Vai ai contenuti

Libri e pubblicazioni



Click sull'immagine per scaricare il file PDF
Dettagli del prodotto

  • Titolo del Libro:
  • I Testimoni di Geova e i cristianesimi delle origini. Antropologia di un movimento religioso contemporaneo
  • Autore: Sergio Pollina
  • Anno 2018
Cliccare sull'immagine per ordinare il libro
Dettagli del prodotto

  • Titolo del Libro: La Trinità: Una verità biblica e storica
  • Autore: Nicola Paolillo
  • Editore: ECV (Edizioni Capitolo Vaticano).
  • Anno 2018
  • Versione cartacea: € 9, 90
  • Versione ebook: € 4,00
  • Il sommario del libro è visualizzabile qui (dopo la recensione): link

I Testimoni di Geova e i cristianesimi

delle origini. Antropologia di un movimento religioso contemporaneo


Descrizione

Dopo alcuni anni di lavoro il Dott. Sergio Pollina ha completato, nel 2018, la redazione di questo libro sui Testimoni di Geova. Si tratta di un'opera di circa mille pagine che non trova riscontro in alcuna delle produzioni sull'argomento attualmente in circolazione.
Il libro può essere liberamente scaricato per lo studio e l'approfondimento da parte di chiunque sia interessato alla tematica.

Avvertenza
Non è consentito pubblicare, anche solo parzialmente, quest'opera, sia in formato cartaceo che elettronico, senza l'esplicito consenso dell'autore, il Dott. Sergio Pollina.


La Trinità: Una verità biblica e storica


Recensione:

Il saggio del Professor Nicola Paolillo, affronta, seppur brevemente e in chiave apologetica, il tema del Dio uno e Trino, con particolare attenzione alla confutazione di quanto i Testimoni di Geova affermano. Vengono riproposte, sinteticamente, le radici bibliche e teologiche del Dogma. Dire che Dio è trinità significa dire che Dio non è un monolite solitario nei cieli, ma un Essere relazionale al suo stesso interno, nella sua intimità.

Resta dunque da approfondire la ricaduta antropologica della dimensione trinitaria del divino. Il riferimento è a quanto scrive il Genesi sull’Adamo (l’umanità) creato a immagine e somiglianza di Dio (cfr. Gen 1,26-27). Stante quanto lì affermato, se noi siamo creati dalla Parola di Dio e dal soffio dello Spirito che aleggiava (lett. covava) sulle acque, anche l’intima nostra struttura, a immagine e somiglianza di Dio, non può che essere relazionale, come Dio stesso è.

Tradotto, noi non possiamo fare a meno degli altri; anzi il nostro compierci umanamente, così come Dio ci ha pensati, passa attraverso l’uscire da noi stessi nella relazione alta, buona, leale e affidabile con coloro che ci stanno di fronte. La missione trinitaria di Gesù e dello Spirito nel mondo consiste proprio nel sostenerci in questo cammino, certo progressivo, del dono di sé, che pur con fatica e cadute, solo può umanizzarci pienamente.

La lettura giova a chi vuole un primo e germinale approccio al tema, assolutamente inesauribile, come tentare di mettere il mare in un secchiello: risolvere l’immensità di Dio nei ragionamenti della nostra piccola mente. Il nostro Dio è il Dio della storia. Egli ha pensato la storia come storia della salvezza, per la salvezza di tante storie: le nostre.
Legnano lì, 30 ottobre 2018

Mons. Angelo Cairati
Prevosto di Legnano –.

Cliccare sull'immagine per ordinare il libro
Dettagli del prodotto

  • Titolo del Libro: Piccole apostasie. Il congedo dai nuovi movimenti religiosi
  • Autori : Mario Cardano Nicola Pannofino
  • Editore: Il Mulino
  • Collana: Studi e ricerche
  • Data di Pubblicazione: Settembre 2015
  • Prezzo: € 27,00
  • Formato E-book: € 19,99

Piccole apostasie. Il congedo dai

nuovi movimenti religiosi


Recensione:

Piccole apostasie. Il congedo dai nuovi movimenti religiosi:
Da un po'di tempo si è assistito a un ritorno del sacro e della religiosità e grande è il fascino esercitato da nuovi movimenti religiosi, di cui molto si è studiato e scritto Decisamente minore è stata l'attenzione riservata ai processi di deconversione da queste organizzazioni

A queste "piccole apostasie", è dedicato il volume che focalizza l'attenzione sul congedo da quattro movimenti religiosi, diversi per struttura organizzativa e proposta dottrinaria: Damanhur, Soka Gakkai, Testimoni di Geova e Scientology

Altre informazioni sul libro sono visualizzabili nel forum Infotdgeova: cliccare qui
Nel libro si parla molto del sito Infotdgeova e vi vengono riportate diverse esperienze tratte dal sito.
Cliccare sull'immagine per ordinare il libro
Dettagli del prodotto

  • Titolo: Ragazza Del Mondo (La) Regia: Danieli Marco Distributore: CG Data di Pubblicazione: 2017 Genere: Drammatico
  • Cast: Michele Riondino Sara Serraiocco
  • Formato video: Wide Screen Prezzo: € 16,99
Cliccare sull'immagine per ordinare il libro
Dettagli del prodotto

  • Titolo del Libro:
  • La torre d'avorio
  • Autore: Vincenza D'Esculapio Editore: Homo Scrivens
  • Collana: Direzioni immaginarie Pagine: 180
  • Prezzo: € 14,00

Ragazza Del Mondo


Recensione:

Quello di Giulia è un mondo antico e sospeso, fatto di rigore e testi sacri, che esclude con ferocia chi non vi appartiene. E' il mondo dei Testimoni di Geova. Quello di Libero è il mondo di tutti gli altri, di chi sbaglia, di chi ama senza condizioni. Quando Giulia incontra Libero scopre di poter avere un altro destino, tutto da scegliere…
Altre informazioni e recensioni sul film sono visualizzabili nel forum Infotdgeova: cliccare qui

La torre d'avorio


Recensione:

La storia di Evelina e suo marito, attratti dalle lusinghe dei testimoni di Geova fino a ritrovarsi in una metaforica torre d'avorio, in cui solo chi condivide totalmente l'ideologia geovista trova spazio: pensiero critico, dissenso, voci indipendenti non sono ammissibili, perché l'unica verità risiede nei dettami del corpo direttivo della società Torre di Guardia, unica voce di Dio sulla terra. Per chiunque osi metterne in discussione i principi "teocratici" è ostracismo assoluto.

Una recensione del libro è disponibile anche nel sito di Achille Aveta:
Il mondo dei Testimoni di Geova visto dall’interno
Cliccare sull'immagine per ordinare il libro
Dettagli del prodotto

  • Titolo del Libro: La ballata di Adam Henry
  • Autore :  Ian McEwan
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Supercoralli
  • Data di Pubblicazione: 25 Novembre '14
  • Genere: letterature straniere: testi
  • Pagine: 202
  • Traduttore: Basso S.
  • ISBN-10: 8806223836
  • ISBN-13:  9788806223830
an McEwan è nato nel 1948 e vive a Londra. È autore di numerosi libri, fra cui L'inventore di sogni, For You, Blues della fine del mondo e numerosi romanzi tra i quali Cortesie per gli ospiti, Lettera a Berlino, Amsterdam, Espiazione, Sabato, Chesil Beach, Solar e Miele.
Tutti i suoi libri sono pubblicati in Italia da Einaudi.

Si veda anche la discussione nel forum:
I testimoni di Geova al centro del nuovo romanzo di Ian McEwan
Cliccare sull'immagine per ordinare il libro
Dettagli del prodotto

  • Titolo del Libro:Sto bene. È solo la fine del mondo.
  • Autore: Ignazio Tarantino
  • Editore: Longanesi
  • Collana: La Gaja scienza
  • Data di Pubblicazione: 2013
  • Prezzo: € 14,90
Ignazio Tarantino
è anche
su Facebook: link
Si veda anche la pagina:

La ballata di Adam Henry


Prefazione

"Divino distacco, diabolica perspicacia": cosi si mormora negli ambienti giudiziari londinesi a proposito di Fiona Maye, giudice dell'Alta Corte britannica in servizio presso la litigiosa Sezione Famiglia. Sposata da trentacinque anni con lo stesso uomo e senza figli, il giudice Maye ha dedicato tutta la sua carriera alla composizione di dissidi sanguinosi spesso giocati nella carne di chi un tempo si è amato.

Battaglie feroci per l'affidamento di figli non più condivisi, baruffe patrimoniali, esplosioni d'irrazionalità cui il giudice Maye oppone un paziente esercizio di misura e sobrietà nella convinzione di "poter restituire ragionevolezza a situazioni senza speranza". I casi su cui è chiamata a pronunciarsi popolano i giorni e ossessionano le notti di Fiona, calcandone la coscienza. Forse la rendono più sfuggente, distratta. Sarà dunque a questo che si deve l'oltraggiosa richiesta di suo marito Jack? "Ho bisogno di una bella storia passionale", un "ultimo giro" extraconiugale con la ventottenne Melanie, esperta di statistica.

Umiliata, ferita, "abbandonata agli albori della vecchiaia", Fiona cerca rifugio, come d'abitudine, nel caso successivo. E quello di Adam Henry, violinista dilettante, poeta in erba, diciassette anni e nove mesi, troppo pochi per decidere autonomamente della propria vita o della propria morte. Adam è affetto da una forma aggressiva di leucemia che richiede trattamento immediato. I genitori del ragazzo e il minore stesso, Testimoni di Geova, si oppongono alla trasfusione di sangue che lo salverebbe. Del suo futuro deve decidere la corte, il giudice Maye, che, in deroga all'ortodossia, sceglie di stabilire un contatto diretto. E incontrando il ragazzo reale che si cela dietro il nome di Adam Henry, scopre un essere sul ciglio dell'abisso e però sorprendentemente appassionato alla vita.

Recensione:

Fiona Maye, giudice dell'Alta Corte di Londra specializzata in diritto di famiglia, alla soglia dei sessant'anni vede il proprio matrimonio sgretolarsi. Abituata alla razionalità e alla compostezza, Fiona cerca di soffocare la paura e il dolore tuffandosi a capofitto nel lavoro. In tribunale la attende un nuovo caso complicato: i genitori di Adam Henry, un ragazzo di diciassette anni e nove mesi malato di leucemia, rifiutano le trasfusioni per non contravvenire al volere divino, come stabilito dalle convinzioni dei Testimoni di Geova. L'ospedale ha chiesto con urgenza l'intervento della corte: il ragazzo rischia di morire.

Ascoltate le parti in aula, Fiona decide di andare a fargli visita. Sarà un momento decisivo, l'incontro tra due solitudini che lascerà una traccia indelebile nell'esistenza di entrambi. Grazie alla sentenza di Fiona, Adam sopravviverà, ma il suo mondo verrà irrimediabilmente sconvolto. La gioia dei genitori di fronte alla decisione che lo ha salvato – senza che nessuno di loro fosse costretto a scivolare nel peccato – lo allontanerà dalla fede e dalla comunità, mettendolo di fronte a una libertà forse troppo grande, a una fame di vita del tutto sconosciuta.

Gli esiti saranno catastrofici e travolgeranno anche Fiona, ponendo l'integerrima interprete della legge di fronte all'irrimediabilità dei suoi abbagli. Tra rimorso e giustizia, razionalità ed estremismo, Ian McEwan va alla ricerca dell'impossibile punto d'equilibrio tra ragione e fede, consegnandoci un romanzo dalla costruzione perfetta, un dramma umano limpido e potente, lontano da ogni retorica.

Sto bene. È solo la fine del mondo.


Recensione di Giovanni Turi

Sto bene, è solo la fine del mondo(Longanesi) è il romanzo d’esordio del monopolitano Ignazio Tarantino e racconta la storia della sua contrastata giovinezza tra impulsi di vita e dettami religiosi. L’autore fa i conti con il proprio passato attraverso la figura del protagonista, Giuliano, che assiste alla conversione di sua madre e dei suoi fratelli al credo dei testimoni di Geova e, prima ancora di comprenderne le ragioni, spinto dal loro amore è costretto ad adeguarsi: «In quel momento capii che entravo definitivamente in un mondo a parte, che non sarei stato come gli altri bambini […]: loro non dovevano stare a pensare se fosse giusto o sbagliato fare una determinata cosa».

L’autore è abile nel mostrare la realtà prima con lo sguardo ingenuo di un bambino di sei anni, che deve ad esempio rinunciare al Natale e alla condivisione della quotidianità ludica con i coetanei; poi con quello curioso di un ragazzino, costretto a rinnegare l’amore corrisposto per Sara e ad accettare la morte del fratello perché i suoi cari impediscono la “sacrilega” trasfusione; infine con quello problematico di un giovane, che non vuole privarsi dell’affetto dei propri cari, ma non può più accettare di continuare a vivere in quella che inizia a percepire come una menzogna.

Una prospettiva cruciale in tutto il romanzo, oltre a quella religiosa e ai suoi condizionamenti, è rappresentata proprio dall’analisi delle dinamiche e delle tensioni famigliari: le violenze del padre burbero e manesco vengono gradualmente sostituite da quelle psicologiche della madre infervorata, così come la complicità tra i fratelli è via via corrosa dai sospetti di apostasia.

Nonostante qualche leggerezza da esordiente, come il finale un po’ precipitoso, Sto bene, è solo la fine del mondo è comunque una convincente opera prima e a Tarantino, che da quasi vent’anni ha lasciato la sua terra e la sua famiglia, va anche riconosciuto il merito di non aver voluto indulgere su quei particolari folkloristici e nostalgici che connotano tanta della “letteratura pugliese” per dare alla sua scrittura l’orizzonte più ampio di una denuncia contro ogni forma d’integralismo, a prescindere dalle coordinate storico-geografiche.
Cliccare sull'immagine per ordinare il libro
Dettagli del prodotto

  • Un Tatuaggio è per sempre
  • Autore: Patrizia Boscaro
  • Editore: Neos
  • Data di Pubblicazione: 2013
  • Prezzo: € 12,90
Patrizia Boscaro è nata nel 1974 a Torino. Cresciuta nel quartiere Barriera di Milano, nel periodo in cui le ragazzine sognatrici e romantiche come lei impazzivano per Candy Candy e Lady Oscar, ha iniziato ad amare la scrittura dopo aver letto “Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austen. Vive a Giaveno (To) con il marito e i tre figli e lavora nel Giardino botanico Rea. Il suo sogno è di aprire una libreria specializzata per bambini come il delizioso “Negozio dietro l’angolo” del film “C’è posta per te”.

Cliccare sull'immagine per ordinare il libro
Dettagli del prodotto

  • La Bibbia dei testimoni di Geova. Storia e analisi di una falsificazione
  • Autore: Polidori Valerio
  • Presentazione di Valentino Cottini
  • Anno: 2013 (febbraio)
  • Edizione: 1
  • Pagine: 224
  • Collana: Studi biblici
  • Formato: 140x210
  • Confezione: Brossura
  • Prezzo: € 19,50

Un Tatuaggio è per sempre


Contenuti:

Per Milena un tatuaggio è una conquista, il simbolo della ritrovata libertà di disporre del proprio corpo, di essere se stessa anche nelle decisioni più apparentemente minime della propria vita. Può sembrare un atteggiamento frivolo, ma per giudicarlo bisogna conoscere la sua storia.
Milena è una ragazza qualunque, vive a Novara ma la sua vicenda, ai nostri giorni, potrebbe svolgersi ovunque.

La incontriamo quindicenne, alla ricerca di una realtà dove esprimere la sua necessità di affetto e di relazione profonda con altri esseri umani. Il destino le fa conoscere una comunità dove crede di trovare una risposta alle sue aspettative e dove incontra l’uomo dei suoi sogni. Quell’uomo alto, bello e di successo, che diventa presto suo marito, nasconde però un lato oscuro che esplode con violenza contro di lei, e Milena, appena diciottenne, si schianta su questa rivelazione ed entra nella nutrita schiera delle giovani donne maltrattate e silenziose.

La giovane età, l’assenza di comprensione e di supporto da parte della famiglia e l’insabbiamento della verità operato dalla comunità, la porteranno ad accettare questi soprusi per molto tempo, fino alla svolta liberatoria.

Queste pagine raccontano di una prigionia, di come un carcere psicologico possa calare le sue sbarre in modo subdolo e potente con il supporto della connivenza sociale; ma la vicenda di Milena è soprattutto una storia di liberazione, di presa di coscienza e di crescita di consapevolezza e di volontà, l’avventura di un piccolo bruco che, rotta la sua prigione, si leva in volo oltre le avversità verso il suo futuro di farfalla. Quella farfalla che finalmente può anche farsi tatuare.

La mia solitudine scavava un vuoto profondo dentro di me.
Ero giovane, giovane anagraficamente e non solo. Il mio fisico sprizzava energia, mi mancavano i pomeriggi al parco a pattinare, le risate con la mia amica del cuore, stare seduti su una staccionata a civettare. Mi mancava vivere la mia età. Mi mancava un abbraccio caldo, una carezza affettuosa, un sorriso incoraggiante. Volevo sentirmi dire: sei bellissima!

Forse tutte le ragazze vivevano le stesse cose. Anche mio padre mi diceva che tutte le coppie litigano, quindi perché preoccuparsene?
In fondo non mi faceva del male tutti i giorni.
In fondo ogni tanto era allegro e mi trattava bene.
In fondo qualche volta mi portava una gonna o una maglietta nuova anche se grigia perché lui amava il grigio fumo. Io adoravo il rosa e il lilla, ma

La Bibbia dei testimoni di Geova.

Storia e analisi di una falsificazione


Descrizione

Le radici protestanti dei Testimoni di Geova, che oggi contano circa otto milioni di fedeli in tutto il mondo, impongono l'uso della Bibbia come unica fonte autorevole della teologia.
Ma com'è possibile che un gruppo che si definisce "cristiano" ed è così saldamente ancorato al testo sacro non creda alla Trinità, alla divinità di Cristo, all'immortalità dell'anima, all'esistenza dello Spirito Santo, dunque al fondamento stesso di tutte le confessioni cristiane?

La risposta passa attraverso la rigorosa analisi filologica della Traduzione del Nuovo Mondo, la versione biblica prodotta a partire dagli anni '50 del secolo scorso e utilizzata dai Testimoni di Geova per lo studio e la predicazione.

Come dimostra questo saggio, primo lavoro scientifico edito in Italia sull'argomento, il testo biblico usato dai Testimoni di Geova è stato piegato alle esigenze teologiche del movimento con procedimenti filologicamente sbagliati.
È la storia di una falsificazione che ha avuto e ha tuttora una ricaduta pesantissima sulla vita di milioni di persone, indotte a cambiare vita sulla base di un testo manipolato ad arte con finalità che poco o nulla hanno a che fare con la religione. Presentazione di Valentino Cottini.
Cliccare sull'immagine per ordinare il libro
Dettagli del prodotto

  • Geova non vuole che mi sposi
  • Autore: Emidio Picariello
  • Editori Riuniti
  • Pagine: 242
  • Data pubblicazione: 2011
  • Prezzo: € 15,00
Cliccare sull'immagine per ordinare il libro
Dettagli del prodotto

  • I Testimoni di Geova- Scritti, dottrine ed evoluzione storica
  • Autore: Lorenzi Aldo
  • Editori Il Cerchio
  • Pagine: 443
  • Data pubblicazione: 2010
  • Prezzo: € 26,00
Prefazione alla II edizione:

L’apprezzamento con cui è stata accolta la I edizione e le sollecitazioni pervenute da diverse persone ad aggiornarla, mi ha spinto e stendere questa II edizione. Gli aggiornamenti sono stati richiesti da ex e da alcuni che tuttora sono Testimoni di Geova, che avendo trovato il precedente lavoro di ottima fattura e di aiuto alle loro ricerche sulle posizioni altalenanti assunte dalla Organizzazione dei Testimoni di Geova, mi hanno chiesto di ampliarla; cosa che ho fatto inserendo citazioni recenti e non che ho individuato dopo ulteriori approfondite ricerche.


Geova non vuole che mi sposi


Prefazione

Prefazione di Ivan Scalfarotto: «Emidio non è un bambino come gli altri. Non festeggia i compleanni, non festeggia il Natale. Le sue giornate sono scandite dalle preghiere e dagli studi biblici, dalle adunanze e dalla predicazione. E un Testimone di Geova. Ma Emidio è anche un bambino inquieto, che molto presto inizia a porsi domande e sentire questo mondo fatto di regole e di precetti troppo stretto e mortificante.

Inizia cosi un percorso di emancipazione, lento, inesorabile e doloroso, che lo porterà a scontrarsi con i suoi genitori e con tutta la comunità religiosa. Un viaggio esaltante alla scoperta di se stesso, perennemente in bilico tra senso di colpa e ribellione. Fino alla rinascita, alla scoperta dell'amore e, attraverso di esso, al riconoscimento di sé. Un inno alla laicità e un elogio della ragione, gioioso e drammatico allo stesso tempo».

Emidio sta per sposarsi, ma nessuno dei suoi parenti verrà al suo matrimonio, nessuno dei suoi amici d'infanzia sarà al suo fianco. Perché Emidio - che ha trascorso l'infanzia e l'adolescenza dividendosi fra gli "studi biblici" e la "predicazione" - non è più un Testimone di Geova: adesso è un "disassociato", un emarginato, una persona da cui stare alla larga. Così vuole la ferrea legge interna al movimento religioso.
Nell'attesa di un nuovo inizio con la compagna Vera, indaffarato fra bomboniere e partecipazioni, Emidio scende a patti con il suo passato e con l'assenza dei suoi cari, in un percorso "gioioso e drammatico al tempo stesso"
Si veda anche la pagina: Lasciare i TdG e perdere la famiglia

I Testimoni di Geova- Scritti,

dottrine ed evoluzione storica


Descrizione

Ecco sinteticamente alcuni scritti pervenutimi per i quali mi è stato chiesto di mantenere l’anonimato in quanto sono ancora Testimoni di Geova e hanno paura di avere delle ritorsioni nella Congregazione, sul lavoro ed avere problemi in famiglia:

“… il motivo per cui le scrivo è conoscere da lei dove trovare riviste e libri di Russell… penso che lei sia il più indicato, perché ho letto e studiato per intero il suo meraviglioso libro (I testimoni di Geova. Scritti, dottrine ed evoluzione storica. Citazioni tratte degli scritti ufficiali della Società Torre di Guardia dal 1879 al novembre 2004).

Le faccio i miei complimenti per il certosino lavoro, non avrei fatto di meglio, sono d’accordo con tutto quello che ha scritto, con logica e coerenza senza offendere nessuno… conosco molto bene i Testimoni di Geova, per ora ne faccio ancora parte… è da 44 anni e 28 anni come anziano nominato… Come lei saprà è proverbiale l’ignoranza della maggioranza dei Testimoni e purtroppo ho dei parenti e figli che solo a leggere il suo libro o navigare in Internet è considerato apostasia. (È colpa dell’organizzazione)… forse riuscirò almeno a svegliare i miei figli… è mai possibile che si possa leggere scritti vecchi di 2-3000 anni e non posso leggere scritti di Russell vecchi solo di 100 anni circa…” (segue firma).

"… un’impresa ardua, ma riuscita, quella di Aldo Lorenzi dove nel suo libro (segue citazione) con dovizia e pazienza raccoglie citazioni decennali dei Testimoni di Geova, citazioni veritiere e scevre di amarezza e pregiudizi… un libro da tenere nella propria biblioteca, da consultare… che toglie il velo squarciando il passato e il presente dei Testimoni di Geova sotto il profilo dottrinale”(segue firma).

“… ho fatto notare a più di un Testimone di Geova alcuni aspetti del suo libro, sono rimasti così colpiti che due di loro lo hanno comprato… il suo libro è uno strumento che aiuta a considerare come sono vere le parole di Gesù: “Dalle tue parole sarai condannato” la WTS si è condannata con ciò che ha scritto…” (segue firma).
Cliccare sull'immagine per ordinare il libro
Dettagli del prodotto

  • Il libro nero delle sette in Italia
  • Autore: Boschetti Caterina
  • Editore: Newton & Compton
  • Pagine: 479
  • Data pubblicazione: 2007
  • Prezzo: € 12,90

Il libro nero delle sette in Italia


Descrizione:

Cosa significa il termine "setta"? Cosa spinge un individuo a farne parte? Ma soprattutto come è possibile che, in un paese dove vige la libertà di culto, la religione diventi sinonimo di oppressione e schiavitù?

Questa inchiesta nazionale racconta in modo semplice e chiaro tutti i meccanismi e i passaggi che portano una persona qualunque a intraprendere un viaggio verso una religiosità fatta di strani rituali, preghiere sconosciute, alfabeti sacri e linguaggi criptici, ma a volte anche di droghe, di psicofarmaci e, in certi casi, di violenze sessuali e percosse.

Questo libro è un itinerario nell'incubo vissuto da decine di fuoriusciti e di familiari, che hanno avuto il coraggio di raccontare soprusi e abusi di alcune nuove religioni o di semplici associazioni culturali che nascondono, invece, ben altro.

I documenti inediti, denunce, ritagli di giornale, lettere e testi interni ai gruppi stessi, dimostrano che è tutto mafedettamente vero. Dal processo alle "Bestie di Satana" a Scientology, dalla Chiesa del reverendo Moon ai movimenti ufologici, dalle ramificazioni della religione cristiana al New Age, questo libro, tra interviste e testimonianze agghiaccianti, aprirà gli occhi al pubblico, mostrandogli un mondo nel mondo, dove criminalità, pedofilia, sparizioni, suicidi e casi di pazzia hanno molto spesso un unico filo conduttore.



Crisi di coscienza,
Fedeltà a Dio
o alla propria religione?
Di Raymond Franz,
già membro del
Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova
Click sull'immagine per
accedere alla pubblicazione
 
   
       
 
   
       
14/10/2019
Torna ai contenuti