Materiale stampato dal sito INFOTDGEOVA.IT a cura di Achille Lorenzi

Home Novità Cerca Forum Dottrine Esperienze Citazioni
Sangue Libri Profezie Modifiche TNM Sanzioni Strategia
Video Mappa Links Cronologia Varie Sostieni Chi sono
NEWSLETTER: ___________
Saturday, 16 February 2019 19:35
Cerca nel sito --Torna alla pagina precedente

:: SCIENZA E TDG ::

Scienza e fondamentalismo

Nelle pagine precedenti (link1, link2) sono state esposte varie argomentazioni che dimostrano come non sia assolutamente possibile sostenere, come fanno i TdG ed altri fondamentalisti, che fino a circa 4.200 anni fa tutti gli animali fossero vegetariani. Questo, infatti, è in assoluto contrasto con tutte le evidenze disponibili.


Anche lo squalo era vegetariano secondo i TdG

Un simpatizzante dei TdG, dopo aver letto queste pagine, mi ha posto la seguente domanda:

...Io credo in tutto quanto sia scritto nella Parola di Dio e presumo creda anche tu per cui ti chiedo: quanti quintali o tonnellate di carne Noè dovette caricare sull'arca per gli animali "carnivori"? E come la conservò?

Una risposta a questa domanda si può trovare analizzando innanzitutto l'argomento "Diluvio":

1) Fu davvero un evento "universale"?
2) Vennero caricati sull'arca proprio tutti gli animali esistenti?
3) Possiamo prendere alla lettera il racconto della Genesi?
(si veda questa pagina: link).

Comunque, prendendo per valide le convinzioni dei fondamentalisti, un modo per rispondere a questo interrogativo, utilizzando il loro stesso linguaggio, potrebbe essere questo:

«Dio fece in modo che tutti gli animali, anche quelli carnivori, sopravvivessero miracolosamente per tutto quel tempo; oppure le provviste di carne, per quanto fossero scarse, venivano miracolosamente ricreate. È vero che questo non è detto nella Bibbia, ma del resto nella Bibbia non si dice nemmeno che Noè caricasse sull'arca il foraggio per nutrire gli animali...».

Paradossalmente mi è stato fatto notare dal mio interlocutore che questa mia risposta non è molto razionale! 

Ma io mi domando: hanno mai provato queste persone ad uscire appena un poco dal loro mondo e ad esporre queste loro convinzioni naturalistiche ad un qualsiasi biologo, zoologo, scienziato o anche solo studente di scienze?... Se lo facessero si renderebbero immediatamente conto di quanto "razionali" sarebbero considerate le loro affermazioni...

Proviamo comunque a ragionare secondo la stessa logica. Ecco qualche esempio in questa ipotetica lettera che potrebbe essere stata scritta da un "cristiano fondamentalista":


Caro xxxx.

Dopo un'attenta riflessione ed un accurato studio della Bibbia, sono giunto alla conclusione che gli scienziati ci stanno (volutamente o meno) ingannando su molte cose.

Non mi riferisco solo al fatto che hanno il coraggio di negare le chiarissime ed inequivocabili affermazioni della Genesi, nelle quali si dice che tutti gli animali  erano erbivori fino a dopo il Diluvio, ma ad altre verità altrettanto chiaramente insegnate nella Scrittura. Per esempio:
  1. Il sole gira intorno alla terra, e non viceversa;
  2. la terra ha una forma piatta e non è quindi un globo.
Nel caso ti fossero sfuggite le chiare affermazioni della Bibbia su questi argomenti, ti cito alcune scritture che dimostrano come gli scienziati stiano sviando le persone sincere da queste verità:

«Fu allora che Giosuè parlava a Geova, il giorno che Geova abbandonò gli amorrei ai figli d’Israele, e diceva davanti agli occhi d’Israele:

"Sole, resta immoto su Gabaon,
E, luna, sul bassopiano di Aialon".

Pertanto il sole rimase immoto, e la luna in effetti si fermò, finché la nazione poté far vendetta dei suoi nemici. Non è scritto nel libro di Iashar? E il sole stava fermo in mezzo ai cieli e non si affrettò a tramontare per circa un giorno intero. E nessun giorno è stato come quello, né prima né dopo, in quanto Geova ascoltò la voce di un uomo, poiché Geova stesso combatteva per Israele» (Giosuè 10:12-14, TNM).

Come può essere la terra a girare intorno al sole quando Giosuè ha detto al sole di fermarsi?
E nota che ha detto la stessa cosa della luna: "[luna resta immota] sul bassopiano di Aialon".
Qui gli scienziati negano la veracità della Scrittura. E coloro che dicono di essere cristiani ma accettano quanto sostiene la scienza, si dimostrano, oltre che infedeli, anche molto incoerenti. Infatti in questo passo si dice che sia la luna che il sole si muovevano (sopra la superficie della terra).
Quindi se si accetta che è la luna a muoversi (come si legge nella Scrittura), perché coerentemente non si crede che è anche il sole a spostarsi?

La terra non si muove. La Bibbia dice con estrema chiarezza che essa è ferma, salda ed immobile, e non può quindi vacillare o spostarsi:

Salmo 92 (93): Il Signore ... rende saldo il mondo, non sarà mai scosso.
Salmo 96:10: ... il mondo quindi è saldo e non potrà vacillare.

Bastano anche solo la logica e la ragione a farci comprendere come la Scrittura dica il vero, mentre gli scienziati ci ingannano ed ingannano se stessi. Se la terra si muove perché non ce ne accorgiamo? Gli uccelli nel loro volo si staccano da terra: se la terra si muovesse, scorrendo sotto di loro, gli uccelli urterebbero contro gli edifici e contro le montagne. I venti sarebbero insostenibili, il mare sarebbe scagliato contro la terra. Se la terra poi fosse una sfera dal diametro di circa 12.000 km (come dicono gli scienziati), questo vorrebbe dire che per ruotare su se stessa in 24 ore dovrebbe avere una velocità di rotazione di oltre 1700 km/h! Inoltre gli stessi scienziati affermano addirittura che la terra giri intorno al sole alla pazzesca velocità di 106.000 (centoseimila) km/h! E nessuno se ne accorge? È proprio vero, come dice la Bibbia, che la sapienza umana in realtà è stoltezza. Perfino un bambino riesce a comprendere che queste cose sono assurde al massimo grado. (cfr. 1 Cor. 3:19; Matteo 11:25).

È chiarissimo inoltre che la terra, oltre ad essere ferma, ha una forma piatta e quadrangolare, e non è certo una sfera. Si parla infatti nella Scrittura ispirata del "centro della terra", dei "quattro angoli della terra" e delle "estremità della terra" (cfr. Ezechiele 38:12; Apocalisse 7:1; 20: 8; Ro. 10:18; Marco 13:27).

È vero che in Isaia (40:22) si accenna al "circolo della terra", ma questo passo si riferisce solo alla volta o cupola atmosferica che ricopre la superficie del nostro mondo. Vedi questa immagine chiarificatrice:


Il "circolo della terra"

Ci sono poi varie scritture che attestano che la terra poggia su delle colonne o piedistalli:

In che cosa sono stati affondati i suoi piedistalli con incastro, O chi ne pose la pietra angolare (Giobbe 38:6);
Fa scuotere la terra dal suo luogo, Così che le sue medesime colonne vacillano (Giobbe 9:6);
Essendo dissolti la terra e tutti i suoi abitanti, Fui io ad aggiustarne le colonne (Salmi 75:3);
Son fatte vacillare tutte le fondamenta della terra (Salmo 82);
...quando fissò al mare il suo decreto che le acque stesse non oltrepassassero il suo ordine, quando decretò le fondamenta della terra (Proverbi 8:29)...

...e molte altre.

Io credo inoltre, perché lo leggo nella Bibbia, che al di sopra della terra vi sia una superficie solida, tipo calotta, che trattiene l'aria respirabile:

I cieli raccontano la gloria di Dio e il firmamento annunzia l'opera delle sue mani (Salmo 19:1, CEI);
Hai tu forse disteso con lui il firmamento, solido come specchio di metallo fuso? (Giobbe 38:17, CEI).

Anche qui, nota che il "firmamento" - la TNM traduce "distesa", ma la parola ebraica raqia dà l'idea di una superficie solida - non è affatto privo di consistenza. Infatti Giobbe dice che è "solido come uno specchio fuso". Raqia si riferisce a qualcosa che viene battuto, fino a renderlo sottile. Per esempio, il metallo quando viene battuto si trasforma in una lamina dalla superficie ampia. Per quanto sottile, tale superficie è comunque solida.

Io credo che la pioggia passi attraverso questa calotta. Anche questo infatti è scritto molto chiaramente nella Bibbia:

... in quel giorno tutte le sorgenti delle vaste acque dell’abisso si ruppero e le cateratte dei cieli si aprirono (Genesi 7:11).

Se dice che "si aprirono", questo vuol dire che prima erano chiuse e quindi esisteva qualcosa di concreto, di solido, che impediva il passaggio delle acque.

Anche in Isaia (24:18) similmente si legge:

Poiché le medesime cateratte in alto saranno effettivamente aperte, e le fondamenta del paese sobbalzeranno.

Penso che tali scritture si commentino da sé e non sia necessaria alcuna spiegazione, per chi vuole credere, per chi ha davvero fede.

Naturalmente le persone di questo mondo scettico, ateo e materialista diranno che la scienza ha dimostrato che su questi punti la Bibbia è in errore. Ma ripeto: a chi si dovrebbe credere? All'infallibile Parola di Dio o alle mutevoli e imperfette teorie degli uomini?

Penso che anche in questo caso la risposta sia scontata, per chi possiede la vera fede.

Saluti cristiani

Mi pare quindi che, usando la Bibbia secondo questa logica, sia possibile 'dimostrare' quasi ogni cosa. I lettori fondamentalisti della Bibbia dovrebbero però riuscire a comprendere che la Bibbia è sì "Parola di Dio" ma espressa in una "veste umana". E il contributo umano rispecchia la cultura, le scienze, la storia, la geografia, il vocabolario, ecc... di una precisa epoca storica, di un preciso popolo, collocato in una precisa area geografica. Così che leggere la Bibbia fondamentalisticamente equivale ad equivocare, ottenendo il preciso contrario di ciò che si intende raggiungere: l'esatta comprensione del pensiero di Dio; e questo con conseguenze anche grottesche e ridicole, che finiscono per sminuire il valore della Scrittura che si pensa invece di accettare e di difendere.

Appendice

Credevo di aver scritto delle cose assolutamente inverosimili nell'ipotetica "Lettera di un cristiano fondamentalista", invece ho scoperto che ci sono persone che prendono molto sul serio anche queste assurdità! Queste "teorie" sulla forma della terra e sul movimento del sole sono ancora oggi condivise da alcuni! Trascrivo alcune informazioni trovate in rete (link):

... Si tratta di idee che, nella loro forma pseudoscientifica, risalgono al 1832, quando Sir Birley Rowbotham, autore di "La terra non è un globo", fondò in Inghilterra la Società Universale Investigativa. Le prove? Alcuni passaggi della Bibbia comprovati da presunte osservazioni scientifiche dei corpi d'acqua. I sostenitori della teoria della Terra Piatta, infatti, si sedevano sulle sponde di un lago e lo osservavano: non vedevano curvature e si convincevano di avere ragione. "Perché la gente non cade di sotto, se la terra è piatta?" chiedeva di solito la gente a Johnson. "Semplice", rispondeva lui. "Non c'è un bordo: per quanto ne sappiamo il disco si estende all'infinito". E aggiungeva: "Posso assicurare che gli australiani non se ne stanno appesi per i piedi a testa in giù!" 

"E le missioni spaziali? L'esplorazione della luna?" Tutte storie! "Chiunque volasse così lontano", ribatteva, "si congelerebbe!" La missione lunare, in realtà, era una beffa, scritta da Arthur C. Clarke e filmata al Meteor Crater in Arizona.

E cosa diceva Johnson di chi aveva dimostrato che la Terra è veramente una sfera rotante, cosa pensava dei vari Niccolò Copernico, Galileo Galilei e Isaac Newton? "Gli scienziati sono una cricca di stregoni, contastorie, 'preti-buffonì che vanno bene per gli sprovveduti... La scienza consiste di elucubrazioni bizzarre e occulte di ragionamenti teorico-teologici... del tutto distaccati dal mondo reale dei fatti, delle invenzioni e della tecnologia, dei grattacieli e delle auto veloci, degli aereoplani e delle altre cose buone e reali della vita".

Johnson non era il solo a credere che la Terra fosse piatta: sosteneva di avere 3.500 abbonati alla sua newsletter e, tra i suoi precursori, contava nomi illustri: Gesù Cristo ("è asceso in paradiso: se la Terra fosse una palla non ci sarebbe nè un su nè un giù "), Cristoforo Colombo ("Aveva sufficiente buon senso per sapere che se la Terra fosse stata una palla sarebbe cascato di sotto") e, nel ventesimo secolo, Franklin D. Roosevelt, Winston Churchill e Josef Stalin ("Avevano scelto come simbolo delle Nazioni Unite la mappa della terra piatta"). ...

Commenta questa pagina:



STAMPA QUESTA PAGINA
Stampa questa pagina

Vuoi sostenere questo sito? Clicca qui

***
Traduci la pagina:
Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

 
Segnala la pagina su OK NOTIZIESEGNALO.COMSegnala su DiggitaSegnala su Del.icio.usSegnala su FacebookAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su GoogleAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su yahoo Di che cosa si tratta?

 

REALIZZAZIONE TECNICA A TITOLO GRATUITO: TAGLAB ST

Privacy Policy | Cookie Policy

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici