Vai ai contenuti

Quando vennero creati i dinosauri?



Quando vennero creati i dinosauri?


Ecco cosa si legge nella rivista Svegliatevi! dell'8/2/1990, p. 11:

«....il racconto biblico contenuto nel primo capitolo di Genesi enuncia semplicemente l’ordine generale della creazione. Ammette la possibilità che ci siano voluti forse miliardi di anni per la formazione della terra e molti millenni in sei "giorni", o ere creative, per preparare la terra come dimora dell’uomo».

Si noti quindi che la terra avrebbe assunto la sua attuale condizione non nel corso di miliardi di anni, ma solo durante "molti millenni". Questi molti millenni, come i TdG hanno insegnato in molte loro pubblicazioni, sarebbero i cosiddetti "giorni creativi", della durata di 7.000 anni ciascuno: «Come abbiamo visto, c’è buona ragione di credere che i giorni della creazione furono lunghi 7.000 anni ciascuno» (w70 1/8 p. 472)

In pubblicazioni recenti pare che la durata di questi "giorni" sia meno definita, ma si parla comunque sempre di migliaia (non di milioni) di anni. Si veda
I "giorni" della creazione: quanto erano lunghi?

Secondo il "tradizionale" insegnamento della WTS il primo "giorno" creativo sarebbe quindi iniziato nel 46.026 a. C
............................................


I "giorni" della "settimana creativa" di Genesi cap. 1.


Primo Giorno (dal 46.026 al 39.026 a. C.):


3 Dio disse: «Sia la luce!». E la luce fu. 4 Dio vide che la luce era cosa buona e separò la luce dalle tenebre 5 e chiamò la luce giorno e le tenebre notte. E fu sera e fu mattina: primo giorno.

Secondo Giorno (dal 39.026 al 32.026):


6 Dio disse: «Sia il firmamento in mezzo alle acque per separare le acque dalle acque». 7 Dio fece il firmamento e separò le acque, che sono sotto il firmamento, dalle acque, che son sopra il firmamento. E così avvenne. 8 Dio chiamò il firmamento cielo. E fu sera e fu mattina: secondo giorno.

Terzo Giorno (dal 32026 al 25.026):


9 Dio disse: «Le acque che sono sotto il cielo, si raccolgano in un solo luogo e appaia l'asciutto». E così avvenne. 10 Dio chiamò l'asciutto terra e la massa delle acque mare. E Dio vide che era cosa buona. 11 E Dio disse: «La terra produca germogli, erbe che producono seme e alberi da frutto, che facciano sulla terra frutto con il seme, ciascuno secondo la sua specie». E così avvenne: 12 la terra produsse germogli, erbe che producono seme, ciascuna secondo la propria specie e alberi che fanno ciascuno frutto con il seme, secondo la propria specie. Dio vide che era cosa buona. 13 E fu sera e fu mattina: terzo giorno.

Quarto Giorno (dal 25.026 al 18.026):


14 Dio disse: «Ci siano luci nel firmamento del cielo, per distinguere il giorno dalla notte; servano da segni per le stagioni, per i giorni e per gli anni 15 e servano da luci nel firmamento del cielo per illuminare la terra». E così avvenne: 16 Dio fece le due luci grandi, la luce maggiore per regolare il giorno e la luce minore per regolare la notte, e le stelle. 17 Dio le pose nel firmamento del cielo per illuminare la terra 18 e per regolare giorno e notte e per separare la luce dalle tenebre. E Dio vide che era cosa buona. 19 E fu sera e fu mattina: quarto giorno.

Quinto Giorno (dal 18.026 all'11.026):


20 Dio disse: «Le acque brulichino di esseri viventi e uccelli volino sopra la terra, davanti al firmamento del cielo». 21 Dio creò i grandi mostri marini e tutti gli esseri viventi che guizzano e brulicano nelle acque, secondo la loro specie, e tutti gli uccelli alati secondo la loro specie. E Dio vide che era cosa buona. 22 Dio li benedisse: «Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite le acque dei mari; gli uccelli si moltiplichino sulla terra». 23 E fu sera e fu mattina: quinto giorno.

Sesto Giorno (dall'11.026 al 4.026 a. C.):


24 Dio disse: «La terra produca esseri viventi secondo la loro specie: bestiame, rettili e bestie selvatiche secondo la loro specie». E così avvenne: 25 Dio fece le bestie selvatiche secondo la loro specie e il bestiame secondo la propria specie e tutti i rettili del suolo secondo la loro specie. E Dio vide che era cosa buona. 26 E Dio disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra».

27 Dio creò l'uomo a sua immagine;
a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.

28 Dio li benedisse e disse loro:
«Siate fecondi e moltiplicatevi,
riempite la terra;
soggiogatela e dominate
sui pesci del mare
e sugli uccelli del cielo
e su ogni essere vivente,
che striscia sulla terra».

29 Poi Dio disse: «Ecco, io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme: saranno il vostro cibo. 30 A tutte le bestie selvatiche, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli esseri che strisciano sulla terra e nei quali è alito di vita, io do in cibo ogni erba verde». E così avvenne. 31 Dio vide quanto aveva fatto, ed ecco, era cosa molto buona. E fu sera e fu mattina: sesto giorno.
 

Quando vennero creati gli uccelli o gli esseri volanti in genere?


Ecco cosa dice la WTS nella succitata Svegliatevi!:

«Alcuni dinosauri (e pterosauri) possono essere stati veramente creati nella quinta era elencata in Genesi quando, come dice la Bibbia, Dio fece le "creature volatili" e i "grandi mostri marini"».


Pterosauro

La quinta era (o "giorno") sarebbe il periodo che va dal 18.026 all'11.026 a.C. (!!!). Tutte le evidenze scientifiche che attribuiscono ai fossili di dinosauri (e pterosauri) un'età di milioni o centinaia di milioni di anni, sono completamente sbagliate per i TdG. Si può parlare secondo loro al massimo di migliaia di anni!

Non solo, ma altri dinosauri possono essere stati creati ancora più recentemente. Svegliatevi! prosegue:
«Forse altri tipi di dinosauri furono creati nella sesta epoca».
Quindi alcuni dinosauri sarebbero comparsi sulla terra nel periodo che va dall'11.026 al 4.026!!!


Spinosauro

Di che si nutrivano i dinosauri?


«La grande varietà di dinosauri con il loro enorme appetito sarebbe stata appropriata data l’abbondante vegetazione che esisteva evidentemente nel loro tempo. — Genesi 1:20-24» (il grassetto è mio).

Per i TdG quindi i dinosauri (tutti) sarebbero stati vegetariani, contrariamente a quanto è stato dimostrato dalla scienza.
...................................................................

Dal "Corriere della sera" del 13/01/2005

La scoperta di un fossile di 130 milioni di anni fa
Può cambiare la storia dell'evoluzione degli animali: un predatore carnivoro combatteva alla pari con rettili più grandi

È la notizia dell’uomo che morde un cane. Ma in questo caso a mordere fu un antico mammifero e a rimetterci la pelle fu addirittura un dinosauro, che subito finì nello stomaco del primo. Il fatto accadde in Cina 130 milioni di anni fa e i paleontologi hanno trovato l’«istantanea» del banchetto: il fossile del mammifero e al suo interno, sotto le costole e in corrispondenza dello stomaco, i resti del dinosauro. Occorre dire subito che le taglie dei due protagonisti sono molto più piccole di quanto potremmo pensare.

Il mammifero predatore (Rapenomamus robustus) era grande come un grosso gatto, lungo una sessantina di centimetri e pesava circa 7 chilogrammi; il dinosauro era un cucciolo di Psittacosaurus (un erbivoro detto «dinosauro pappagallo» per la forma del suo becco), lungo appena 13 centimetri e se l’avesse scampata avrebbe raggiunto circa un metro e ottanta di lunghezza.

Scheletro di Psittosauro

Finora si era sempre pensato che durante il periodo in cui mammiferi e dinosauri convissero sul Pianeta - tra 200 e 65 milioni di anni fa - a rimetterci la pelle fossero sempre i timidi mammiferi, poco più grandi di una cavia, che uscivano dalle tane solo di notte in cerca di semi e insetti da mangiare, mentre i terribili dinosauri dormivano sonni da giganti.

Il fossile cinese ci fa ora immaginare uno scenario diverso in cui mammiferi carnivori s’aggiravano nell’antico territorio cinese in cerca di cibo depredando i nidi dei dinosauri e mangiando i cuccioli che trovavano.
E quel giorno di 130 milioni di anni fa, al Rapenomamus la caccia andò bene. Con uno scatto improvviso addentò il piccolo erbivoro e lo ingoiò in un boccone, senza nemmeno masticarlo; tant’è vero che i paleontologi hanno ritrovato le piccole ossa del dinosauro «pappagallo» ancora in perfetta connessione anatomica, segno evidente che il predatore non aveva ancora sviluppato una buona masticazione e quindi ingoiava le prede quasi intere.

Cliccare qui per visualizzare il resto dell'articolo online
******

Morso fatale


La rivista Le Scienze (settembre 2004, pp. 26, 27) ha parlato di una scoperta che getta nuova luce sulla dieta dei dinosauri predatori.

«Gli spinosauridi furono un gruppo di grandi dinosauri predatori, vissuti durante il Cretaceo, tra 125 e 90 milioni di anni fa. ... [Poiché avevano] mascelle e mandibole allungate e denti conici e diritti più simili a quelli dei coccodrilli che ai denti ricurvi e seghettati degli altri teropodi, si era pensato che la loro dieta fosse a base di pesci. E la scoperta all'interno della cavità del corpo [di un fossile] di scaglie del pesceLepidotes corrose dai succhi gastrici sembrava corroborare questa ipotesi».

E' stata però scoperta recentemente la vertebra di un pterosauro perforata da un dente di spinosauride conservato ancora in posto».

Questo indica che «anche i rettili volanti rientrassero nella dieta degli spinosauridi ... il dinosauro avrebbe perso il dente quando addentò il collo dello pterosauro. ... In un'intervista Buffetaut [ricercatore del CNRS francese, ndr] ha anche osservato che non è possibile stabilire se il dinosauro avesse predato l'animale da vivo o si fosse limitato a cibarsi della carogna. In realtà il reperto dimostra soltanto che uno spinosauro ha dato un morso al collo di uno pterosauro, rimettendoci un dente».

..........................................................

Perché si sarebbero estinti?


«Quando i dinosauri ebbero adempiuto il loro scopo, Dio pose fine alla loro esistenza. Ma la Bibbia tace in merito a come o a quando lo fece. Possiamo essere certi che i dinosauri furono creati da Geova per uno scopo, anche se al presente non comprendiamo perfettamente quale fu» (Svegliatevi! dell'8/2/1990, p. 11).

"E più non dimandare"! Un po' scarna come risposta, non vi pare? Se i dinosauri sono stati creati direttamente da Dio, e fanno parte della Sua creazione perfetta e "molto buona" (Gen. 1:31), come mai ad un certo punto "Dio pose fine alla loro esistenza"? A questa domanda i TdG non rispondono. È chiaro che è molto più logico credere nelle spiegazioni date dalla scienza secondo cui l'estinzione di questi rettili non dipese da un intervento divino ma esclusivamente da cause fisiche, climatiche e naturali che appartengono alla storia e all'evoluzione del nostro pianeta.



Crisi di coscienza,
Fedeltà a Dio
o alla propria religione?
Di Raymond Franz,
già membro del
Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova
Click sull'immagine per
accedere alla pubblicazione
 
   
       
 
   
       
22/11/2019
Torna ai contenuti