Vai ai contenuti

Suore e volantini



Suore e volantini


A proposito di esperienze la cui autenticità appare sospetta, l'Annuario 1996 dei Testimoni di Geova riportava, a p. 7, la seguente eclatante notizia:

I Testimoni di Napoli sono entrati anche in una scuola delle suore benedettine. La "madre superiora" è rimasta sorpresa leggendo che esiste davvero una soluzione permanente dei problemi dell'umanità. Ha chiesto 350 copie del volantino Notizie del Regno per darle ai genitori degli alunni, e le ha distribuite lei stessa, evidentemente con gran piacere, durante una recita scolastica.

Su iniziativa dell'associazione cagliaritana CARIS, si cercò di rintracciare, senza esito, la "scuola delle suore benedettine" in cui sarebbe avvenuto l'episodio pubblicizzato nell'Annuario. La superiora generale delle suore benedettine scrisse una lettera alla CARIS nella quale smentiva categoricamente quanto affermato nell'Annuario:

Cliccare per ingrandire

La vicenda incuriosì la stampa locale al punto che sul quotidiano napoletano "Il Mattino" del 12 febbraio 1997 comparve un articolo intitolato: "Guerra religiosa tra suore e Testimoni di Geova", nel quale tra l'altro si riferiva quanto segue:

Carmine Di Matteo, l'autore dello scoop napoletano, frena e cerca di correre ai ripari: "Ci deve essere stato un errore di battitura nella relazione del nostro Annuario. Le suore benedettine davvero non c'entrano nulla. Si tratta, invece, delle suore francescane di Pagani, in provincia di Salerno".

Cliccare qui per visualizzare l'articolo completo

Quindi, l'Annuario del 1996 conterrebbe due errori: uno di luogo (Salerno e non Napoli) e uno di ordine di suore (francescane e non benedettine)!

Sta di fatto che sempre il CARIS, a Pagani, interpellò la Superiora di un Istituto di Suore Francescane con annessa una scuola materna, la quale smentì categoricamente qualunque notizia circa una loro disponibilità alla propaganda dei Testimoni di Geova. Ecco la lettera di smentita:


Cliccare per ingrandire

Non so se ci sia stato un ulteriore seguito alla vicenda, ma essa sembra che confermi quanto scritto da altri a proposito di "limatura" di esperienze vissute da Testimoni di Geova.


Crisi di coscienza,
Fedeltà a Dio
o alla propria religione?
Di Raymond Franz,
già membro del
Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova
Click sull'immagine per
accedere alla pubblicazione
 
   
       
 
   
       
14/10/2019
Torna ai contenuti