghese ha contraddetto il suo collega ma è evidente che non sa nemmeno di che cosa sta parlando. Anche il portavoce inglese sembra non sapere di che cosa sta parlando quando viene avvicinato dal giornalista del Guardian la prima volta. Questo fa capire che questi due portavoce non erano più informati sul caso rispetto al resto dei fedeli Testimoni di Geova. Tuttavia in seguito il portavoce inglese pretenderà che non vi sia "niente di segreto in tutto ciò".

Quindi la Società Watchtower si è associata all'ONU, pretendendo di promuovere programmi di informazione positivi sugli scopi e i progetti dell'ONU, si è associata ad un'organizzazione che essa sostiene provenga dal diavolo e della quale attende la distruzione per far posto al Regno di Dio. La maggior parte delle informazioni sull'ONU pubblicate dalla Wtachtower durante questi nove anni di associazione sono state una critica sistematica all'ONU, a parte forse l'ultimo periodico del luglio 2001 che ha comunque solo pubblicizzato "l'anno del volontariato" promosso dall'ONU. Colta in flagrante delitto di associazione con "la bestia di colore scarlatto", la Watchtower non ha potuto far altro che dimettersi precipitosamente,  due giorni dopo la pubblicazione del primo articolo sul The Guardian.

Possiamo concludere con le stesse parole della Watchtower:

*** w85 1/8 p. 7 Religione e politica: in rotta di collisione? ***

Ma per quale motivo questa unione tra religione e ONU è tanto pericolosa? Perché "le dieci corna . . . e la bestia selvaggia, queste odieranno la meretrice e la renderanno devastata e nuda . . . e la bruceranno completamente col fuoco". (Versetto 16) La falsa religione si dirige perciò verso una catastrofica collisione con la politica. Venendo depredata ed essendo rivelata la sua oscena impurità, verrà completamente distrutta.


È divertente vedere i Testimoni di Geova accusarsi di far parte della "falsa religione".

*** re cap. 34 p. 250 Svelato un grande mistero ***

Inoltre è assai significativo che i capi religiosi del mondo si siano associati alle Nazioni Unite nell'invocare la pace in questo tempo. Vorrebbero influenzare l'ONU a loro proprio vantaggio, specialmente in quest'era moderna in cui moltissimi loro seguaci stanno abbandonando la religione.

E la Watchtower non ha anch'essa cercato di 'influenzare l'ONU a suo proprio vantaggio' in un periodo in cui i suoi aderenti nei paesi occidentali diminuiscono?

Ed ecco cosa hanno scritto a proposito dei Mormoni e della loro autorizzazione al sacerdozio delle persone di colore nel 1978:

*** w79 1/3 p. 11 Significato delle notizie ***

Tuttavia ci si potrebbe ragionevolmente chiedere se il cambiamento non sia avvenuto per motivi umani, anziché divini. Un ex sommo sacerdote laico dei mormoni che nel 1976 ordinò sacerdote un negro e fu per questo scomunicato ha definito il recente cambiamento una "rivelazione di convenienza, come di ispirazione politica fu la decisione di porre fine alla poligamia [nel 1890]". C'è veramente da chiedere se le pressioni per i diritti umani sia all'interno che all'esterno della chiesa non abbiano influenzato i capi della chiesa, che basavano la loro precedente discriminazione su brani del "Libro di Mormon" e della "Perla di gran prezzo" di Joseph Smith.

Vent'anni più tardi, i cambiamenti dottrinali sul servizio militare, il voto, l'autorizzazione all'elezione di rappresentanti di classe per i giovani, un numero sempre più rilevante di prodotti ricavati dal sangue, il sostegno all'ONU, non sono forse il risultato di "pressioni per i diritti umani sia all'interno che all'esterno" dei Testimoni di Geova? Come disse Gesù: "Col giudizio col quale giudicate, sarete giudicati".

Comunque questa pagina non ha lo scopo di rinfacciare ai TdG il loro cambiamento di attitudine, ma di rimproverare il fatto che non lo riconoscono apertamente e di chiedere di smetterla con la loro politica di esclusione dei membri che non la pensano in tutto e per tutto come loro, dato che spesso in seguito si scopre che questi membri sono soltanto un po' in anticipo sui tempi. Sono possibili delle scuse? C'è da augurarselo, in ogni caso.

Se leggete l'inglese, ecco le discussioni avvenute in un forum a proposito di questo scandalo. Da tale forum sono stati tratti i documenti presenti in questa pagina:

1 http://www.jehovahs-witness.com/forum/thread.asp?id=10732&site=3
2 http://www.jehovahs-witness.com/forum/thread.asp?id=13530&site=3
3 http://www.jehovahs-witness.com/forum/thread.asp?id=13514&site=3

Commenta questa pagina:



STAMPA QUESTA PAGINA
Stampa questa pagina

Vuoi sostenere questo sito? Clicca qui

***
Traduci la pagina:
Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

 
Segnala la pagina su OK NOTIZIESEGNALO.COMSegnala su DiggitaSegnala su Del.icio.usSegnala su FacebookAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su GoogleAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su yahoo Di che cosa si tratta?

 

REALIZZAZIONE TECNICA A TITOLO GRATUITO: TAGLAB ST

Privacy Policy | Cookie Policy

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici