Materiale stampato dal sito INFOTDGEOVA.IT a cura di Achille Lorenzi

Home Novità Cerca Forum Dottrine Esperienze Citazioni
Sangue Libri Profezie Modifiche TNM Sanzioni Strategia
Video Mappa Links Cronologia Varie Sostieni Chi sono
NEWSLETTER: ___________
Thursday, 25 April 2019 06:30
Cerca nel sito --Torna alla pagina precedente

:: STORIA ::

Beth-Shan
La "Casa di Sicurezza" della Torre di Guardia



Beth-Shan nel 1945, poco dopo essere stata venduta dalla Società Torre di Guardia (nota1)

La maggior parte delle persone che ha studiato la storia della Società Torre di Guardia ha sentito parlare di Beth-Sarim, la residenza in stile spagnolo che venne costruita dalla Società nel 1929 a San Diego, in California. Pochi però hanno sentito parlare di Beth-Shan, casa costruita nel 1939, dieci anni dopo Beth-Sarim, su un terreno adiacente. Beth-Shan significa, in ebraico, "Casa di Sicurezza" ed effettivamente era un luogo sicuro, in quanto era accessibile da una sola strada in terra battuta, sorvegliata e chiusa da un cancello. Beth-Shan venne venduta dalla Società nel 1945, appena sei anni dopo la sua costruzione.

In questa "Casa di Sicurezza" vennero costruiti anche due rifugi antiaerei per proteggere i residenti di Beth-Sarim e Beth-Shan.

Non si sapeva quasi nulla di Beth-Shan fino a quando due ricercatori, Edmond Gruss e Leonard Chretien, scoprirono alcune cose che erano state tenute nascoste.

Questa foto aerea della residenza di Beth-Shan è stata scattata poco dopo la sua vendita nel 1945. L'edificio a destra è la residenza principale di Beth-Shan. Il lungo edificio a sinistra della strada senza uscita è la stalla delle capre dove c'era un rifugio segreto antiaereo (un altro rifugio si trovava anche nella residenza principale). La pista di atterraggio in alto a sinistra non è stata costruita dalla Società, ma è stata realizzata da Bruster Gillies nel 1945, dopo che aveva acquistato la proprietà della Società.

***

Nel libro Jehovah's Witnesses: Their Monuments of False Prophecy, di Edmon Gruss, pubblicato nel 1995, sono stati rivelati molti particolari interessanti su Beth-Shan, particolari di cui fino ad allora nessuno sapeva nulla.

L'Atto di Beth-Shan

Alle pagine 250 e 251 di questo libro è stato pubblicato l'Atto della costruzione e del terreno di Beth-Shan, Atto che sembra la seconda parte di quello di Beth-Sarim, dato che entrambi sono molto simili. Sia le residenze che i terreni di Beth-Shan erano "custoditi" dalla Società in attesa che i "principi" del Vecchio Testamento, Abramo, Davide, ecc., risorgessero per prenderne possesso. L'Atto di Beth-Shan diceva in parte quanto segue:

DI AVERE E MANTENERE I SEGUENTI SCOPI: Premesso che al concedente, il qui presente W.P. Heath Jr., fu affidato il compito e l'obbligo di perfezionare l'oggetto di queste premesse, sopra descritte, e che un certo numero di persone ... ha fornito il denaro allo scopo di perfezionare le dette premesse, e

PREMESSO CHE il suddetto W.P. Health Jr. ... ha costruito una casa e altri miglioramenti... e

PREMESSO CHE il concedente e le altre parti interessate, e quelli che hanno contribuito al miglioramento di dette premesse, credono veramente ed attendono il ritorno sulla terra di uomini fedeli, che saranno nominati in futuro e che, secondo le Scritture (Salmi 45:16 e Isaia 32:1), saranno i governanti visibili sulla terra, desiderano preparare loro la suddetta proprietà.

QUINDI ORA è stilato questo lascito e il suddetto curatore terrà il titolo della suddetta proprietà nella fiducia dell'uso e a vantaggio delle seguenti persone nominate, i cui nomi appaiono nella Bibbia nel libro di Ebrei, capitolo undici, versetti da 1 a 40, vale a dire: Abele, Enoc, Noè, Abramo, Isacco, Giacobbe, Sara, Giuseppe, Mosè, Raab, Gedeone, Sansone, Iefte, Davide, Samuele.

Fino a quel tempo appena le persone summenzionate ritorneranno e si identificheranno ai rappresentanti legali della SOCIETA' TORRE DI GUARDIA DI BIBBIE E TRATTATI e con il consenso della suddetta Società, ne prenderanno possesso e il Presidente della SOCIETA' TORRE DI GUARDIA DI BIBBIE E TRATTATI avrà il diritto e il dovere di indicare la destinazione e l'uso di dette premesse trasmesse con questo mezzo e di stabilire chi ne entrerà in possesso e avrà la direzione effettiva di ciò.

La Società Torre di Guardia ha menzionato solo una volta Beth-Shan nella sua letteratura. Questo avvenne nella rivista Consolazione (ora chiamata Svegliatevi!) del 27 maggio 1942, a pagina 9:

“Il giudice decise di protrarre il caso, in modo che il nuovo luogo poteva essere portato davanti alla Commissione dei Progetti… il secondo appezzamento era un luogo adatto per la sepoltura… la Commissione dei Progetti, che ha riflettuto per più di due settimane, appurando che il luogo fu portato davanti alla Corte, e fu negata la seconda domanda di sepoltura… La nuova ubicazione per l’inumazione era quasi al centro del terreno conosciuto come Beth-Shan, che è un canalone accidentato di 75 ettari di terreno e di altopiano roccioso, adiacente a Beth-Sarim, ma separato da una lunghezza di mezzo miglio dal canalone. Anche questa proprietà appartiene alla TORRE DI GUARDIA, ha una piccola e una grande costruzione, alcuni locali di servizio e qualche albero da frutta, altri appezzamenti di terreno coltivato di circa sette ettari, e circa 65 ettari di terreno non bonificato, sia perché troppo arido, o roccioso o inaccessibile per lo sviluppo… Il Giudice Rutherford, in una discussione prima della sua morte, aveva detto che avrebbe desiderato come seconda scelta, di essere sepolto in qualche posto su questi ettari di terreno incolto. Affinché tutte le obiezioni fatte rispetto al primo luogo nelle vicinanze di Kensington Heights (Alture di Kensington) potessero essere rimosse con questo nuovo posto, fu chiesto che fosse assegnato soltanto un posto per la sepoltura di soli dieci piedi quadrati. Il punto era inoltre inaccessibile ad eccezione di una vicina strada privata di mezzo miglio di lunghezza e chiusa da un cancello” (Consolation 27/5/1942 p. 9).

Rutherford voleva quindi essere seppellito a Beth-Sarim ma il permesso venne negato. La Società aveva iniziato a costruire una cripta per la sepoltura di Rutherford accanto a Beth-Sarim, qualche tempo prima della morte di Rutherford. Dopo la negazione del permesso da parte delle autorità la Società propose un altro luogo, sul terreno di Beth-Shan ma anche questo non venne approvato. La tomba di Rutherford incompiuta è tuttora visibile a Beth-Sarim.


Dettaglio della cripta incompiuta per la sepoltura di Rutherford a Beth-Sarim

L'unico riferimento noto a Beth-Shan venne fatto quindi per dimostrare che il secondo luogo di sepoltura di Rutherford in un cimitero singolo vicino ad un'area residenziale poteva essere approvato dalle autorità. Essi fecero notare che si trovava quasi al centro di 75 ettari di "un canalone e un altopiano roccioso" di 65 ettari, che era composto di "un terreno non bonificato" perché troppo arido, o roccioso o inaccessibile per lo sviluppo". Inoltre scrissero che questi "ettari di terreno selvaggio" erano inaccessibili "ad eccezione di una vicina strada privata di mezzo miglio di lunghezza e chiusa da un cancello". Secondo un testimone oculare, tale strada era anche sorvegliata da testimoni di Geova, così le persone non autorizzate non avrebbero potuto entrare. ("Monuments", op. cit., p. 70).

Veduta aerea di Beth-Shan vista da Sud. Vi si nota la tortuosa strada sterrata che era l'unico accesso alla residenza. L'ampia striscia bianca in primo piano è la pista di atterraggio che fu fatta costruire da Bruster Gillies, dopo che aveva acquistato la proprietà della Società nel 1945.

I rifugi antiaerei

La principale costruzione sul terreno di Beth-Shan, a cui si accenna in Consolation del 27 maggio 1942 come ad una "grande residenza", era provvista di un rifugio antiaereo segreto. Vi si entrava da una botola nascosta che celava una scala che conduceva in una stanza sotterranea di 3 metri per 6. Nel rifugio vi erano una gran quantità di scaffali per le provviste alimentari e di altro genere.

Un'altra costruzione nell'area di Beth-Shan era provvista anch'essa di un rifugio antiaereo. Questa lunga costruzione era usata come stalle per le capre. Nel retro dell'edificio c'era una piccola stanza da bagno. Per entrare nel rifugio si doveva entrare nella stanza da bagno e aprire l'armadietto dei medicinali dove si trovava una leva nascosta. Tirando questa leva una sezione del muro si apriva mostrando una scala. Dalla scala si accedeva ad una stanza sotterranea di circa 9 metri x 5. Anche qui le pareti erano piene di scaffali per il deposito di generi alimentari. Il soffitto in cemento della stanza aveva lo spessore di un metro e mezzo!

Gruss ha osservato nel suo libro: «Una persona potrebbe entrare nella stanza da bagno e non scoprirebbe mai che lì vi è un rifugio. Quando fu costruita la casa nel 1967, venne appoggiata sul lotto per mantenere intatto il rifugio; e così il rifugio esiste ancora oggi» (Monuments, p.70).

Veduta aerea di Beth-Shan dal lato sud. Foto scattata il 19 maggio 1963. La demolizione dei precedenti edifici ha rivelato la parte superiore del rifugio antiaereo (indicato dalla freccia) che si trovava nel "fienile delle capre".

Altra veduta dello stesso luogo visto dal lato nord

Ecco cosa si legge ancora a questo proposito in un sito in lingua inglese (link):

Una proprietà che si estende su 75 ettari di terreno. Il clima della seconda guerra mondiale portò a pensare bene di costruire un rifugio contro eventuali bombardamenti da parte dell'aviazione giapponese e completamente accessoriato per garantire la sopravvivenza per lunghi periodi. Dopotutto i "principi" avrebbero potuto aver bisogno di una protezione dai bombardieri Giapponesi. Forse non sapete quanto fosse pericolosa la vita a San Diego nel 1939.

Beth-Shan è stata spesso argomento di speculazione sulla possibilità che Rutherford potesse essere sepolto in una cripta nella proprietà. Lui stesso aveva chiesto di essere sepolto a Beth-Sarim nella zona del cortile, ma la città di San Diego rifiutò tale lusso. La versione ufficiale è che il suo corpo sia stato rimandato nuovamente a New York, ma qualcuno (compreso il presidente Fred Franz) ha affermato che il suo corpo fosse segretamente sepolto a Beth-Shan. Esiste un intero libro che parla di Beth-Sarim e Beth-Shan, con le immagini e le copie degli atti, dal titolo "Testimoni di Geova: I loro monumenti alla falsa profezia", di Edmond Gruss (link). [nota 2]

Perché allora la Società ha cercato di nascondere che cosa stavano facendo quando alcune voci sull’esistenza di Beth-Shan circolarono tra i testimoni di Geova all’inizio del 1940?

“Qualche inattendibile persona è responsabile della circolazione di una storia secondo la quale Beth-Sarim si sta ingrandendo come posto di sicurezza e che questo si sta facendo tramite la Società. Non c’è assolutamente una parola di verità in tale diceria. Quelli che sono interessati alla Teocrazia, farebbero meglio a diffondere il messaggio del regno invece delle immaginazioni false di altri”. (WT 1/6/1940 p. 162, la pagina completa)

Invece Beth-Sarim si stava effettivamente ingrandendo con la costruzione degli edifici di Beth-Shan nel terreno adiacente. La Società però, parlando in maniera strettamente letterale, e usando la consueta strategia teocratica con cui si evita di dare informazioni a chi "non ha il diritto" di venirne a conoscenza, poteva dire che non era Beth-Sarim, inteso come edificio originale, che si stava ingrandendo. La Società stava costruendo infatti nell'area adiacente a Beth-Sarim, quindi, alla lettera, era vero che Beth-Sarim non si stava ingrandendo. La Società si stava infatti ampliando nell'area accanto a dove sorgeva Beth-Sarim.

Le "dicerie" in circolazione erano quindi fondate: effettivamente la Società stava ingrandendo la sua proprietà, costruendo Beth-Shan come "posto di sicurezza". Il ritrovamento dei rifugi antiaerei è una conferma di questa storia che circolava in quel tempo fra i TdG. Evidentemente qualcuno aveva saputo dei rifugi costruiti a Beth-Shan e ne aveva parlato con altri, facendo menzione del fatto che "Beth-Sarim" si stava "ingrandendo come posto di sicurezza".

Che motivo avevano di negare "strategicamente" quello che stava accadendo? Forse perché era imbarazzante, in quell'epoca segnata da conflitti orribili, far sapere che Rutherford si premurava di far approntare un rifugio sicuro per la sua incolumità, mentre nell'Europa sotto l'egemonia nazista i TdG erano esortati a mostrarsi coraggiosi di fronte alla morte? Oppure perché volevano che nessuno sapesse di tali rifugi per cautelarsi maggiormente da eventuali nemici che avessero bombardato od occupato la zona?

Ci sono diverse pubblicazioni scritte da Rutherford che mettono in risalto la preoccupazione del "giudice" che l'America potesse essere occupata e dominata dalle potenze totalitarie. Per esempio, nel 1941, in piena seconda guerra mondiale, nel discorso "Conforto per tutti quelli che gemono", il "giudice" parlò della "corretta interpretazione" del capitolo 11 di Daniele, "identificando con precisione" i due "re" colà descritti. Il discorso venne poi pubblicato in una serie di articoli che apparvero dal 15 settembre 1941 al 15 dicembre 1941 sulla "Torre di Guardia". Ecco cosa si leggeva a p. 335 della "Torre di Guardia" del 1/12/1941:

Geova ha rivelato al suo popolo che il "tempo della fine" è iniziato nel 1914 ... Ora il Signore rivela al suo popolo il significato della profezia di Daniele ... Il Signore ha rivelato al suo popolo l'identità dei due "re" che stanno ora lottando per dominare il mondo.

In realtà "il Signore" non aveva rivelato proprio niente, e le stravaganti interpretazioni del "giudice" non avevano alcun fondamento biblico e storico. Si veda a questo proposito la pagina "I Testimoni di Geova ed il libro di Daniele".

Vediamo comunque cosa avrebbe rivelato "il Signore" in quel tempo:

La battaglia del gran giorno di Dio Onnipotente porterà il potere del Demonio alla conclusione finale ... Così sarà per sempre la fine della Gerarchia Nazi Fascista; e questo segnerà per sempre la fine del potere del Demonio. E' nel giorno di questi governi dittatoriali ... che il Dio del cielo metterà in azione il suo regno, LA TEOCRAZIA» (pp. 376, 377).

Rutherford quindi era convinto che Armaghedon fosse davvero alle porte. Pensava che prima dell'intervento di Dio, i Nazi-fascisti avrebbero invaso Inghilterra ed America e che questo adempisse la profezia di Daniele. Rutherford credeva anche che presto una grande carestia sarebbe arrivata in tutto il mondo, compresi gli Stati Uniti. A p. 343 della "Torre di Guardia" del 15/12/1941 scrisse:

E' certo che una grande carestia affliggerà molte nazioni della terra in un futuro molto prossimo. Anche gli Stati Uniti sono in linea per tanta sofferenza ... gli Stati Uniti si trovano davanti dinanzi ad un mondo ormai prossimo al disastro e che sta per cadere.

La sua fu però solo una delle tante false "profezie", perché non accadde nulla di quanto "il Signore", a suo dire, gli avrebbe rivelato.

Negli anni fra il 1920 e il 1930 Rutherford scrisse anche articoli in cui si diceva che la "prossima guerra" avrebbe condotto ad Armaghedon e avrebbe portato la Teocrazia o il Regno di Dio sulla terra. Il "giudice" credeva che la guerra sarebbe stata combattuta prevalentemente nell'aria con gas asfissianti e bombe batteriologiche che avrebbero cancellato la maggior parte della vita sulla terra. Ecco cosa venne scritto, per esempio, in The Golden Age del 2/06/1926, p.455:

«I compatti centri di civiltà, densamente popolati e altamente industrializzati saranno inzuppati di gas, bagnati da liquidi infuocati e disseminati di batteri. Conflagrazioni inestinguibili copriranno il cielo con una coltre di fumo, quasi impenetrabile alla luce, nascondendo i globi di giorno e di notte e le costellazioni, influendo nella mente umana, immergendola nella disperazione e nelle tenebre. Forse saranno predisposte in anticipo camere e gallerie sotterranee in previsione di questo tempo terribile ... Il Giorno di Fuoco si può intendere con un significato sia letterale che simbolico, riducendo le grandi aree della superficie della terra nella condizione descritta in Geremia 4:23-27. Naturalmente il pianeta stesso rimarrebbe intatto, sebbene la crosta potrebbe essere soggetta a convulsioni sismiche senza precedenti. Dopo tutto, non sembra il letterale Diluvio di Acque offrire un precedente per aspettarsi un letterale Giorno di Fuoco?». Cliccare qui per visualizzare la pagina originale.

La "paranoia" di Rutherford per l'imminenza di Armaghedon (e dell'invasione Nazi-fascista), espressa in articoli come quelli succitati, fa capire per quale motivo avesse fatto costruire nel 1939, quando scoppiò la seconda guerra mondiale, due rifugi antiaerei a Beth-Shan, muniti di scaffali dove conservare le provviste per quando sarebbe sopraggiunta l'"imminente carestia". Da notare che nella zona dove viene costruita Beth-Shan vi erano anche diversi tunnnel e caverne naturali. Quando poi la guerra finì, nel 1945, senza che si avverassero le "profezie" di Rutherford, la proprietà venne venduta.

Immagini dei rifugi scattate in tempi recenti dal nuovo proprietario, che li ha trasformati in magazzini:


Cliccare per ingrandire

***

Nota 1: La foto iniziale e le foto in bianco e nero sono state tratte dal libro Jehovah's Witnesses: Their Monuments of False Prophecy, di Edmon Gruss, pubblicato nel 1995. Gran parte del materiale esposto in questa pagina è stato tratto dal sito di Ken Raines: http://www.seanet.com/~raines/bethshan.html

Nota 2: La Watchtower ha scritto che Rutherford è sepolto a Staten Island, New York: «I resti del Giudice Rutherford, scortati dall’impresario delle pompe funebri, Sig. Lewis, furono portati per l’inumazione alla Stazione Radio WBBR della Società Torre di Guardia, a Staten Island, New York dove c’è un cimitero che confina con la proprietà della Società e il Giudice Rutherford è stato sepolto vicino ad altri suoi fratelli che con lui avevano lottato per molti anni contro l’organizzazione del Diavolo. La sepoltura fu fatta nell’appezzamento del terreno in dotazione della Società nella mattina di sabato del 25 aprile 1942». (Consolation, 27 maggio 1942 p. 16, cliccare per visualizzare la pagina originale).

Commenta questa pagina:



STAMPA QUESTA PAGINA
Stampa questa pagina

Vuoi sostenere questo sito? Clicca qui

***
Traduci la pagina:
Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

 
Segnala la pagina su OK NOTIZIESEGNALO.COMSegnala su DiggitaSegnala su Del.icio.usSegnala su FacebookAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su GoogleAggiungi pagina ai tuoi Segnalibri su yahoo Di che cosa si tratta?

 

REALIZZAZIONE TECNICA A TITOLO GRATUITO: TAGLAB ST

Privacy Policy | Cookie Policy

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici