Materiale stampato dal sito INFOTDGEOVA.IT a cura di Achille Lorenzi

Home Novità Cerca Forum Dottrine Esperienze Citazioni
Sangue Libri Profezie Modifiche TNM Sanzioni Strategia
Video Mappa Links Cronologia Varie Sostieni Chi sono
NEWSLETTER: ___________
Thursday, 25 April 2019 05:56
Cerca nel sito --Torna alla pagina precedente

:: STORIA ::

"Cronologia corretta..."
"Al di là di ogni dubbio... "

“Fidati di coloro che cercano la verità, dubita di quelli che l’hanno trovata” - Andrè Gide

Nella “Torre di Guardia” del 15 giugno 1922, p. 187, vengono menzionate date come il 1874 e il 1918, e si afferma che “questa cronologia è corretta oltre ogni possibilità di dubbio". Nell'ultimo paragrafo si legge che tale cronologia - dimostratasi poi erronea, per ammissione della stessa Società Torre di Guardia - è «solida come una roccia, basata sulla Parola di Dio». Si dice anche che accettare tale cronologia (erronea) era «una questione di fede in Geova e nella sua ispirata Parola (2 Timoteo 3:16). Quelli che non hanno fede nella Parola di Dio e cercano aiuto in inutili e dichiaratamente menzogneri documenti pagani, verranno indubbiamente ricompensati in base alla loro poca fede».

La pagina originale:

Cliccare per ingrandire

Nella "Torre di Guardia" del 15/5/1922 si legge: «Fu con questo criterio di calcolo che sono state stabilite le date 1874, 1914 e 1918; e il Signore ha posto il marchio del suo sigillo sul 1914 e sul 1918 al di là di ogni possibilità di cancellatura. Di quale ulteriore evidenza abbiamo bisogno? … Non possono esserci dubbi circa il 1925 più di quanti ce ne siano per il 1914 … Questo accadde nel 1844, nel 1874, nel 1878 così come nel 1914 e nel 1918. Ripensandoci, possiamo facilmente capire, ora, che quelle date erano chiaramente indicate nella Scrittura e, certamente, progettate dal Signore per incoraggiare il suo popolo … Che tutto ciò che qualcuno si aspetta di vedere nel 1925 possa non accedere in quell’anno non altererà minimamente la validità della data più di quanto sia accaduto negli altri casi».

La pagina originale:

Cliccare per ingrandire

Altre “verità” e “fatti” indiscutibili


C.T. Russell, fondatore della Watch Tower Society (WTS),
era considerato "lo speciale servitore del Signore"

«La profezia della Bibbia indica che il Signore doveva apparire per la seconda volta nel 1874. L’adempimento della profezia dimostra, al di là di ogni dubbio, che egli apparve nel 1874. L’adempimento della profezia è pure indicato dai fatti fisici, e questi sono indiscutibili. Tutti gli osservatori onesti hanno familiarità con essi, come sono esposti nella Scrittura e spiegati secondo l’interpretazione dello speciale servitore del Signore [Russell, ndr]. Lo stesso Signore dichiarò che al tempo della sua presenza avrebbe guidato il radunamento del suo popolo, durante il quale avrebbe accolto presso di sé i fedeli e i leali. Quest’opera è andata avanti per alcuni anni e ora è vicina alla conclusione. Egli affermò che, durante la sua presenza, avrebbe avuto uno che avrebbe ricoperto l’incarico di servitore fedele e prudente, tramite il quale il Signore avrebbe concesso al suo popolo cibo a suo tempo. Tutti i fatti dimostrano che queste profezie si sono avverate. Perché doveva venire il Re? Per stabilire il suo regno e dominare come re. Tuttavia aveva un’opera da compiere prima che il suo regno cominciasse: un lavoro preparatorio. Siccome i membri del suo corpo devono associarsi a lui nel regno, questi devono essere raccolti e preparati per l’inizio del regno. I tempi dei gentili, sotto il controllo del dio di questo mondo, finirono il 1° agosto del 1914. Prima di quella data non sarebbe stato logico da parte del Signore, il re glorioso, assumere il suo gran potere e regnare (Ezechiele 21:27). Siccome è stato presente dal 1874, ne consegue, dal modo in cui noi comprendiamo i fatti, che il periodo dal 1874 al 1914 è il giorno di preparazione. Ciò in nessun modo contrasta con l’idea che ‘il tempo della fine’ va dal 1799 al 1914. Il periodo che va dal 1799 al 1874 non può essere definito un giorno di preparazione, ma un giorno di luce crescente: non è ragionevole pensare che il Re cominciasse a fare preparativi prima di essere presente».

La pagina originale

Cliccare per ingrandire

Queste incredibili affermazioni vennero presentate come fatti indubitabili, come profezie esposte nella Scrittura e dimostrate vere «al di là di ogni dubbio». Tuttavia, gli attuali TdG non credono più in queste cose, seppur proferite con tanta sicurezza e dogmatismo dall'allora “canale di Dio”.


J.F. Rutherford, secondo presidente della WTS

Le parole succitate fanno parte di in un discorso che Rutherford pronunciò all'assemblea di Cedar Point nel 1922. Di tale discorso i TdG conoscono solo una piccola parte, quella finale. Difatti l'organizzazione cita spesso solo le parole conclusive di Rutherford. Per esempio: «Credete che il Re glorioso ha cominciato a regnare? Allora tornate al campo, figli dell’Iddio altissimo! Indossate l’armatura! Siate equilibrati, siate vigilanti, siate attivi, siate valorosi. Siate fedeli e veraci testimoni del Signore. Avanzate nel combattimento finché ogni vestigio di Babilonia giaccia desolato. Annunciate il messaggio per lungo e per largo. Il mondo deve conoscere che Geova è Dio e che Gesù Cristo è il Re dei re e il Signore dei signori. Questo è il più splendido dei giorni. Ecco, il Re regna! Voi ne siete gli agenti pubblicitari. Perciò annunciate, annunciate, annunciate il Re e il suo regno». (jv cap. 7 p. 72). Non si dice però che nello stesso discorso Rutherford menzionava date come il 1799 e il 1874, anno quest'ultimo che avrebbe contrassegnato l'inizio dell'invisibile presenza di Cristo. Poco prima dell'invito di Rutherford, frequentemente citato dalla Watchtower, ad annunciare il re e il suo regno, il "giudice" aveva anche detto:

«Ci credete? credete che il Re glorioso è presente, e lo è stato fin dal 1874? credete che durante questo tempo [dal 1874] ha guidato la sua opera di raccolta? credete che egli ha avuto in quest'epoca [dal 1874] un servitore fedele e prudente [Russell] mediante il quale ha diretto l'opera e ha provveduto al nutrimento della famiglia delle fede? ... Pertanto, annunciate, annunciate, annunciate...».

Tale invito quindi includeva l'annuncio di veri e propri errori. Quel "pertanto" conclusivo collega l'annuncio a tali errori. Citare oggi quelle parole di Rutherford, senza tenere conto del contesto e quindi tacendo sugli errori che con tanta enfasi il giudice esortava ad annunciare, significa strumentalizzare queste parole, confidando nel fatto che la stragrande maggioranza dei TdG non saprà mai quello Rutherford disse nel resto del suo discorso.

La pagina originale

E accusavano gli altri di essere dogmatici!

A p. 73 della "Torre di Guardia" del 1° marzo 1922 si legge: «I fatti mostrano, al di là di ogni dubbio, che la maggioranza degli uomini che conoscono il greco e l'ebraico ... sono convinti di sapere tanto da dover produrre qualcosa di sorprendente per capovolgere ciò che qualcun altro ha fatto ... Siccome ritengono di possedere una sapienza maggiore degli altri, fanno affermazioni in maniera dogmatica, indipendentemente dal fatto che siano giuste o sbagliate».

In questa stessa rivista, dopo aver accusato gli altri di essere dogmatici, Rutherford scrisse: «Pertanto gli indiscutibili fatti mostrano che il 'tempo della fine' cominciò nel 1799; che la seconda presenza del Signore iniziò nel 1874». Queste non sarebbero state affermazioni dogmatiche prive di fondamento, ma espressioni del "cibo provveduto a suo tempo dallo schiavo fedele e discreto", come si legge poco dopo nella rivista. Il punto è che queste date vengono attualmente rigettate dai TdG come del tutto erronee e prive di qualsiasi fondamento biblico. Come è possibile ciò, visto che erano sostenute da "indiscutibili fatti" e provenivano dal "canale di Dio"?

La pagina originale

Cliccare per ingrandire

Nonostante il dogmatismo della WTS non c’è ora alcun dubbio che gli insegnamenti sulla cronologia di Russell e di Rutherford fossero sbagliati. Questo viene ammesso dagli stessi TdG. Tuttavia cosa sarebbe successo se qualcuno, in quel tempo, avesse osato mettere in discussione questi insegnamenti? Ecco cosa si legge nella “Torre di Guardia” del 1° maggio 1922:

«Ogni tanto compare qualcuno che ha seguito il Signore, almeno per un certo tempo, che è ben dotato di intelletto e di carattere e forse di personalità: uno che si prende troppo sul serio. Questi comincia a pensare che il Signore lo abbia scelto per aver cura di cose divine e per guidare il popolo di Dio fuori dal deserto. Mentre continua per questa strada si convince fra sé che il Signore ha sbagliato nello scegliere il fratello Russell come servitore, e questo dubbio lo porta alla successiva conclusione che il fratello Russell non era affatto ‘quel servitore’. Comincia a nutrire dubbi su ciò che ha scritto il fratello Russell, non ne fa mistero. Così manca di riguardo verso la Parole del Signore, che dice: ‘Confida nel Signore con tutto il tuo cuore e non ti appoggiare al tuo proprio intendimento. In tutte le tue vie riconoscilo, ed egli renderà diritti i tuoi sentieri’».

La pagina originale

Cliccare per ingrandire

Notate le parole in merito a qualcuno che si prenderebbe troppo sul serio e che comincia a pensare di essere stato scelto da Dio: non si applicano tali parole anche a Russell ed ai suoi successori? Il fatto poi di nutrire dei dubbi in merito a quello che Russell scrisse qui viene definito come una mancanza di fede in Dio stesso e nella Sua Parola, mentre in realtà era solo una logica conclusione a cui sarebbe pervenuta qualsiasi persona che non si fosse fatta intimidire ed influenzare dalle arroganti pretese di Russell e di Rutherford e che avesse esaminato in maniera critica la loro cosiddetta “cronologia biblica”: il 1799, il 1874, il 1914, il 1918, il 1925, benché presentate come date sicure e certe, al di là di ogni dubbio, in realtà erano date erronee e prive di fondamento biblico, al di là di ogni dubbio. Tuttavia chi avesse osato manifestare simili corretti intendimenti, sarebbe stato accusato di non aver fede in Dio e nella Sua Parola! questo viene chiaramente affermato nella pagina seguente di questa stessa rivista:

«Gesù chiaramente indicò che, durante la sua seconda presenza, avrebbe avuto nella chiesa un servitore fedele e prudente, mediante il quale avrebbe distribuito alla famiglia della fede cibi a suo tempo. E’ schiacciante l’evidenza relativa alla seconda presenza del Signore [dal 1874] , al tempo del radunamento [dal 1874] ed all’incarico di ‘quel servitore’ che è stato ricoperto dal fratello Russell. Ciò non significa assolutamente adorazione di un uomo. Non importa chi fosse Charles T. Russell: se fosse un medico, un manovale o un venditore di camicie. S. Pietro fu un pescatore, S. Paolo un avvocato, ma queste cose sono priva di importanza. Ciò che importa è che questi uomini furono scelti dal Signore. Soprattutto, per quanto riguarda la sua occupazione terrena, il fratello Russell fu il servitore del Signore. Pertanto, ripudiare lui e la sua opera equivale a ripudiare il Signore, in base al principio suesposto».

La pagina originale

Cliccare per ingrandire

Dato che i TdG hanno attualmente ripudiato gran parte della cronologia di Russell e molti altri suoi insegnamenti - e se Russell fosse ancora in vita, sarebbe definito “apostata” se sostenesse le sue dottrine fra gli attuali TdG -, ne conseguirebbe quindi, secondo quanto si legge nella succitata rivista, che i Testimoni di Geova avrebbero ripudiato non solo Russell ma il Signore stesso…

Si veda anche la pagina
"A che ora è la fine del mondo?"

Commenta questa pagina:



STAMPA QUESTA PAGINA
Stampa questa pagina

Vuoi sostenere questo sito? Clicca qui

***
Traduci la pagina:
Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

 
Segnala la pagina su OK NOTIZIESEGNALO.COMSegnala su DiggitaSegnala su Del.icio.usSegnala su FacebookAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su GoogleAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su yahoo Di che cosa si tratta?

 

REALIZZAZIONE TECNICA A TITOLO GRATUITO: TAGLAB ST

Privacy Policy | Cookie Policy

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici