Vai ai contenuti

Studio comparato con la TNM

Menu > TNM e profezie > TNM pagine


STUDIO COMPARATO TRA TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO (NM)
e TESTI ORIGINALI

di Claudio Forte

SCRITTURE EBRAICO-ARAMAICHE

........................................................
Molti degli errori qui riportati denotano solo una cattiva conoscenza della lingua ebraica/aramaica da parte degli anonimi traduttori del NM, ma in diversi casi vi sono anche importanti implicazioni dottrinali. Tutta la Traduzione del Nuovo Mondo (TNM) è caratterizzata, errori a parte, da un linguaggio italiano scadente.
........................................................

SCRITTURE GRECHE – CRISTIANE

(esempi di alterazioni del testo originale con importanti implicazioni dottrinali)
........................................................

N.B.: il testo originale da cui è stata ricavata la traduzione corretta è il testo critico di Westcott e Hort riconosciuto e pubblicato dalla stessa Società Torre di Guardia nella versione interlineare greco/inglese che riporta due traduzioni: una parola per parola quasi sempre corretta ed una "ufficiale", sulla colonna destra, che risulta alterata. Nella prefazione dell’interlineare viene spiegato che la TNM si basa essenzialmente su questo testo critico, ma ne sono stati consultati anche altri.
Ciò potrebbe far a pensare che le differenze tra la traduzione di "sinistra" e quella di "destra" siano giustificate dall’esame di testi critici più aggiornati. Tuttavia l’ultima edizione (1993) del Nestle Aland, il principale e più completo testo critico del Nuovo Testamento, utilizzato da tutti gli studiosi, non presenta differenze nei punti in cui la TNM si discosta dal Westcott e Hort.

"...se qualcuno aggiunge qualcosa alle parole di questo Libro, Dio aggiungerà ai suoi mali le piaghe in esso descritti, e se qualcuno toglie qualcosa dalle parole del Libro Dio gli toglierà la sua parte dall’albero della vita" - Riv.22:18-19.
........................................................




Crisi di coscienza,
Fedeltà a Dio
o alla propria religione?
Di Raymond Franz,
già membro del
Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova
Click sull'immagine per
accedere alla pubblicazione
 
   
       
 
   
       
14/08/2019
Torna ai contenuti